BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cgil verso il congresso A Bergamo al via un migliaio di assemblee

È iniziato martedì con l'avvio delle assemblee congressuali di base il lungo percorso che porterà allo svolgimento del XVII Congresso della Cgil: nell'ultima fase congressuale, nel 2010, furono 1.005 le assemblee e oltre 28.700 i votanti.

Più informazioni su

E’ iniziato martedì 7 gennaio, con l’avvio delle assemblee congressuali di base, il lungo percorso che porterà allo svolgimento del XVII Congresso della Cgil, previsto a Rimini il 6, 7 e 8 maggio. Il maggiore sindacato italiano si presenta a questo importante appuntamento con due documenti, licenziati il 2 dicembre scorso dal Comitato Direttivo nazionale. Il primo, dal titolo "Il lavoro decide il futuro", vede come prima firmataria Susanna Camusso ed è stato sottoscritto da tutti i componenti del direttivo, ad eccezione di Giorgio Cremaschi (primo firmatario) e altri cinque componenti che hanno sottoscritto un secondo documento, dal titolo "Il sindacato è un’’altra cosa".  

Le assemblee congressuali di base si aprono, dunque, a partire da martedì e si svolgeranno entro il 21 febbraio. Sarà poi la volta dei Congressi delle categorie territoriali, delle Camere del Lavoro territoriali, delle Camere del lavoro metropolitane e delle categorie regionali, da tenersi entro il 15 marzo. Toccherà, poi, alle strutture regionali (dal 17 marzo al 29 marzo 2014) ai sindacati di categoria nazionali (dal 31 marzo al 17 aprile 2014) e, successivamente, al sindacato dei pensionati dello SPI CGIL.  

A Bergamo la Cigl svolgerà il VII Congresso provinciale il 6 e 7 marzo all’Auditorium del Collegio di Sant’Alessandro: nell’ultima fase congressuale, quella del 2010, nella nostra provincia furono 1.005 le assemblee svolte (sia nei luoghi di lavoro che quelle territoriali) con la partecipazione di oltre 28.700 iscritti che espressero il proprio voto.  

I Congressi provinciali dei sindacati di categoria

NIDIL (nuove identità di lavoro) 22 febbraio 2014 CGIL Bergamo, sala "Luciano Lama" via Garibaldi 3, Bergamo  

FILCTEM (chimici, tessili, energia e manifattura) 25 febbraio 2014 sala "Mosaico", ex Borsa Merci via Petrarca, Bergamo  

FILLEA (edili, legno e affini) 25-26 febbraio 2014 Scuola Edile via Locatelli 15, Seriate  

FILT (trasporti) 25-26 febbraio 2014 Mutuo Soccorso, via Zambonate 33, Bergamo  

FISAC (credito e assicurazioni) 26 febbraio 2014 Hotel Excelsior San Marco Piazzale Repubblica 6, Bergamo  

FLC (scuola, università e ricerca) 27 febbraio 2014 Scuola Edile via Locatelli 15, Seriate

FP (funzione pubblica) 27-28 febbraio 2014 Collegio Sant’Alessandro Via Garibaldi 3, Bergamo  

FIOM (metalmeccanici) 27-28 febbraio 2014 Luogo da definire  

FILCAMS (commercio e servizi) 28 febbraio 2014 Luogo da definire  

FLAI (alimentaristi e agricoltura) 28 febbraio 2014 Cascina Ca’ del Valù Via Valle delle Sorgenti, Gaverina Terme  

SLC (grafici, cartai, poste e telefoni) 28 febbraio 2014 CGIL Bergamo, sala "Luciano Lama" via Garibaldi 3, Bergamo  

SPI (sindacato pensionati) 3-4 marzo 2014 Collegio Sant’Alessandro Via Garibaldi 3, Bergamo

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da hartimes

    Elezioni bulgare e’ tutta nella triplice. matusalemme e’ persino nuovo. Sono complici del disastro.

  2. Scritto da cristiano

    suonatela e cantatela tra di voi ma il tempo è passato e ricordatevi bene che gli stipendi italiani sono tra i peggiori in europa,a parte paesi tipo romania,grecia portogallo .sventolate le vostre bandiere rosse ma gli anni 70 sono finiti da un pezzo.