• Abbonati
La curiosità

Carlo porta a Treviglio il primo banchetto vegano: ‘Una cultura da diffondere’

Carlo Tedeschi da Vigevano arriva oggi, sabato 21 settembre, a Treviglio con il suo banchetto vegano itinerante: “Oltre a vendere i miei prodotti voglio diffondere il veganesimo, perché entro il 2050 tutti dovremo diventarlo”

Rimasto senza lavoro a 48 anni, ha pensato di far diventare una professione la sua più grande passione. Carlo Tedeschi da Vigevano (“sono originario di Milano ma non sopportavo il traffico e lo smog della città e mi sono trasferito in campagna”) arriva oggi, sabato 21 settembre, a Treviglio con il suo banchetto vegano. Un’idea nata quando Carlo, quattro anni fa, dopo essere rimasto senza il suo lavoro da tecnico musicale e aver tentato varie piste, dalla nautica all’abbigliamento, ha pensato di diffondere il veganesimo e allo stesso tempo di guadagnarci da vivere.

“Ho provato diverse strade ma in questo momento per un 48enne è impossibile trovare un lavoro –racconta Carlo-. Allora ho iniziato a studiare dettagliatamente le caratteristiche e le modalità di preparazione dei cibi vegani”. Dopo aver provato, senza successo, la vendita dei suoi prodotti attraverso internet, ecco l’idea del banchetto itinerante: “L’ipotesi di aprire un negozio è tramontata subito, troppe spese e troppa burocrazia in Italia. Allora ho pensato a un gazebo, pronto a spostarsi in diverse città. Oltre a vendere i prodotti, vorrei spiegare alla gente costa sta comprando e in questo modo diffondere sempre più il veganesimo”.

Dopo la prima uscita, qualche settimana fa a Volterra (in provincia di Pisa), ecco l’appuntamento di Treviglio: “Arrivo nella cittadina bergamasca in occasione del salone olistico. Avrò diverse specialità, come lo snack-pasto, una specie di piadina con dentro una salsa con funghi, verdure o legumi. Spero che molta gente possa accorrere e imparare a mangiare vegano, anche perché come dicono alcuni studi entro il 2050 dovremo diventarlo tutti”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Federico Coria
A bergamo
Serata vegana al ristorante Del Moro chef e patron Federico Coria
La curiosità
Coria e il corso “pepato” Si cucina vegano con l’attrice hard Bianco
I tipici arrosticini abruzzesi
Nel torinese
“No ai mangia cadaveri” Festa degli arrosticini assaltata dai vegani
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI