Quantcast
Omicidio di Yara Il dna scagiona il killer di Lodi - BergamoNews
Il giallo

Omicidio di Yara Il dna scagiona il killer di Lodi

L’omicida di Yara Gambirasio non è il killer Andrea Pizzocolo. Il suo dna è stato messo a confronto con le tracce biologiche trovate sui leggings e sugli slip della ragazza: negativo l'esito dell’accertamento eseguito dalla polizia scientifica di Roma.

L’omicida di Yara Gambirasio non è il killer Andrea Pizzocolo. Il suo dna è stato messo a confronto con le tracce biologiche trovate sui leggings e sugli slip di Yara Gambirasio e l’esito dell’accertamento, eseguito dalla polizia scientifica di Roma, è stato comunicato agli inquirenti alla fine della scorsa settimana. “L’esito è negativo” ha confermato il procuratore capo di Lodi, Vincenzo Russo.

Il pm Letizia Ruggeri, titolare dell’inchiesta sull’omicidio di Yara, aveva disposto la comparazione del profilo genetico di Pizzocolo con quello del presunto assassino della tredicenne di Brembate Sopra. L’ennesimo controllo, l’ennesimo esame del dna di un’indagine complessa, che ha già macinato 18 mila campioni di dna, mentre ora scatteranno gli interrogatori per circa 500 persone.

Il caso sarà trattato nella puntata di questa sera, martedì 8 ottobre, di Linea Gialla. Un nuovo capitolo sarà dedicato al femminicidio, tema di discussione in Parlamento questi giorni. In studio un faccia a faccia vittime e carnefici di questa violenza sull’identità di genere.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI