BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giornale inglese Guardian “Atalanta, stadio obsoleto e tifoseria violenta”

Lo storico tabloid londinese dedica un articolo alla squadra bergamasca, tracciando un profilo sullo stadio di Bergamo "che avrebbe bisogno di lavori" e sulla tifoseria nerazzurra: "Nel corso degli anni ha guadagnato una reputazione violenta, con pochi amici e molti nemici"

Più informazioni su

Lo storico quotidiano inglese The Guardian ha dedicato un lungo articolo all’Atalanta (LEGGI CLICCANDO QUI). Il tabloid londinese traccia un profilo sulla stadio di Bergamo, sulla tifoseria nerazzurra e su un idolo atalantino come Claudio Caniggia.

“L’Atalanta gioca allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia e come atmosfera è uno dei più accesi in Italia -attacca l’articolo pubblicato martedì 7 gennaio-. E’ considerata una reliquia dell’Italia ai tempi di Mussolini e ora è ritenuto abbastanza obsoleto. Senza tetto e in alcuni punti la visuale è ostruita: non c’è dubbio che qualche lavoro servirebbe”. Questa la parte sullo stadio.

Si passa poi alla tifoseria: “Ma l’atmosfera non ha bisogno di essere migliorata, grazie a tifosi che sono tra i più fedeli e calorosi d’Italia. La Curva Nord è sede del gruppo Ultra Curva Nord 1907 e spesso realizza coreografie con razzi, enormi striscioni e fuochi d’artificio. Ci sono stadi migliori in Italia, ma pochi si scaldano in quel modo grazie ai tifosi nerazzurra”.

Dopo un riferimento alla Festa della Dea e al discusso episodio del carro armato che ha distrutto due auto con i colori di Brescia e Roma nel corso dell’ultima edizione, si parla della storia della tifoseria: “Gli ultras atalantini sono stati a lungo associati con la politica di sinistra, grazie a uno striscione di Che Guevara esposto a lungo in Curva Nord.

Nel corso degli anni questi ultras hanno guadagnato una reputazione violenta -prosegue il pezzo- e sono diventati famosi per utilizzare solo ‘pugni’ e ‘stivali’. Hanno pochi amici e molti nemici, e dicono ‘Ci stanno sul c. tutti’. La loro reputazione è stata ottenuta attraverso molti una sanguinosa battaglia, ma sono anche ammirati per la difesa dei valori ultras e la loro stretta relazione con la comunità di Bergamo”.

Infine un accenno a un idolo atalantino come Claudio Caniggia: “E’ stato indimenticabile. In un momento in cui il calcio era molto seguito, lui aveva un posto speciale”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da beppe

    dopo aver letto l’articolo originale sul sito del guardian,le possibilità sono due:o chi traduce per voi non conosce molto bene l’inglese,e nel caso mi offro di tradurvela letteralmente,o ci avete ricamato su mica male..ma propendo di più per la seconda…cosa non si fa per tirare fango sull’Atalanta e i suoi “terribili” tifosi…

    1. Scritto da nsomma

      non è che i seguaci dell’atalanta facciano molto per sembrare “non terribili”. Vedi il fatto che usano il carroarmato per festeggiare. e chiamano dea una squadra di calcio.Un po’ più di moderazione non guasterebbe.

      1. Scritto da Giulia

        Non capisco cosa ci sia di così sbagliato nel chiamare una squadra dea, alcuni amano la magica, altri la vecchia signora, altri ancora la DEA. Ora mi chiedo, secondo te, dove sta l’errore. Per quanto riguarda l’atteggiamento, opinabile o meno, è dettato da una forte PASSIONE. E ora dimmi, cosa c’è di sbagliato e pericoloso in tutto questo?

  2. Scritto da mario

    lo stadio è sicuramente malmesso, sarebbero da rifare completamente le curve,Nord e Sud, poi ristrutturare in generale, compreso i piazzali esterni, altri stadi sono messi peggio del nostro comunale vedasi Como, Brescia ,Monza , Lecco, si tratta sempre di metter mano al portafoglio… capit

  3. Scritto da Dax

    Forse violenti ai tempi di BNA e WKA… Ora proprio no, una delle curve più tranquille!

  4. Scritto da WKA

    anche gli inglesi riconoscono che … SIAMO FIERI DI ESSERE BERGAMASCHI.
    un giorno magari la dea ci porterà a giocare una partita di coppa contro un Liverpool o un Manchester e quel giorno spero di esserci.

  5. Scritto da Pajarito

    Per favore, prima di commentare andatevi a leggere l’articolo originale, in inglese, sempre che sappiate leggerlo, perchè qui pare che la gente non lo conosca….articolo ben scritto, che non butta infamia sull’Atalanta e sui suoi tifosi come spesso succede qui sui quotidiani locali.

  6. Scritto da io

    E dove è la notizia?

  7. Scritto da Carlo

    per redazione: mettete un bel link all’articolo in inglese così ci facciamo un idea se è stato tradotto all’italiana oppure no. Così non si capisce nulla !!!!

  8. Scritto da luigi

    Vi consiglio di leggere l’articolo originale. Il giornalista di bergamonews ha riportato solo 1/10 di quello che c’e’ scritto decontestualizzando e tagliando a dovere. Inoltre l’articolo fa parte di una serie di articoli/documentari riguardanti il calcio italiano e non è ad hoc sull’Atalanta.

    PS: io non entro nel merito di quello che viene scritto dando opinioni, ma almeno i giornalisti dovrebbero riportare le notizie complete

  9. Scritto da davide

    Pota, L’è dèl bù isé…

  10. Scritto da silvia

    Ho letto l’articolo originale ma questo in italiano mi sembra piuttosto fuorviante..sicuramente dice quelle cose sulla stadio obsoleto, ma non siamo noi stessi che ce ne lamentiamo? E e tutti i commenti positivi del the guardian? Mi sembrano riportati un po’ così,’ come se l’unico scopo fosse quello di sottolineare che tutti gli altri siano lì pronti a sparare fango, ma al contrario mi sembra un articolo ben fatto, ben informato e bilanciato… bah…

    1. Scritto da Redazione Bergamonews

      Prima dici che l’articolo tradotto in italiano è fuorviante, poi ammetti che dello stadio ci lamentiamo anche noi. Poi parli dei commenti del Guardian…. un po’ di confusione eh?

      1. Scritto da viola

        Incuriosita più dalla querelle sulla traduzione che dall’argomento. Attenzione… l’uso di google traduttore nuoce gravemente a tutti, giornalisti inclusi. La frase sulla reputazione è la più comica in assoluto. Può l’estensore dell’articolo spiegarmi cosa vuol dire in italiano: ” La loro reputazione è stata ottenuta attraverso molti una sanguinosa battaglia, ma sono anche ammirati per la difesa dei valori ultras e la loro stretta relazione con la comunità di Bergamo”? Orribile.

      2. Scritto da francesco

        Ed inoltre la foto col vetro rotto nel pezzo originale non compare… cmq bravi, siete riusciti nell’intento di attrarre l’attenzione. Che è poi il vostro unico obiettivo

      3. Scritto da Gio

        Incuriosito sono andato anche io a leggermi l’articolo originale… Confermo che il senso e’ diverso. Mentre qui e’ posto in negativo, l’articolo originale e’ in positivo

  11. Scritto da c

    non nascondiamoci dietro un dito,amo l’Atalanta ma non posso che confermare, lo stadio è obsoleto sfido chiunque a dire il contrario, la tifoseria violenta purtroppo è vero ma ce ne sono tante altre, comunque a guardare in casa propria non si sbaglia mai.

  12. Scritto da Valtesse

    Vanno alla stadio e vogliono stare al coperto, vanno in treno e si lamentano che sono sporchi ma questi io persone cosi non li assumerei mai per lavorare meglio degli stranieri.

  13. Scritto da Giovanni

    Il Guardian tabloid al pari del Sun? Ma state scherzando?

  14. Scritto da baz

    beh, dove è la notizia? è un’ovvietà….

    1. Scritto da jack

      Infatti.. è davanti agli occhi di tutti.

  15. Scritto da marco

    perchè con tutte le lodi alla città e ai tifosi che ci sono nell’articolo, il titolo di questa pagina deve essere così negativo? se non ti piace l’Atalanta scrivi d’altro, no?

  16. Scritto da greatguy

    pur diffidando dai taboid inglesi, che spesso sparano cavolate senza conoscere ciò che scrivono, in questo caso penso non siano andati lontano dalla realtà…anzi mi sa che c’hanno azzecato.