BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Madonna delle Ghiaie Su “La Padania” diventa la “Lourdes padana”

La “Lourdes padana”, così è stata ribattezzata la “Madonna delle Ghiaie” di Bonate Sopra, il luogo dove nel 1944 alla piccola Adelaide Roncalli è apparsa la Madonna. Se n’è occupata “La Padania”, quotidiano della Lega Nord, con un articolo di Andrea Rognoni, voce di Radio Padania.

Più informazioni su

La “Lourdes padana”, così è stata ribattezzata la “Madonna delle Ghiaie” di Bonate Sopra, il luogo dove nel 1944 alla piccola Adelaide Roncalli è apparsa la Madonna. Se n’è occupata “La Padania”, quotidiano della Lega Nord, con un articolo di Andrea Rognoni, voce di Radio Padania.

"Si avvicina a grandi passi il settantesimo degli eventi della Madonna delle Ghiaie di Bonate di Sopra. Quanto accadde nel maggio del 1944 in questa zona della Bergamasca, che in tempi recenti sarà teatro di altri tragici avvenimenti culminati nel ritrovamento del corpo di Yara Gambirasio, è ancora oggetto di profondo mistero. Il mistero non riguarda solo la modalità e la veridicità delle apparizioni della Madonna alla bimba Adelaide Roncalli, tuttora vivente come ultrasettantenne, ma anche e soprattutto il comportamento della Chiesa orobica in relazione agli eventi stessi, che in buona sostanza, a torto o a ragione, ha di fatto impedito che la fenomenologia miracolosa acquistasse quella fama definitiva e incontrovertibile che avrebbe davvero potuto fare di Bonate la Lourdes padana per eccellenza (come a Lourdes tra l’altro pare che la Vergine si esprimesse in lingua dialettale)".

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da aspargon

    La credibilità di don Cortesi è debole, visto come egli agì sul grande pulpito alle Ghiaie. Egli fu sempre sulla scena in quel fine maggio ’44. Fu l’ultimo a provare il brivido di avere oceaniche folle ai piedi, pendere dalle sue labbra. Compito di sacerdote è predicare il Vangelo ai poveri ma egli.. non proferì verbo. Se per lui lì c’era inganno, aveva il dovere di verità e coraggio! L’Eco, l’avrebbe difeso.Piacque, si compiacque, ma tacque! Ma la verità, sta prima o dopo?

  2. Scritto da l'Ugo

    sempre a discutere di lega o di fede cristiana!!!
    ma sti comunisti oltre ad uccidere più dei nazisti, farsi mantenere, rubare sul lavoro (non lavorando), fare la mutua per un raffreddore, evadere più di berlusconi con le coop, occupare i posti pubblici e rompere le palle alla gente, ma andate in cina.

    1. Scritto da l'Ugo-la santa

      Tipico esempio di amore e di obbiettività cristiano/leghista.
      Strano che non abbia detto dei comunisti che mangiano i bambini,

      1. Scritto da l'Ugo

        tu lo dici!!!

  3. Scritto da gigi

    le visioni capitano a chi e’ predisposto psicologicamente e/o soffre di isteria, allucinazioni e delirio. La nostra mente ha degli angoli non ancora chiari, un esempio per tutti il fenomeno del deja-vu, cioe’ credere di essere gia’ stati in un luogo mentre lo si vede sicuramente per la prima volta.

    1. Scritto da Lorena

      Giusto e verissimo: ma se lei ha visioni, non la mandano in un convento e la tolgono alla sua famiglia. Soprattutto se lei avesse sei anni! Si accetta il fenomeno inspiegabile, e buonanotte!

    2. Scritto da Ghost

      Hamlet: And therefore as a stranger give it welcome.
      There are more things in heaven and earth, Horatio,
      Than are dreamt of in your philosophy…. –
      Gigi, ma chi è Shakespeare a suo confronto? un deja-vu o un deja-vous?

  4. Scritto da Santi

    Leghisti: giocate con i fanti ma lasciate stare i santi…

  5. Scritto da manu chao

    Ma la Madonna, con il suo sposo e il bambino, non erano clandestini? Forse ho capito: non esistevano ancora i leghisti, i quali vorrebbero trasformarla in un fenomeno da baraccone. Secondo me, bene fa la Chiesa ad agire con prudenza. Un conto è la devozione popolare, un altro la strumentalizzazione leghista. Vorrei aggiungere che, in tempo di guerra, quando c’è la fame si vede un po’ di tutto.

  6. Scritto da agnostica

    Io mi chiedo solo come mai a non credere a queste apparizioni siano proprio i credenti, quelli per intenderci che poi partono in comitiva per medugorije ..vai a .capire con quale criterio…..

  7. Scritto da gigi

    la Curia e la sua derivazione L’ Eco di Bergamo glissano sull’ argomento, in compenso danno per vere le varie apparizioni di 500-600 anni fa, nessuno puo’ smentire…

    1. Scritto da antonio

      caro Gigi informati meglio. Ad esempio le apparizioni di Fatima risalgono ad inizio 1900 e il miracolo del sole dell’ultimo giorno è stato visto da migliaia di persone molte delle quali anticlericali. Tutto documentato. Ti consiglio di fare un bel pellegrinaggio a Medjugorie non so se torneresti lo stesso. Per quanto riguarda Ghiaie la Chiesa non ha confermato ma neanche negato le apparizioni.

      1. Scritto da bergamasc

        ma se il sole girasse veramente non lo vedrebbero solo nel luogo dell’apparizione ma ovunque…diversamente di tratta di allucinazione collettiva…

        1. Scritto da Defendente

          Allucinazione collettiva? Mio padre c’era e m’ha detto che sì, c’era chi gridava di vedere il sole girare, ma lui l’ha visto come sempre l’aveva veduto. Altre persone m’hanno detto lo stesso. Quindi di allucinazione collettiva non si può parlare, soprattutto pensando che alle ultime “apparizioni” la folla presente era stimata attorno alle 300k unità. A fine maggio, alle 18 il sole è ancora alto e fissarlo è pericoloso per la retina. Le risultano molti accecamenti?

  8. Scritto da Da Paperopoli

    Ma da dove credete che venga la immensa ricchezza del nostro amato e Magnifico Paperon De Paperoni, Presidente di Topolinia, gemellata con la Padania? prima del suo famoso viaggio alla ricerca di oro nel Klondike, fece un pellegrinaggio alle Ghiaie di Bonate e fece voto di regalare ai Padani alcuni diamanti se fosse diventato ricco. Il suo desiderio venne esaudito e mantenne la promessa. Che poi i diamanti ebbero un momento di notorietà poco tempo fa è un’altra storia…

  9. Scritto da mario59

    La chiesa non vuole due luoghi di businnes così vicini, c’è già la casa di papa Giovanni a pochi km di distanza, quindi è già deciso, il businnes deve nascere a Sotto il monte, infatti, il prossimo 27 aprile, avverrà la canonizzazione sua e quella del polacco…l’importante è non prendersela a male, che tanto i miracoli li può fare sia la madonna che i santi..
    I ghe na oia de ciciarà per ol nigòt, i biligocc de la lega….

    1. Scritto da Lorena

      Le presunte apparizioni ad Adelaide, avvennero nel 1944, quando Angelo Roncalli (il futuro Papa Giovanni XXIII) non era ancora papa, e non si pensava chiaramente a fare un luogo di business e di culto a Sotto il Monte. Già da subito, nel 1944, la chiesa non approvò ed ostacolò le PRESUNTE apparizioni di Ghiaie e fece indagini approfondite sulla bambina, tutte volte a dimostrare che era una mistificatrice. Le apparizioni, sono PRESUNTE, ma i metodi poco consoni su una bimba, sono CERTI!

    2. Scritto da Matteo

      Mario, il quadro cronologico ce l’hai? L’Europa, l’Estremo Oriente, 70 anni fa erano nel massimo della guerra. L’Italia invasa, guerra civile, fame, bombardamenti, leggi marziali. Le Ghiaie in 70 anni non hanno cercato né avuto nessun business. La cappelletta è stata disegnata da un ufficiale della Werhmacht e costruita con materiali poveri, dai poveri. Perciò resiste!

      1. Scritto da mario59

        Ma cosa vuol dire…il businnes dei santuari diventa automatico sulla base della loro notorietà…se l’esistenza della madonna delle ghiaie, venisse sponsorizzata come hanno fatto con Lourdes o con Medjugorje.. il businnes del pelleggrinaggio si creerebbe automaticamente e soffocherebbe inevitabilmente, quello che qualcuno cerca di incrementare a Sotto il monte, quando appunto papa Roncalli verrà fatto santo.

        1. Scritto da Karawash

          Poche idee ma ben confuse! Le visite devozionali ai luoghi di accadimenti religiosi sono antiche quanto la sensibilità religiosa, dall’India, all’Australia, sud-america, Europa neolitica, medio oriente semita, Arabia pre-&-Islam. Il pellegrinaggio era fatto a piedi, spesso con restrizioni penitenziali o mistiche. Ci sono decine di santuari, anche solo in bergamasca, meta di pellegrinaggi tradizionali, senza sponsor né affari. E’ la banalità che non ha mete.

  10. Scritto da fabri

    a quando ‘una nipote di Mubarak’ padana?

  11. Scritto da Manuela

    confermata stupidità leghista

  12. Scritto da uLK

    NON SI SCHERZA CON LA RELIGIONE CATTOLICA, capit

    1. Scritto da matteo

      eh?

    2. Scritto da aldo

      l’ennesimo assurdo dogma del cattolici, i tempi sono cambiati…

  13. Scritto da aldo

    la bimba fortunata si chiama Roncalli come il recente Papa Gioani’ dichiarato Santo per decreto (gli esperti Canonici mi correggano se sbaglio ), ma allora e’ proprio una famiglia unta dal Signore e dalla Madonna.

  14. Scritto da Giggi

    Bambosade per bambos

  15. Scritto da lotty

    Ma almeno il giornalista scriva”sarebbe apparsa”! In quanto al linguaggio della madonna, proverò a telefonarle per chiederle come parlava…

    1. Scritto da Valtesse

      A lei la scandalizza l’amore inteso come soffrire per l’altro ecco perchè parla cosi.

    2. Scritto da Lorena

      Gentilmente tratti la questione con rispetto! “Credere o non credere è soggettivo e rispettabile. Invece, sono oggettivi, tutti i maltrattamenti psicologici (e fors’anche fisici) inflitti ad una bambina di 6 anni, da parte di suore e un certo sacerdote….. Quand’anche essa avesse raccontato fantasiose invenzioni, Adelaide, bimba di 6 anni, non avrebbe potuto essere trattata così!” Ai signori che l’hanno giudicata, è andata bene che ai tempi, non esisteva il reato di abuso sui minori…

      1. Scritto da lotty

        Quale rispetto? Le ripeto quello che disse una volta Carmelo Bene: io sono apparso alla madonna! Finiamola con queste fandonie, mi risulta che la maggior parte dei cattolici non creda alle apparizioni, la chiesa lo sa e non obbliga a farlo.

        1. Scritto da Lorena

          E’ sicura di star bene? Cos’è tutto ‘sto livore? La chiesa è quella che non crede alla Madonna delle Ghiaie, ma poteva evitare l’inquisizione ad una bambina di 6 anni. Ai tempi nostri, finirebbero in manette, i praticanti di certi metodi coi bambini

          1. Scritto da S. Quirico

            Quanti pubblicitari, laureati in psicologia della comunicazione, esperti del plagio infantile industrializzato, plasmatori del futuro consenso, obesatori di minorenni, gasatori di giovani intestini, condizionatori all’ingozzo, al conformismo, fotografi di moda baby, truccatori di bimbi in tv, allevatori di zombies del calcio, strizzatori di mini ginnaste, kapò della danza, violino e pianoforte, sono in manette per torture psico-fisiche a bimbi di 6 anni? Le leggi oggi ci sono!

          2. Scritto da via fustina

            Che dice? Inquisizione, manette, certi metodi! Adelaide incontrò Padre Gemelli, il fondatore dell’Università Cattolica, grande scienziato, psicologo, che la incontrò in presenza delle due suore che l’avevano in affido. L’incontro osservativo fu semplice, colloquiale, rispettoso. La nota finale fu di piena maturità e normalità intellettiva per la bambina. P. Gemelli si scontrò con la Curia di Bg, che aveva i nazisti in casa, altro consulente e…aperture cripto-protestanti.

          3. Scritto da Lorena

            E don Cortesi? Che ruolo ebbe? I libri riportano foto (non fotomontaggi) soprattutto di Adelaide con don Cortesi, più che con padre Gemelli. Le sfugge qualcosa?

          4. Scritto da la rustichella

            Il Codice Rocco puniva duramente le turbative dell’ordine pubblico.Su accordo con chi ne aveva la patria potestà, Adelaide fu allontanata da Bonate e affidata a uno stimato Istituto religioso che le fu casa serena e protettiva. Solo così vi fu la certezza di assenza di induzione, plagio, simulazione. Don Cortesi non influì su Adelaide in merito alle apparizioni e al contenuto dei messaggi. Le foto poi sono quasi tutte di posa, a cenni del fotografo da cavalletto, come s’usava.

          5. Scritto da via fustina

            Don Cortesi, allora stella nascente del progressismo di Curia, fu anche lui una vittima. Il mondo regimentato in cui era cresciuto, crollava nella più sconvolgente violenza. La speranza di fine della guerra che, dalle parole dette ad Adelaide sembrava prossima, ebbe brutale disillusione nella strage del bombardamento di Dalmine, pochi km da Bonate. Egli si basò sulla razionalità, il patologismo d’ambiente, i riscontri predittivi, la condizionabilità. Sbagliò; l’uomo o il prete?

        2. Scritto da daniela

          Ammesso che la maggior parte dei cattolici non creda alle apparizioni (la sua statistica mi appare alquanto approssimativa, ma amen), non è un buon motivo perchè lei si scagli in modo offensivo e alquanto iroso (“fandonie” ecc ecc) nei confronti di chi ci crede. Quanto a Carmelo Bene: “Sono apparso alla madonna” è il titolo di un suo libro che non mi pare avesse l’intento di mancare di “rispetto” a nessuno…Circa le strumentalizzazioni della Lega…siamo alle solite

        3. Scritto da Lorena

          Ma a me non interessa la Chiesa o i cattolici. Qui una bimba è stata maltrattata e passata per imbrogliona davanti al mondo. Non gliene frega niente? Pasiensa, camperemo lo stesso! Se un bimbo oggi dice di vedere Goldrake o essere Gesù Cristo, o Paperinik, ci si ride su, ma non lo si inquisisce mandandolo in un convento e “sequestrandolo” alla famiglia….

      2. Scritto da ciseranese

        A me risulta, da testimonianza diretta, che le due giovani suore a cui era stata affidata Adelaide, sia in via Masone che a Gandino, le volessero molto bene e che Adelaide ne volesse loro e che considerava “la nosta cà” l’Istituto di via Masone. Certo, un comportamento più umile e saggio da parte di chi si arrogò gestore delle persone e dei giudizi sugli accadimenti avrebbe lasciato meno ferite aperte e una migliore disponibilità all’inquadramento dei fatti.

        1. Scritto da Lorena

          Anche don Cortesi, voleva “bene” alla bimba, e lei corrispondeva collaborando e facendo ciò che lui le chiedeva (nulla di sconcio, sia chiaro: dichiarazioni scritte e ritrattazioni delle stesse)!. Cos’avrebbe potuto fare, una bimba di 6 anni? Controbattere e opporsi ad un adulto che ai tempi (un prete) era Dio?

          1. Scritto da Blue lake

            Ha parlato con chi aveva in affido Adelaide? Le è stata descritta negli episodi la situazione all’interno della comunità religiosa? Ha parlato con qualcuno che era accanto alla bambina, nella sua casa delle Ghiaie, nei giorni degli avvenimenti? Ha letto i manifesti nazi-fascisti sugli assembramenti? Perché Bergamo non ha luoghi di ballo ma un grande Tempio Votivo? Adelaide è stata sottratta alla famiglia o da essa affidata per sottrarla alla guerra e alla folla? Mah, saprà?!

          2. Scritto da Lorena

            Ma scusi, chi aveva in affido Adelaide, cosa vuole che dica… che l’ha maltrattata? Ma insomma…. Oggi, Adelaide, da adulta, non smentisce il contenuto di libri e pubblicazioni sul caso, che descrivono gli accadimenti e i metodi che le hanno riservato e ribadisce di essere convinta di aver visto la Madonna! Per info e documentazioni (ma non per le apparizioni della Madonna vere o presunte, bensì per i trattamenti inflitti alla bambina): http://www.madonnadelleghiaie.it

          3. Scritto da Elsaß

            E’ Inquisizione è denigrare a priori. Visione e apparizione differiscono. La visione mistica è di natura soggettiva; l’apparizione è esterna alla persona e si comprova con fatti straordinari, alterazione di fenomeni naturali, miracoli, rivelazioni, conversioni, Fede.”l’Apparizione” delle Ghiaie è straordinaria perché avrebbe squarciato un aldilà ove Gesù è anche bambino, appaiono Santi, animali da cascina, fiori, passeri… Un vero soqquadro teologico, affidato a una bimba!

          4. Scritto da Gilbert

            Il quadro della Madonna che illustra l’articolo, fu dipinta a Gandino, dov’era Adelaide. La suora affidataria sorrideva ricordando che era un gioco di nascondino nell’ortaglia per portarla dal pittore Galizzi per indicazioni. Una volta, appena entrata, Adelaide guardò l’opera e sbottò: “mìa ‘ssé ol mantèl, piö lónk!” “lónk quât?” lui chiese, e lei, tracciò una segno sulla tela “de ké, nféna a Roma, dēl Papa!” e ridendo, di corsa, scappò per dar l’erba ai suoi coniglietti.

  16. Scritto da ossignùr

    AHAHAHAH! parlava in dialetto…..

    1. Scritto da Lorena

      Credere o non credere è soggettivo e rispettabile. Invece, sono oggettivi, tutti i maltrattamenti psicologici (e fors’anche fisici) inflitti ad una bambina di 6 anni, da parte di suore e un certo sacerdote….. Quand’anche essa avesse raccontato fantasiose invenzioni, Adelaide, bimba di 6 anni, non avrebbe potuto essere trattata così!

      1. Scritto da mario59

        Se in quel contesto una bimba di 6 anni ha subito dei maltrattamenti sono d’accrodro cone lei che a quei tempi non esistevano leggi che tutelassero i minori..però la madonna che gli era apparsa poteva fare qualcosa per evitare i maltrattamenti sta povera bimba…ma forse il volere di dio è stato un altro.
        Sono cose che noi umani non possiamo capire..di solito i preti rispondono così di fronte a queste situazioni.
        Se invece accade il contrario…la mano di dio ha fermato i cattivi….mah

        1. Scritto da GT x MCF

          Era il 1944, il più terribile anno di guerra. Le città erano bombardate giorno e notte. Quattro eserciti si scontravano nell’Italia divisa. Guerriglia, rappresaglie, deportazioni, fame. Bg era occupata dai nazisti, la Dalmine fabbricava V1, la Caproni aerei. Tra la folla agenti SS, GNR, OSS; sopra i caccia USA. I bambini furono le maggiori vittime della guerra. Il miracolo di Bonate fu la speranza di pace, portata attraverso le parole in dialetto d’una bambina, Adelaide.

    2. Scritto da NOEL

      MA SECONDO LEI, IN CHE LINGUA AVREBBE PARLATO AD UNA PASTORELLA CHE PARLAVA SOLO IL DIALLETO?