BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Raccolta differenziata, basta con le ecoballe: premiamo i comuni virtuosi”

L'assessore all'Ambiente del Comune di bergamo Massimo Bandera se la prende con le amministrazioni che da anni ignorano la raccolta differenziata avvalendosi poi dei contributi dei comuni virtuosi (come Bergamo, ad esempio) che hanno da sempre scrupolosamente osservato la separazione dei rifiuti: "Basta con le ecoballe... Si premino i cittadini e i comuni virtuosi".

Riceviamo e pubblichiamo lo sfogo dell’assessore all’Ambiente del Comune di bergamo Massimo Bandera che se la prende con le amministrazioni che da anni ignorano la raccolta differenziata avvalendosi poi dei contributi dei comuni virtuosi (come Bergamo, ad esempio) che hanno da sempre scrupolosamente osservato la separazione dei rifiuti: "Basta con le ecoballe… Si premino i cittadini e i comuni virtuosi".

Ecco la lettera dell’assessore Bandera.

 

Roma non fa la raccolta differenziata e viene premiata con 20 milioni di euro (decreto mille proroghe)… Basta soldi a chi non è capace di gestire i servizi pubblici e a chi non vuole fare lo sforzo di separare i rifiuti. Dopo anni di soldi a pioggia per i comuni campani e siciliani, non se ne può più. Vi siete chiesti da dove arriveranno questi ulteriori soldi? Ovviamente dai cittadini dei comuni virtuosi, come quelli di Bergamo che da anni fanno scrupolosamente la raccolta differenziata, garantendo al comune la copertura totale dei costi del servizio e permettendo ad esso un bilancio addirittura in attivo.

Ci risiamo, ancora una volta come con l’IMU lo Stato usa i tributi locali, in questo caso sui rifiuti, per prendere i soldi ai comuni virtuosi e girarli ai comuni inefficienti. E’ ora di dire basta. Dopo essere stati totalmente inascoltati dagli ultimi due ministri dell’Ambiente che si sono succeduti (Clini e Orlando, che non hanno avuto il coraggio di rispondere alle lettere inviate dal Comune di Bergamo), ci appelliamo a tutti i sindaci virtuosi che da anni fanno la raccolta differenziata e che non hanno mai ricevuto per questo un centesimo dallo Stato, all’ANCI e alle associazioni ambientaliste tutte, perchè sottoscrivano il seguente appello. Basta premiare i comuni che negli ultimi vent’anni non sono stati in grado di gestire in maniera efficiente ed efficace la raccolta differenziata dei rifiuti. Basta usare i tributi locali sui rifiuti per riempire le casse dello Stato, soprattutto se prelevati in maniera lineare, invece che proporzionata al grado di efficienza e percentuale di raccolta differenziata. Basta continuare a cambiare il sistema di contribuzione, mischiando le tariffe sui rifiuti con altre tasse per imbrogliare i cittadini. Basta commissari per le emergenze rifiuti, commissariamo i comuni incapaci di gestire la raccolta separata degli stessi. Basta ecoballe… Si premino i cittadini e i comuni virtuosi.

Massimo Bandera – Assessore all’Ambiente Comune di Bergamo

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da andrea

    a ghisaba e cologno a.s.(e penso anche altri paesi) si utilizzano ancora sacchi neri per l indifferenziato dove la gente ci puo ,e ci butta dentro di tutto , e vengono comunque raccolti .
    non parliamo sempre male degli altri ma guardiamo anche a casa nostra.
    siamo nel 2014 e non siamo ancora in grado di riciclare

  2. Scritto da Sargas

    In Nepal, che non è un comune né del nord né del sud dell’Italia, multano salato chi è trovato ad usare i sacchetti di plastica per la spesa. E per il negozio che li fornisce alla clientela, la multa raddoppia. La differenziata vera la si fa all’inizio del processo produttivo e distributivo. La differenziata all’italiana solo modale, non sostanziale!

  3. Scritto da erore

    caro bandera, quando fai appello all’ANCI di dimentichi di chi è e che cosa è: 1)associazione dei comuni italiani (cioè di loro) 2) il capo è fassino. Se fai una piccola riflessione vedrai che c’è un erore (direbbero a roma) di prospettiva.

    1. Scritto da Paolo

      In Lombardia il capo e Attilio Fontana sindaco di Varese.

      1. Scritto da erore

        Questo è il massimo della vergogna che dovrebbero provare i cosiddetti = “dirigenti della Lega Nord per l’Indipendenza della Padania”. E pensare che con sede a Bergamo esiste l’associazione dei Comuni Padani CONORD fondata e gestita per i comuni ed i consiglieri della Lega e non. Povera Lega e poveri leghisti in che mani siete finiti.

  4. Scritto da gianni

    ma la Lega ha governato per anni con il partito di Alemanno,ha votato le leggi “europee”(patto di stabilità,fiscal compact,pareggio di bilancio in Costituzione ecc.),un mese fa hanno votato con il governo per l’acquisto di navi da guerra (2 mld di euro).La Lega ha Roma fa una cosa ,nei territori ne fa un’altra,questa si chiama schizofrenia.

  5. Scritto da Angelo

    Poco tempo fa su questo sito infuriò una polemica ferocissima sul meridione che sforna laureati e i bergamaschi che sanno solo fare i muratori e gli operai, adesso scopriamo che la specialità è soprattutto produrre rifiuti e far pagare il conto a chi lavora sul serio, a noi il patto di stabilità, a LORO il premio del “salvatutti” con i soldi dei comuni virtuosi e presi in giro!

  6. Scritto da Mario

    facciamo pagare a peso, io sono solo e produco poco sporco

  7. Scritto da Mister Bean

    Questi poveri abitanti dei comuni in difficoltà cosa dovrebbero fare?
    Pagare le tasse?
    Fare la differenziata?
    Lasciamo fare queste cose a quei razzisti del nord!