Variante di Zogno Anche la seconda galleria è stata completata - BergamoNews
Valle brembana

Variante di Zogno Anche la seconda galleria è stata completata

Nella mattinata di martedì 17 dicembre è stato abbattuto l’ultimo diaframma della seconda galleria della variante di Zogno, la Monte Zogno, lunga 2.211 metri. Il presidente della provincia Pirovano, l’assessore regionale Terzi e il sindaco di Zogno Ghisalberti hanno espresso soddisfazione per un’opera che ha rispettato i tempi previsti.

Nella mattinata di martedì 17 dicembre, alla presenza del presidente della Provincia di Bergamo Ettore Pirovano, dell’assessore regionale Claudia Terzi, del sindaco di Zogno Luciano Ghisalberti e dei responsabili dell’impresa Itinera Spa, è stato abbattuto l’ultimo diaframma della seconda galleria della variante di Zogno, la Monte di Zogno, lunga 2.211 metri.

Il suono della sirena ha anticipato per l’ultima volta il boato prodotto dall’esplosione della dinamite posata dai minatori dell’Itinera, l’impresa che dall’estate 2012 sta realizzando la variante al centro abitato di Zogno. La prima galleria a Sud, lunga 654 metri, era stata completata lo scorso giugno alla presenza del presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni.

Ora il tracciato è di fatto concluso ma, prima che possa venire aperto definitivamente al traffico, servirà ancora un anno: mancano infatti gli interventi cosiddetti accessori, dalla pavimentazione all’illuminazione, agli svincoli. I tempi previsti dalla tabella di marcia dei lavori continuano dunque ad essere rispettati e l’apertura della Variante che dovrà bypassare il centro storico del capoluogo brembano resta confermata per inizio 2015.

Su questa opera – ha commentato il presidente della Provincia Ettore Pirovano ci avevo messo la faccia. Forse è servito a smuovere qualcosa e sono contento che siano stati rispettati perfettamente i tempi prestabiliti dal programma”.

È uno dei segnali di quanto Regione e Provincia abbiano a cuore questa zona della Bergamasca – ha aggiunto l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile Claudia Terzi – Aspettavamo da tempo questa opera di importanza fondamentale per lo sviluppo futuro della Valle Brembana: ha richiesto uno sforzo economico sostanzioso però la Valle e tutto il territorio se lo meritano”.

L’aver rispettato i tempi è motivo di grande soddisfazione – ha concluso il sindaco di Zogno Luciano Ghisalberti – Abbiamo fatto un altro passo nelle realizzazione di un’opera infrastrutturale fondamentale per Zogno e per tutta la Valle Brembana. Speriamo che a breve altri tasselli vengano piazzati e ci permettano nel più breve tempo possibile di aprire ufficialmente la variante. Comune, Provincia e Regione si sono impegnati in squadra per fare questo regale che, visto il periodo natalizio, ci godiamo appieno”.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it