BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ladri al rifugio Canto Alto rubano decespugliatori dei volontari antincendio

Un'amara sorpresa per gli alpini e i volontari del gruppo antincendio: alcuni malviventi hanno rubato decespugliatori, soffiatori e attrezzi che servivano per pulire boschi e sentieri. Il presidente degli alpini Giuseppe Zambelli: "Un gesto vile"

Più informazioni su

I ladri non hanno risparmiato nemmeno il rifugio degli alpini al Canto Alto. L’amara sorpresa è toccata sabato scorso ai volontari che nel weekend gestiscono la struttura e offrono un punto di ristoro per gli amanti della montagna di Bergamo.

I malviventi avrebbero messo a segno il colpo di notte, la scorsa settimana. Dopo aver scardinato la serratura di una porta di accesso secondaria la banda di ladri ha sottratto due soffiatori, un decespugliatore di proprietà del Parco dei Colli ma in dotazione al Gruppo antincendio boschivo di Sorisole, una motosega e una valigia di utensili, oltre a salami e formaggi presenti nella dispensa. Non hanno nemmeno risparmiato la cassa del rifugio che aveva monete per 30 euro.

Colpito e amareggiato il presidente del gruppo alpini di Sorisole, Giuseppe Zambelli: "Un gesto da vigliacchi, il rifugio è un punto di aiuto e di appoggio a quanti amano la montagna, la vivono e la rispettano. Rubare gli attrezzi utilizzati dai volontari che ogni anno puliscono boschi e sentieri è davvero un gesto infame".

Difficile quantificare l’ammontare del bottino, anche se da una prima stima si ipotizza un danno di circa otto mila euro. "Si tratta di attrezzi che abbiamo acquistato con sacrificio e con l’impegno di ogni nostro volontario" conclude sconsolato Erminio Zambelli, presidente del gruppo antincendio boschivo di Sorisole. "Ogni anno ripuliamo chilometri di sentieri, un’attività completamente gratuita per il bene della montagna e del territorio: rubare quegli attrezzi è davvero vergognoso".

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.