Quantcast
"Stamina"? Sì e no tracce di staminali nel metodo Vannoni - BergamoNews
L'indagine

“Stamina”? Sì e no tracce di staminali nel metodo Vannoni

Da una parte famiglie prima disperate e ora speranzose, dall'altra la necessità di verificare se le speranze sono ben riposte. E non sembra sia così, almeno stando a quanto avrebbero rilevato le indagini dei Nas sul metodo Vannoni.

Da una parte famiglie prima disperate e ora speranzose, dall’altra la necessità di verificare se le speranze sono ben riposte.

E non sembra sia così, almeno stando a quanto avrebbero rilevato le indagini dei Nas sul metodo Vannoni.

Un metodo che non dovrebbe nemmeno chiamarsi "Stamina" perché di cellule staminali nelle misteriose infusioni ce ne sarebbero sì e no tracce.

Nessun accenno a come le cellule mesenchimali del midollo si trasformerebbero in cellule cerebrali e dei tessuti nervosi, in grado di riparare i danni all’origine di molte malattie neuro degenerative, come Sla o Sma1.

E persino lo spettro di contaminazioni da morbo di "mucca pazza".

A gettare nuove ombre intorno al contrastato "metodo Vannoni" sono le carte sin qui “top secret” dei verbali dei Nas e degli organismi scientifici istituzionali, oltre che il parere, mai reso pubblico integralmente, con il quale il Comitato di esperti, poi giudicato "non imparziale"dal Tar Lazio, ha bloccato sul nascere la sperimentazione.

Documenti che da un lato confermano quanto già trapelato, come il rischio di trasmissione di malattie infettive, Hiv in testa, per assenza di controlli delle cellule dal donatore. Ma dall’altro rivelano altri rischi per i pazienti. Come quello della Bse, meglio nota come sindrome da mucca pazza. 

Peraltro sembra che dei 36 pazienti curati a Brescia nessuno sia davvero migliorato: solo impressioni dei famigliari che non avrebbero alcun rilevamento scientifico.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Nicola Ghidotti con il papà Thomas e la mamma Eliana
La lettera
Nicola a Babbo Natale: “Fammi curare con il metodo Stamina”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI