BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Qualità della vita: Trento al top, Napoli la peggiore Bergamo è 33esima

Trento è la provincia italiana con la miglior qualità della vita: a dirlo è la ricerca annuale sulla vivibilità sul territorio realizzata dal Sole 24 Ore. Napoli la peggiore d’Italia, crescono Bologna, Firenze e Milano, crollano Brescia e Venezia. Bergamo 33sima complessiva e migliore in Italia per “Sanità”.

Più informazioni su

Trento la migliore, Napoli la peggiore: l’indagine della qualità della vita nelle province italiane, realizzata da Il Sole 24 Ore, ha premiato ancora una volta il Trentino Alto Adige e messo “dietro la lavagna” una città del Sud.

Passate ai raggi X le province, esaminate in base a 6 capitoli (Tenore di vita, Affari e lavoro, Servizi ambiente salute, Popolazione, Ordine pubblico e tempo libero) suddivisi a loro volta in 6 indicatori ciascuno.

Trento si prende la vetta della classifica scalzando Bolzano, eccellendo soprattutto nella categoria “Affari e lavoro”, dove risulta la migliore d’Italia: per la provincia autonoma buone performance in “Popolazione” (quinta) e “Tempo Libero” (nona). Secondo la graduatoria de Il Sole 24 Ore Napoli è invece ultima per qualità della vita: il capoluogo campano perde una posizione rispetto allo scorso anno e fa segnare le peggiori performance in “Tenore di vita”, “Affari e lavoro” e “Popolazione”.

Da registrare i balzi in avanti di Bologna, passata dal decimo al terzo posto, Firenze, dal 18esimo al settimo, Macerata, dal 29esimo all’ottavo, e Milano, dal 17esimo al decimo. Crollano Brescia, 53esima in discesa di 27 posizioni, e Venezia, 59esima in perdita di 20.

Bergamo si conquista il 33esimo posto complessivo, in risalita di 4 posizioni rispetto alla graduatoria del 2012.

In quanto a "Tenore di vita" la nostra provincia si classifica 35esima, frutto del 12esimo posto in “Ricchezza prodotta”, il 19esimo in “Risparmi”, il 17esimo in “Assegno per chi è a risposo”, il 90esimo per "trend dei consumi", 49esimo per “Inflazione” e 87esimo per “Abitazione”.

Nella categoria “Affari e lavoro” Bergamo è 58esima: siamo al 93esimo posto per “Spirito d’iniziativa”, al 18esimo per “Propensione a investire”, all’82esimo per “Fallimenti”, al 15esimo per “Export”, al 61esimo per “Donne occupate” e al 51esimo per “Start up innovative”.

In “Servizi, ambiente e salute” Bergamo è settima: 24esima in “Infrastrutture”, 26esima in “Pagella ecologica”, 80esima in “Clima”, prima in “Sanità”, 48esima in “Strutture per i più piccoli” e 41esima per “Velocità della giustizia”.

Sessantaduesima posizione per Bergamo in “Popolazione”: 97esima per “Densità demografica”, 67esima per “Tasso migratorio” e per “Coppie in crisi”, 49esima per “Giovani”, 93esima in “Investimento in formazione” e 15esima per “Stranieri”.

Ci piazziamo al 59esimo posto per “Ordine pubblico”: 65esimi per “microcriminalità e rapine”, 83esimi per “Appartamenti svaligiati”, 71esimi per “Quattro ruote nel mirino”, 29esimi per “Estorsioni”, 58esimi per “Frodi” e 72esimi per “Trend delitti”.

Nella categoria “Tempo libero” Bergamo è 33esima: 61esima per “Librerie”, 13esima in “Sale cinematografiche”, 80esima per “Ristorazione”, quarta per “Connessioni veloci”, 43esima in “Non profit”, 24esima per “Indice sportività”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ct

    e meno male che la LEGA, ha affidato l’assessorato alla SICUREZZA al suo segretario Invernizzi!
    altrimenti chissà cosa saremmo oggi!

    —–
    59esimo posto per “Ordine pubblico”: 65esimi per “microcriminalità e rapine”, 83esimi per “Appartamenti svaligiati”, 71esimi per “Quattro ruote nel mirino”, 29esimi per “Estorsioni”, 58esimi per “Frodi” e 72esimi per “Trend delitti”.

    1. Scritto da residente

      Concordo 100%, BGNews per caso non avete le immagini dei manifesti elettorali di Invernizzi della serie Adesso arriviamo noi e per loro: extra, Rom, ladri e droga è finita?

  2. Scritto da Rob

    Spunti su cui lavorare: 93^ per “investimenti in formazione”, 59^ in “ordine pubblico” (furti in appartamento e d’auto), 61^ in “donne occupate” (purtroppo è vero, ancora il vecchio concetto che il marito lavora e la donna sta a casa coi bambini), 93^ in “spirito d’iniziativa (ma questa forse è la crisi che ha fatto più danni che altrove, e poi vorrei vedere come viene calcolato).
    Tutti parametri modificabili che ci porterebbero nella top ten.

  3. Scritto da stupita

    Raramente mi capita di leggere tanti commenti fuori luogo tutti in una sola volta . Ma i commentatori sanno leggere ?
    Servizi Ambiente e Salute : BERGAMO E’ SETTIMA, seconda solo a Milano tra le province Lombarde !
    Sarebbe più opportuno essere un poco più obbiettivi invece che calunniare continuamente e soprattutto a sproposito !

  4. Scritto da 035

    Cucù, 081?

    1. Scritto da 081

      …eccomi 035 “carissimo”, non ho mai negato i mali endemici di Napoli e non mai parlato male di Bergamo come città.
      Le mie critiche sono sempre e solo state di carattere soggettivo…
      (Inserisco il commento per la 2^ volta visto che non è stato pubblicato. )

      1. Scritto da Oggettivo...

        Ma come? E la civiltà meridionale, con i suoi studenti modello che affollano le università mentre i bergamaschi sanno solo fare i muratori e gli operai, che fine ha fatto? Naufragata in dati negativi inconfutabili, come i commenti con le “critiche soggettive” di chi parla a vanvera, dimostrando che il nostro sud è ancora più arretrato e fallito!

        1. Scritto da 081

          Ecco la dimostrazione di ciò che ho sempre pensato…a voi bergamaschi manca la “quotidianità” nei rapporti interpersonali dove sapete essere pessimi a prescindere se laureati o muratori. I servizi eccellenti. Le persone beh…

  5. Scritto da sepp

    tentorio dimettiti !

  6. Scritto da anche noi

    provincia autonoma !

  7. Scritto da Maria Grazia Bonicelli

    Fa impressione il 93esimo per investimento e formazione

    1. Scritto da Mauro

      Qualcuno credeva davvero a Bergamo capitale della cultura?!?!

    2. Scritto da ElleA69

      sono d’accordo, è il primo numero che salta all’occhio. C’è da preoccuparsi!