BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Trasporti, avvio d’anno con raffica di scioperi Disagi per i pendolari

Al rientro dalla vacanze natalizie i pendolari bergamaschi dovranno fare i conti con nuovi disagi. A gennaio è in arrivo una raffica di scioperi nel trasporto pubblico locale (venerdì 24) e in quello aereo. Stop previsto anche nel settore delle telecomunicazioni.

Al rientro dalla vacanze natalizie i pendolari bergamaschi dovranno fare i conti con nuovi disagi. A gennaio è in arrivo una raffica di scioperi nel trasporto pubblico locale (venerdì 24) e in quello aereo. Stop previsto anche nel settore delle telecomunicazioni.

Si parte mercoledì 8 gennaio con lo sciopero di 4 ore dei lavoratori dell’Enav, indetto dall’Anpcat. Si articolerà dalle 13 alle 17 e saranno assicurati i voli di Easy Jet. Il giorno dopo, giovedì 9 gennaio, la protesta nel settore aereo è stata proclamata dall’Usb Lavoro Privato e coinvolgerà il personale Sea e Sea Handling degli aeroporti milanesi di Linate e  Malpensa. Lo stop coinvolgerà la fascia compresa dalle 10 alle 14.

Sabato 18 gennaio sarà la volta del personale navigante di cabina di EasyJet. Lo sciopero, proclamato dall’Avia, sarà di 4 ore, dalle 12 alle 16. Nella stessa giornata stop (sempre dalle 12 alle 16) dei dipendenti della Sea e Sea Handling aderenti a Cub-Trasporti. L’ultima protesta nel trasporto aereo ci sarà mercoledì 29: a incrociare le braccia sarà il personale di terra e di volo del Gruppo Meridiana. Lo sciopero, indetto da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Ugl Trasporti, sarà di 24 ore. Stop anche per il personale navigante sempre di Meridiana aderente all’Usb-Lavoro Privato (dalle 00 alle 23:59).

Venerdì 24 gennaio disagi in vista per chi deve prendere bus, metro e tram. E’ previsto uno sciopero, indetto dall’Usb Lavoro Privato, che coinvolgerà il trasporto pubblico locale. Lo sciopero del personale si articolerà in 24 ore con modalità territoriali e con il rispetto delle fasce di garanzia.

Martedì 7 gennaio lo stop riguarderà i lavoratori di Telecom Italia aderenti alla Cisal-comunicazione e Snater: fino al 31 salteranno l’ultima ora del turno (divisione Caring). Il personale Open Access, escluso Roma e Lazio, salterà le ultime due ore del turno e anche il blocco degli straordinario.

Infine lunedì 13 è prevista la protesta degli avvocati, indetta dall’Unione camere penali italiane, con l’astensione dalle udienze e dalle attività giudiziarie fino al 15 gennaio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.