Quantcast
“Vi racconto della città” Incontro col critico d'arte Philippe Daverio - BergamoNews
Romano di lombardia

“Vi racconto della città” Incontro col critico d’arte Philippe Daverio

Il critico d'arte, giornalista, conduttore televisivo e docente sabato 16 novembre sarà protagonista di un incontro intitolato “Vi racconto della città” e organizzato dal Comitato “Giuseppe Longhi”.

Philippe Daverio verrà a Romano di Lombardia. Il critico d’arte, giornalista, conduttore televisivo e docente sarà protagonista di un incontro intitolato “Vi racconto della città” e organizzato dal Comitato “Giuseppe Longhi”.

L’appuntamento è sabato 16 novembre alle 16.30 all’Auditorium delle Opere Pie “Rubini” in via Monsignor Rossi angolo via Masneri.

Daverio ha alle spalle una lunga carriera nell’ambito culturale: ha curato varie pubblicazioni sui movimenti d’avanguardia tra le due guerre, ed è anche un valente studioso di musicologia storica. Inoltre, ha collaborato in passato con riviste come Panorama, Vogue e Liberal, mentre attualmente collabora con il quotidiano Avvenire. Nel 1999/2000, poi, è stato inviato speciale della trasmissione Art’è su Raitre. Ha condotto, quindi, la trasmissione Il Capitale di Philippe Daverio su Raitre. Ha condotto anche la serie Passepartout su Raitre e Emporio Daverio su Rai 5, oltre a essere direttore del periodico ART e dossier. Collabora inoltre ad una rubrica sull’arte nel mensile del Corriere della Sera, "Style Magazine". Dopo essere stato docente ordinario di Disegno Industriale presso l’Università degli Studi di Palermo, è attualmente professore ordinario di Disegno Industriale presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze. Nel settembre 2010 è stato nominato Direttore del Museo del Paesaggio di Verbania, sul Lago Maggiore ma si dimetterà polemicamente dopo soli due mesi. Dal 2004 tiene ogni anno una conferenza estiva presso l’agriturismo Colonos di Villacaccia di Lestizza in provincia di Udine.

Non manca di dedicarsi anche all’impegno civile. Nel 2011, infatti, in concomitanza dei festeggiamenti per il 150º anniversario dell’Unità d’Italia, fonda il movimento d’opinione "Save Italy". Il movimento, privo di una struttura organizzativa, si propone di sensibilizzare intellettuali e cittadini di ogni provenienza geografica ("la denominazione inglese serve a testimoniare che il patrimonio culturale dell’Italia non appartiene solo agli italiani ma al mondo intero, anche perché il latino si studia oggi molto più a Oxford che a Pavia", ha dichiarato Daverio in una delle sue innumerevoli conferenze[9]) alla salvaguardia dell’immensa eredità culturale dell’Italia. Save Italy ha organizzato, in particolare, una grande manifestazione contro la proposta di realizzazione di una discarica nelle immediate vicinanze di Villa Adriana, a Tivoli: la protesta ha ottenuto gli effetti sperati e il progetto di discarica è stato abbandonato. Infine, è consulente artistico del progetto «Genus Bononiae» della Fondazione Carisbo di Bologna, che ha lanciato la rassegna "Bologna si rivela" con quattro mostre nel 2011 e curato l’apertura del nuovo museo Palazzo Fava. Palazzo delle Esposizioni.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Philippe Daverio
La scomparsa
Addio a Philippe Daverio: “Siate rivoluzionari” disse agli universitari bergamaschi
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI