BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dietro la lavagna tecno finiscono Android e la delusione Blackberry

Che cosa promuove dell'anno appena trascorso Mr. Gadget nel campo tecno? Windows Phone, HTC One, Moto GLo, ma intanto manda dietro la lavagna Android e i suoi bug, oltre alla delusione Blackberry.

E’ sempre molto difficile riuscire a sintetizzare in poche righe quello che è bene e quello che è male di un intero anno di notizie, ma da più parti mi viene chiesto di stilare una sorta di tecno bilancio dell’anno che va a chiudersi con la giornata del 31 dicembre.

Vorrei evitare però questa catalogazione, perché "il peggio" é una classificazione ingenerosa e forse anche un po’ offensiva, vorrei tradurla con un tono diverso, esprimendo quella che per me é stata la sorpresa e quella che invece é stata una delusione.

Cominciamo dalla nota lieta: windows phone.

Nessuno avrebbe mai pensato ad un exploit come quello che abbiamo visto. In particolare in Italia dove i dati ci dicono che il 16% del mercato é abbondantemente superato, con una quota che veleggia verso il 20%. La crescita in termini percentuali ha coinciso ovviamente con il maggior interesse degli sviluppatori, che oggi hanno portato nello store di windows quasi tutte le principali applicazioni presenti su android e iOS con alcune realizzazioni esclusive molto appetibili, cito weave news reader per dirne una.

Certo, mancano ancora delle pietre miliari come flipboard, eurosport, booking.com, piuttosto che le applicazioni del mondo google, ma già adesso la piattaforma é bella, completa e molto performante. Mentre con android se non si comprano i top di gamma le prestazioni sono abbastanza scarse, con windows phone anche gli apparati di costo molto contenuto garantiscono un’ esperienza d’uso molto soddisfacente. Unica eccezione del mondo Android è da qualche giorno uso un gigantesco Lumia 1520; si tratta di un prodotto enorme, ma di una bellezza secondo me senza confini.

Capisco perfettamente perché Microsoft abbia messo le mani su Nokia, comprandola, nell’intento di avvicinare la qualità di Apple.

I finlandesi sono proprio bravi, lavorano su questa piattaforma in modo encomiabile. Sono gli unici in grado di competere davvero con la qualità di Apple. Nessuno, nemmeno Samsung, si avvicina così tanto al principio di perfezione e al prestigio dato dalla conoscenza del mercato per cui Apple rimane azienda leader nel mondo.

E le delusioni?!? Un nome su tutti: Blackberry. Ma non è il solo. Poi vi dico perché. Mi concentro però sul primo della lista: blackberry è stata la delusione dell’anno per l’incapacità incredibile di aggredire il mercato e per aver miseramente fallito l’obiettivo di riportare a galla il brand. E la cosa pazzesca è che i prodotti non erano tutto sommato sbagliati: era completamente errato tutto il resto, a partire dalla scellerata politica di prezzo.

Come forse sapete, faccio regolarmente un giro di venditori di telefonia per farmi dire che cosa vendono e cosa no: un giorno vi svelerò anche i nomi, ma sapete che le fonti di solito restano segrete. Ebbene, un paio di questi mi ha detto di non aver venduto alcun blackberry Z10, di aver venduto pochi Q10, nessun Q5 e praticamente di non aver messo in stock lo Z30, per paura di non venderlo. Una caporetto.

Per la precisione: nel mese di marzo, uno dei negozi contattati ha comprato 6 confezioni di Z10, sono tutte negli armadietti del negozio. Come si poteva pensare di vendere quel prodotto a 699 euro?!? L’errore del prezzo, insieme a quello della povertà di applicazioni, ha praticamente demolito la rinascita del brand canadese. Una delusione totale.

Ma non è sola nella lista: io nell’elenco delle delusioni ci metto anche Android. E vi spiego perché: il software è un pasticcio totale e non dà segni di miglioramente. Per compensare le deficienze del software i produttori devono fare salti mortali e non bastano mai: processori quad core, batterie da 3000 mAh, addirittura di parla di 4 gb di ram, una follia totale per compensare le mancanze di un software che ha un livello di ottimizzazione pari a zero.

La cosa ridicola è che le follie che i produttori sono costretti ad adottare per avere prodotti competitivi oggi sono considerate "standard", con addebito rispetto a chi invece lavora diligentemente. iOS e Windows Phone non adottano quad core perché non ne hanno bisogno, non perché non siano in grado di farlo, ma noi pensiamo che siano prodotti scarsi. Bisognerebbe operare con l’idea contraria: perché c’è bisogno di così tanta potenza hardware? Perché il software è scarso. Questa è la verità che nessuno ha voglia di dire. E ne è la prova l’ultimo nato di casa, il Nexus 5 che soffre di un battery drain senza senso, dovuto al malfunzionamento di due servizi che riguardano la geolocazione, NLPprovider qualche cosa.

Si sa da mesi che questo è il problema, ma google non ha offerto alcun fix per la situazione. Aggiungo, parlando di Nexus 5, che da anni il punto debole dei prodotti Nexus è la fotocamera.

Con il Nexus 5 è cambiato poco o niente. Certo, meglio che sul Nexus 4 ma non all’altezza degli altri competitors, magari anche quelli che usano proprio android nei propri devices. Ecco perché per me Google è una delle delusioni dell’anno, perché pasticcia. La mia lista:

I BUONI

• Windows Phone

• HTC One

• Moto G

I CATTIVI

• Blackberry

• Android e i suoi bug

E voi? Cosa mettete nella vostra lista dell’anno?!?

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da tenoch

    concordo con l’analisi, e lo dico con nozione, per lavoro faccio l’addetto al dopovendita in un grande centro commerciale, e di telefoni ne palpo a centinaia, ormai quando veo un android mi viene il mal di testa, app che non funzionano, memorie non riconosciute o totalmente inutili nelle vecchie versioni, barocco direi, certo per gli smanettoni i sistemi chiusi sono visti come il fumo negli occhi ma per l’utente normale ios e windows danno una stabilita’ non paragonabile

  2. Scritto da tenoch

    concordo con l’analisi, e lo dico con nozione, per lavoro faccio l’addetto al dopovendita in un grande centro commerciale, e di telefoni ne palpo a centinaia, ormai quando veo un android mi viene il mal di testa, app che non funzionano, memorie non riconosciute o totalmente inutili nelle vecchie versioni, barocco direi, certo per gli smanettoni i sistemi chiusi sono visti come il fumo negli occhi ma per l’utente normale ios e windows danno una stabilita’ non paragonabile

  3. Scritto da il polemico

    un signore tempo fa disse:le automobili devono andare a benzina,i camion a gasolio.ora si cerca di mettere in un dispositivo di tutto e ancora di piu,paragonandolo ad un pc,ma che non lo sarà mai e poi mai,indipendente dalla versione piu potente che usa.quindi la mia domanda sarebbe:che senso ha avere un superprocessore su un cellulare che mi faccia vedere fluidamente un filmato in hd,se poi per vederlo cosi piccolo devo rischiare di rovinarmi la vista?a quando un zoom ottico 20x?mahhh

  4. Scritto da baz

    complimenti, sono del settore e raramente ho letto una sintesi così chiara e soprattutto obiettiva.
    WP è un’ottima piattaforma, punto e basta. Non potrà fare altro che crescere se la gente lo proverà. L’unico motivo per cui era snobbato era l’ignoranza.
    Android è un bidone per i motivi elencati. E perchè il suo unico scopo di vita è quello di raccogliere dati e profilare gli utenti.
    BB: chi ragiona lo sa da anni, il mancato supporto ActiveSync fino al 10 sintetizza l’assenza di visione

  5. Scritto da ubaldo

    Non condivido molto l’articolo ed in particolare il giudizio su android. Penso che l’autore abbia commesso uno degli errori più’ comuni di identificare android con Samsung. Il problema non e’ il sistema operativo ma tutte le “porcate” che i vari produttori gli appiccicano sopra (vedi touchwiz di Samsung). L’autore ci dovrebbe anche spiegare l’utilità di un processore a 64bit sui nuovi iPhone e non focalizzarsi solo sui quadcore dei dispositivi android!

    1. Scritto da andrea

      Condivido in pieno con quanto scritto da Ubaldo…chi parla di android compie spesso l’errore di credere che Android=Samsung…chi ha provato sistemi “puri” (vedi device Nexus o os Cyanogenmod) conosce la differenza..windows è un sistema ancora acerbo che paga la mancanza di numerose applicazioni fondamentali..poi se un utente Android preferisce un layout stile w7 o ios basta un launcher..ps= ho avuto device ios, android e windows..ma preferisco android…tutto un altro mondo…

  6. Scritto da maxiri

    Sono uno sfegatato fan di Android ma questo non mi impedisce di riconoscere che c’è tanto di vero in questo articolo. In particolare la domanda “perché c’è bisogno di tanta potenza hardware?” abbisognerebbe di una risposta seria da parte degli sviluppatori Google. Il problema grosso sta proprio qui.

  7. Scritto da roberta

    Bella recensione, molto interessante e utile. Mi permetto solo di dare un paio di piccoli consigli:
    – “aggiornamento” o “correzione” al posto di “fix”
    – “concorrenti” invece di “competitors”
    – “dispositivi”, “apparecchi” invece di “devices”
    – “marchio” al posto di “brand”.
    Giusto per fugare il sospetto che l’utilizzo di anglicismi (moda scellerata tanto in voga oggi, ahimè) nasconda una non sufficiente conoscenza della lingua italiana (non parlo dell’autore ma in generale, sia ben chiaro!)

  8. Scritto da andrea

    articolo penoso chiaramento puntato alla pubblicità di un prodotto contro un altra PIENO di falsità e veramente vergognoso…..se ogni tanto controllo questo sito per le notizie locali, con questo articolo penso abbiate perso un lettore…..non lo dico perchè ci tengo particolarmente ad u n prodotto o ad un altro….ma perchè è (mi ripeto) vergognoso….Android pieno di bug???? (magari ti confondi con i bug nell’ultima relaise di Samsung sull’S3)…Problemi di fotocamera??? mah..

    1. Scritto da baz

      android è un linux raffazzonato male, e come tale introduce una struttura confusa ed un’architettura sovrabbondante, anche per supportare hardware differenti. Con i dovuti distinguo, soffre di molti dei problemi di Windows 95.