Pioggia in Valle Brembana Il Brembo si sveglia e torna subito a far paura - BergamoNews
Disagi

Pioggia in Valle Brembana Il Brembo si sveglia e torna subito a far paura fotogallery

Nel cuore della notte tra mercoledì e giovedì il Brembo ha iniziato a ruggire come non faceva da tempo, sbattendo tutta la sua rabbia contro le arcate dei ponti delle valle. La grossa quantità di pioggia ha causato una piena improvvisa che ha spaventato gli abitanti della zona.

Nel cuore della notte tra mercoledì e giovedì il Brembo ha iniziato a ruggire come non faceva da tempo, sbattendo tutta la sua rabbia contro le arcate dei ponti delle valle, e per chi abita vicino al corso d’acqua, come d’altronde gran parte delle persone della valle, il rombo è stato assordante. Se poi ci si aggiunge il rumore sordo dei sassi che si muovono sul fondo, il sonno è stato bello che rovinato.

Delle vere e proprie bombe d’acqua a ripetizione hanno colpito l’intera Valle Brembana e non solo. Se la pioggia è caduta fin dalla prima mattinata senza recare problemi, dalla serata di mercoledì, invece, la risalita di fronti temporaleschi dal mar Ligure, andando a infrangere contro le Prealpi Orobie hanno scaricato vere e proprie vagonate d’acqua e in poche ore sono caduti più di 100 millimetri concentrati soprattutto dalle 20 alle 24 variando da zona a zona. La neve di una decina di giorni fa è solo un ricordo, difatti il vento di scirocco e la forte umidità hanno mantenuto lo zero termico fino sopra i 2500 mt facendo così che anche a quelle quote fosse tutta pioggia e dunque causando un improvvisa piena del Brembo, cresciuto di colpo dopo le 21.30 con un picco massimo intorno all’1 circa, arrivando a livelli di guardia.

Ormai non c’è peggioramento meteo che non porti con sé disagi: il problema non è la pioggia in sé ma quanta ne scende tutta insieme, e in questo caso ci troviamo di fronte a quantitativi che cadono solitamente nell’arco di un mese. Un bel problema, soprattutto se si considera che ci troviamo di fronte ad un fiume non calmo, tipico della montagna, che appena può sfodera tutta la sua rabbia. Anche improvvisamente, com’è accaduto mercoledì notte.

Grossi disagi sulle strade non se ne sono presentati: solo qualche cascata d’acqua e dei torrenti improvvisati sui bordi della strada nelle frazioni di Zogno hanno portato un antipatica fanghiglia ma nulla di grave. Dopo questa sfuriata è prevista una pausa nel weekend ma la pioggia è già pronta a tornare da martedì. Sotto che aspetto non è ancora chiaro, d’altronde siamo in autunno e il clima uggioso è una costante.

Nicolò Belloli

leggi anche
  • Temporale
    Maltempo, voli dirottati da Orio a Bologna Passeggeri imbufaliti
  • Meteo
    Maltempo al Nord Altri 3 giorni di pioggia Timido sole nel weekend
  • La storia
    Signora inglese a Foppolo in vacanza da 8 anni: “Non sapete valorizzarlo”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it