BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

E’ arrivato l’autunno, ecco come proteggere il vostro cane

Anche i cani, come l’uomo, soffrono per il cambio di stagione e vanno protetti dagli sbalzi di temperatura: ecco qualche piccolo accorgimento da adottare per garantire al vostro amico a quattro zampe il giusto benessere.

La bella stagione è finita. L’estate, con le sue giornate lunghe e soleggiate, ha lasciato spazio all’autunno: gli sbalzi di temperatura fanno capolino ed ecco spuntare i primi malanni come il raffreddore e la tosse. Anche i vostri amici a quattro zampe soffrono per il cambio di stagione: è utile sapere, allora, come proteggere il cane dai primi freddi autunnali, seguendo alcuni semplici accorgimenti ed evitando gli errori più comuni in modo da prevenirli e da garantire il suo benessere.

Ci sono cani che sono abituati a restare fuori casa per lunghi periodi, magari perchè amanti del freddo, come l’Husky, o magari perchè abituati fin da piccoli. Ma non per tutti vale lo stesso principio: alcuni cani temono il freddo. Per questo, è utile prestare particolare attenzione ai primi cambi di temperatura. Bisogna valutare il tipo di manto del cane e verificare se può o no sopportare temperature più rigide. Generalmente, per i cani a pelo corto o cortissimo può essere utile indossare un cappottino o posizionare una copertina in più dentro la cuccia.

Altro aspetto da considerare è il cambiamento dell’alimentazione del cane, che varia da stagione a stagione. Se in estate si mangiano più verdure e meno grassi, con pasti brevi e leggeri, in autunno le richieste fisiologiche iniziano a modificarsi e l’organismo comincia a accumulare la scorta per l’inverno. Dunque, con i primi freddi, bisogna cercare di ridurre il consumo di prodotti da frigo o, per lo meno, aspettare una decina di minuti prima di somministrarli al cane in modo che non siano troppo freddi. è meglio privilegiare gli alimenti secchi oppure quelli umidi ma riscaldati, come molte zuppe pronte che si trovano in commercio o varianti con il riso, gustose e complete di tutte le proteine necessarie per il benessere di Fido.

È meglio, poi, far mangiare il cane dentro casa, per evitare che possa soffrire per gli effetti degli sbalzi di temperatura. Inoltre, la ciotola dell’acqua deve rimanere sempre al coperto per evitare che si possa congelare o che diventi troppo fredda e provochi dei blocchi intestinali. Non bisogna dimenticare, infine, che in autunno i cani fanno meno attività fisica, quindi, è necessario limitare i grassi per evitare che si ritrovi in sovrappeso con conseguenze negative per la sua salute.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.