BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nuovi autori e registi affermati raccontano storie da tutto il mondo

Per la quinta edizione il Laboratorio tascabile porterà il cinema di qualità in città alta tutte le sere dal 7 al 25 gennaio.

Più informazioni su

Tutte le sere dal 7 al 25 gennaio alle 21 al cinema con il Teatro tascabile di Bergamo: quattrodici pellicole di cui ben dieci sono presentate in anteprima per la città.

Laboratorio tascabile nasce dalla voglia di proporre al pubblico film interessanti, importanti, particolari, belli, visibili in festival internazionali, ma che raramente passano nelle sale cinematografiche. 

In Quattro serate saranno presenti i registi  Luca Bellino, Silvia Luzi, Rossella Schillaci, Valentina Pedicini, Federico Spinetti.

Il progetto è frutto della collaborazione tra laboratorio 80, teatro tascabile di Bergamo, Bergamo film meeting, Filmmaker festival e ristorante Da Mimmo; la rassegna si inserisce in un progetto finanziato dalla Fondazione della comunità bergamasca.

Nuovi autori e registi affermati raccontano storie che provengono da tutto il mondo. L’impegno sociale nel premiatissimo dell’arte della guerra di Luca Bellino E Silvia Luzi; le migrazioni nei film di Rossella Schillaci: il limite e altra europa; la musica e l’apartheid in searching for sugar man di malik benjelloul; il ritratto del Fotografo Bert Stern di Shannah Laumeister; la donna minatrice in Dal profondo di Valeria Pedicini; la tradizione in Zurkhaneh – la casa della forza di Federico Spinetti; l’immagine della radio in La maison de la radio di Nicolas Philibert; i segreti di stato in The unknown known di Errol Morris; l’America religiosa in Stop the pounding heart di Roberto Minervini.

In collaborazione con filmmaker festival quattro film di uno dei documentaristi di riferimento, Ross Mcelwee: Bright leaves, Six o’clock news, Time indefinite e Sherman’s march.

In quattro serate saranno presenti i registi: Luca Bellino e Silvia Luzi (Dell’arte della guerra) il 7 gennaio, Rossella Schillaci (Il limite) il 10 gennaio, Valentina Pedicini (Dal profondo) il 17 gennaio, Federico Spinetti (Zurkhaneh) il 18 gennaio.

Per concludere con un momento di convivialità le serate in cui saranno presenti i registi con il buffet offerto da ristorante da Mimmo.

Il Teatro tascabile di Bergamo si trova all’ex monastero Del Carmine con ingresso da via Boccola angolo piazza Mascheroni. Ingressi intero: 5 €, soci lab 80: 4 €, carnet da 5 ingressi riservato ai soci lab 80: 16 €.

Ingresso gratuito per chi cena da ristorante da Mimmo prima della proiezione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.