BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Imu cancellata, le reazioni Misiani: “Il governo Letta ha tagliato le tasse”

Niente Imu per il 2013, ma l’anno prossimo arriva la Service tax. E si scatenano i commenti delle tifoserie pro e contro il governo delle larghe intese. Il Pdl esulta, il Pd pè lacerato dagli scontri interni, la Lega Nord attende di capire se il Nord avrà ripercussioni.

Più informazioni su

Niente Imu per il 2013, ma l’anno prossimo arriva la Service tax. E si scatenano i commenti delle tifoserie pro e contro il governo delle larghe intese. Il Pdl esulta, il Pd pè lacerato dagli scontri interni, la Lega Nord attende di capire se il Nord avrà ripercussioni. Nel pomeriggio di giovedì ci ha pensato la Cgil ad intervenire a gamba tesa contro il taglio dell’Imu, promessa elettorale mantenuta da Silvio Berlusconi. Il segretario provinciale Luigi Bresciani lo ha definito un “decreto irresponsabile”.

Antonio Misiani, parlamentare bergamasco del Pd, plaude il governo Letta: “La verità è che ha tagliato le tasse sulla stragrande maggioranza delle famiglie per alcuni miliardi di euro; ha avviato la riforma federalista della tassazione immobiliare; ha stanziato importanti risorse per esodati e cassintegrati. Risultati concreti, che il Pd apprezza largamente. L’altra verità, al di là dell’affannosa grancassa propagandistica di queste ore, è che i falchi del Pdl sono finiti nell’angolo e le minacce e i ricatti di chi vuole salvare Berlusconi ad ogni costo sono armi spuntate. La service tax che, va ricordato, incorporerà anche la Tares – aggiunge Misiani – attualmente già pagata dagli inquilini – sarà il pilastro della nuova fiscalità comunale. Il Pd lavorerà per garantire la massima equità del sistema, evitando squilibri impositivi tra proprietari e inquilini e trovando il giusto punto di equilibrio tra l’autonomia dei comuni e la necessità di contenere la pressione fiscale complessiva”.

Opinione diametralmente opposta per Sergio Gandi, capogruppo del Pd a Palafrizzoni: “Mi auguro che entro il 15 ottobre Letta ci ripensi – spiega -. Il Pd ha sempre insistito sull’utilità dell’imposta patrimoniale, che fosse tale per garantire un minimo di equità. L’Imu era tale. Mi chiedo perché eliminarla: andava rivista e rimodulata. Se sono in grado di trovare 4 miliardi per l’abolizione, gli stessi soldi potrebbero essere utili per alleggerire la pressione fiscale sulle imprese. Se questa concessione al Pdl è un prezzo da pagare per ottenere obbiettivi utili al paese a me potrebbe anche stare bene, ma dobbiamo esplicitarli. Io non ho niente contro Letta, che ho anche sostenuto, e proprio per questo motivo mi sento libero di fare qualche critica: tutti i governi sono per definizione transitori. Non è indispensabile governare cinque anni”.

La Lega Nord non abbandona la sua battaglia contro la Tares, anche se verrà trasformata in Service Tax. “Cominciamo dal lato positivo – commenta il segretario provinciale Daniele Belotti -: non viene tassata la prima casa così, come è stato chiesto, anche perché le tasse sulle case, soprattutto sulla prima, sono una palese fregatura al Nord dove gli immobili sono tutti regolari mentre nelle regioni borboniche ci sono interi quartieri completamente abusivi. Roma comunque prepara sempre la fregatura. Un esempio? La Tares, tassa che la Lega sta contestando perché la quota destinata allo Stato viene espressamente destinata a garantire i trasferimenti ai comuni della Sicilia e della Sardegna. Quindi chi spreca continua ad avere, chi paga continua ad essere bastonato. An ga piè i bale”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da rota bruno

    governo come Robin Hood al contrario ! togli ai ricchi e fai pagare i poveri !!! tassa esce dalla porta e rientra dalla finestra!!!! il ricco risparmia ed il povero in affitto paga per tutti !! BRAVI!!!!!!!

    1. Scritto da Boh !?

      Ma voi m5s non eravate quelli che volevano eliminarla ? Insieme all’irap ecc ecc. ?

  2. Scritto da marco

    Non scendere in piazza solo quando vince l’ITALIA … scendi in piazza anche quando te la rubano l’ITALIA !!!

  3. Scritto da Laura Brembilla

    Misiani va bene tutto, ma ti pensavo una persona seria. Invece hai assunto le modalità comunicative di Berlusconi e anche il vizio di raccontale grosse….. Che delusione!

  4. Scritto da Ernesto

    E’ palese che il PD avrebbe voluto togliere l’IMU per l’80% degli italiani lasciandola per i proprietari delle case lussuose. Ha dovuto ingoiare il rospo per togliere a berlusconi l’alibi per andare alle elezioni (inutili, non cambia niente) usando l’imu per far pressioni in realtà per il suo problema personale (la condanna). Fino a quando la nazione sarà subalterna ai guai personali di Berlusconi ? Adesso ci sarà il problema della copertura e sarà molto peggio (iva ? service tax ?)

  5. Scritto da Nadia Ghisalberti

    Eliminare l’IMU è davvero un taglio di tasse ‘reale’ che lascia qualche soldo in più ai cittadini? O semplicemente uno spostamento del prelievo? non è infatti ancora chiaro in che modo il Governo potrà garantire la copertura della rata di dicembre. Il rischio è che, per far quadrare i conti sotto l’occhio vigile della UE, si arrivi ad un aumento dell’IVA che peserebbe molto di più nelle tasche dei cittadini.

  6. Scritto da stefanoc

    balle!
    @misiani: non ha tagliato le tasse, le ha spostate da dirette a indirette, tolto l’imu rimesso l’irpef su immobili e fabbricati.spostato su service tax componenti di spesa discutibili.
    @belotti: avevate promesso tanto in lombardia, federalismo, stop bolllo auto… fatto qualcosa?

    a bergamo e’ arrivato il circo, …..un altro

  7. Scritto da Carlo Pezzotta

    Mi sono perso qualche cosa in montagna. Il gocerno Berluscoletta toglie le tasse!!! Improvvisamente scopro che siamo un paese ricco!!!!!

    1. Scritto da La verità fa male

      Il governo Berluscoletta non taglia le tasse, sta semplicemente tentando di disinnescare i “regali” dello scellerato governo Monti che prima di andarsene aveva lasciato IMU, TARES, aumento di un punto dell’IVA, esodati ecc…. non male come disastro

      1. Scritto da Robadachiodi

        I “regali” di Monti li ha votati anche berlusconi ed erano il frutto del fatto che PDL e LEGA hanno portato la nazione sull’orlo del fallimento . Queste belle amenità furono sottoscritte con la UE da berlusconi e tremonti al governo , il premier si chiamava berlusconi. Memoria corta ? Cortissima direi !!!

      2. Scritto da L'ignoranza fa peggio

        I regali dello scellerato governo Monti li ha votati anche il governo Berluscoletta….Monti non li ha fatti da solo i decreti. Svegliatevi che è ora!
        Letta e Berlusconi non hanno tolto un bel niente, e poi a Dicembre vedrete la mazzata che arriva sulla schiena con l’immondizia, 30 cent di aunento mq, piu l’aumento dell’IVA.

        1. Scritto da Diagnosi

          Quella di “la verità ..” non è ignoranza , è malafede conclamata.

  8. Scritto da ellekappa

    peccato che la prossima tassa cambierà solo nome non sarà piu’ imu ma si chiamera’ solo service tax, non tutti però guadagnano quanto il sig. Misiani….e quindi la tassa che cambia ripeto solo il nome,chi è a reddito fisso pagherà comunque una cifra…

  9. Scritto da nino cortesi

    L’unica cosa che hanno fatto hanno tagliato le sorgenti alla democrazia. E stiamo a sentire ancora gli spot ?

    1. Scritto da La verità fa male

      WOW non sapevo che l’IMU sulla prima casa era una “sorgente di democrazia”. Per il resto si rassegni: l’inciucio PD-PDL non è altro che la mera riproposizione dei governissimi della Prima Repubblica ai quali il PCI faceva un’opposizione solo di facciata, partecipando insieme a loro alla spartizione delle poltrone pubbliche

      1. Scritto da Come No

        I governi sono responsabili di ciò che fanno , nessun altro ! Con questa sua menata insopportabilie nessuno è responsabile di niente : troppo comodo . Lei risponda delle ignobili gestioni di PDL e Lega , il resto è aria fritta.