BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“No ai mangia cadaveri” Festa degli arrosticini assaltata dai vegani

Un gruppo di vegani ha fatto irruzione giovedì notte alla “Festa della Famiglia Abruzzese e Molisana” a Sassi, in provincia di Torino: imbrattati gli stand e danneggiati i cavi elettrici.

Più informazioni su

Stand imbrattati e cavi dell’elettricità tranciati: è questo il bilancio dell’incursione di un gruppo di vegani alla “Festa della Famiglia Abruzzese e Molisana” di Sassi, in provincia di Torino.

L’azione nella notte tra giovedì e venerdì: l’obiettivo erano gli “arrosticini”, spiedini di carne di pecora tipici della cucina abruzzese. Il gruppo, che ha usato lo slogan “Veganismo e Giustizia” e la sigla dell’Animal Liberation Front (ALF), ha lasciato scritte in vernice indelebile rivolte ai partecipanti alla festa: “Mangia cadaveri”.

Nonostante il danno ingente arrecato alla struttura, la festa si è svolta regolarmente e con grande successo nel fine settimana appena trascorso grazie all’intervento dei volontari e alla sorveglianza, coadiuvata anche dalle forze dell’ordine.

Il presidente della Famiglia Abruzzese e Molisana del Piemonte e della Valle d’Aosta Carlo Di Giambattista ha commentato con delusione l’accaduto a “La Stampa”: “Io accolgo qualunque convinzione, non mangio carne rossa e ceno sovente nei ristoranti vegani. Ma non posso accettare questa forma di protesta, che mi ricorda altre proteste diventate violenza”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da E.M.

    vegani belli.vivete nell’ipocrisia totale!!!tutto quello che fatte,toccate o guardate ha ripercussioni su vite di altre creature.esempio:le vostre grandissime e bellissime coltivazioni di soia,biologica, per creare i vostri cibi o surrogati di cibi normali(visto che avete fatto la scelta di essere vegani almeno il buon senso di privarvi di certi sapori),tolgono un grosso territorio,prima habitat,a gli insetti o piccoli mammiferi.quindi uccidete più voi mangiando soia che noi mangiando carne!

  2. Scritto da andrea

    si vede che i vegani in questione non hanno altri problemi che li affliggono… fortunati!!!

    1. Scritto da Cris

      I vegani non vengono da Vega, non sono extraterrestri che vivono una vita perfetta…sono uomini e donne che lavorano, hanno famiglia e problemi di ogni tipo (anche se quelli di salute sono obiettivamente molti di meno di quelli dei carnivori). Semplicemente è gente che ha aperto gli occhi su una realtà tremenda sotto gli occhi di tutti ma che per varie motivazioni si preferisce ignorare. Per un vegano la vita, e non solo quella dell’uomo, è sacra.

      1. Scritto da matteo

        Gli ideali dei vegani sono stupendi. Dovremmo imparare tutti da loro o comunque dovremmo mangiare tutti meno carne per il benessere di tutti. Tuttavia non hanno il diritto di negare a un altro essere umano il cibo che ha intenzione di ingerire. Se vuole fare una protesta la fa amichevolmente non denunciandoli come “mangia cadaverI” così si mostrano solo ridicoli agli occhi della gente. Se poi uno ha una sensibilità maggiore e lo porta a essere vegano è un problema anche suo.

  3. Scritto da Cris

    “Si sono convinti che l’uomo, il peggior trasgressore di tutte le specie, sia il vertice della creazione: tutti gli altri esseri viventi sono stati creati unicamente per procurargli cibo e pellame, per essere torturati e sterminati. Nei loro confronti tutti sono nazisti; per gli animali Treblinka dura in eterno”
    Isaac Bashevis Singer (Premio Nobel per la Letteratura ed ex deportato in un campo di concentramento”

    1. Scritto da antonio

      L’uomo non pensa di essere ma è il vertice. Mostratemi un orango che mi crea da un blocco di marmo la pietà di Michelangelo e mi ricrederò.

      1. Scritto da Cris

        Se questa è la tua convinzione, cioè di essere al vertice del creato, questo dovrebbe essere un motivo in più per sentirsi responsabile e proteggere le creature più deboli, non sfruttarle e ucciderle, visto che non è assolutamente necessario né per vestirsi né per mangiare bene. Anche questa è evoluzione, evoluzione morale.

  4. Scritto da Gaetano Bresci

    ….come conseguire il risultato opposto a quello che si vorrebbe ottenere. Il fondamentalismo spopola….ovunque…..purtroppo.

  5. Scritto da Max

    e dopo questa notizia apro una bella bottiglia di vino, stasera grigliata alla faccia dei nazivegani

    1. Scritto da Cris

      Curioso il termine “nazi” usato per descrivere chi cerca in tutti i modi di salvare vite innocenti…Condivisibile o meno, in questo notizia si parla di danneggiamento a una struttura, a qualcosa di inanimato, ma i nazisti saremmo noi vegani, non chi distrugge la vita altrui. Rileggiti la frase di Singer che ho riportato più sopra….per gli animali l’orrore del nazismo è una tremenda e attuale realtà, l’uomo è il suo aguzzino.

  6. Scritto da Angelo

    Questi presunti salvatori del mondo dovrebbero studiare di più e ricordare che anche Hitler era vegetariano, l’ignoranza e la prepotenza di chi vuole imporre ad ogni costo il suo credo sugli altri infatti è la stessa di nazisti e talebani di ogni setta!

    1. Scritto da Cris

      Hitler era vegetariano? Beh, pensa che tutti gli altri dittatori sono carnivori, quindi???

  7. Scritto da incompreso

    tutti gli integralismi sono perniciosi.

    1. Scritto da Cris

      Se rispettare la vita di tutti gli esseri senzienti è integralismo beh…fiera di essere integralista!!

  8. Scritto da roberta

    Grazie, vegani! Una così grande pubblicità alla prelibatezza degli arrosticini era insperabile. Grazie ancora!

  9. Scritto da mario59

    Durante la scorsa estate, sono stato in Abruzzo ospite di amici e ho avuto il piacere di mangiare gli arrosticini…sono teneri e buonissimi…il fatto che ci siano in giro persone violente che di nascosto lanciano i loro attacchi e insensate accuse di mangia cadaveri, non fanno altro che convincermi ulteriormente che gli arrosticini sono ottimi e gustosi, mentre loro sono pessimi e disgostosi soggetti, che agiscono vigliaccamente e si nascondono come i vermi nella terra.

    1. Scritto da Cris

      Insensate accuse di mangiare cadaveri?? Perchè cosa sono quelli che mangiate se non cadaveri? È un dato soggettivo, a meno che mi dimostri che esiste l’albero delle pecore.

      1. Scritto da No VEGA

        Allora è un dato oggettivo, cioè che nessuno può discutere. La carenza di proteine animali genera ignoranza grammaticale :-)

        1. Scritto da Cris

          Considerato il contesto della frase, è ovvio che l’uso del termine “soggettivo” è un refuso….evidentemente l’uso delle proteine animali genera ottusità.

      2. Scritto da piero

        cris solo a vedere il tono che usi nelle risposte mi prudono le meni quanto avrei voluto essere presente in questa manifestazione per mangiare degli ottimi arrosticini ….

        1. Scritto da Cris

          Pensa invece che a me prudono le mani solo a pensare ai milioni di esserti innocenti che vengono sacrificati ogni anno per una mera questione di gola…

      3. Scritto da Dolores

        Però adesso basta. Non si può tollerare questo atteggiamento del “Io ho ragione, voi torto e quindi si fa come dico io se no..”
        A loro non piacciono gli arrosticini? Ce ne faremo una ragione.
        Ma che non si azzardino a venire a casa mia a fare di queste pagliacciate…

  10. Scritto da Lucyfer

    in questo caso bisogna festeggiare…oggi a pranzo una buona costata al sangue non me la leva nessuno!!

  11. Scritto da marco

    Oggi tagliata in loro onore. Andate a mangiare l’erba…