BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Autobus e metro, stangata Atm a Milano Bergamaschi avvisati

Trasporti pubblici più cari: Bergamo in questo senso è un’isola felice. Non si può dire lo stesso di Milano. La Giunta Pisapia ha infatti deciso di aumentare il costo dei mezzi pubblici per far fronte ai problemi di bilancio.

Niente aumenti per Atb, la stangata arriva solo per i bergamaschi che lavorano o studiano a Milano. L’azienda che gestisce il trasporto pubblico orobico ha annunciato l’avvio della nuova campagna abbonamenti senza nessun aumento. Anzi, non mancano speciali promozioni per i ragazzi che frequentano l’università di Bergamo e per quelli che abitano in molti Comuni dell’hinterland. Bergamo in questo senso è un’isola felice. Non si può dire lo stesso di Milano. La Giunta Pisapia ha infatti deciso di aumentare il costo dei mezzi pubblici per far fronte ai problemi di bilancio.

Dal 1 settembre scatteranno i rincari che colpiranno anche tanti bergamaschi. Migliaia di persone lavorano o studiano ogni santo giorno prendono il treno per raggiungere il posto di lavoro o l’università. Dovranno mettere mano al portafoglio: l’abbonamento mensile Atm costerà 5 euro in più, da 30 a 35 euro. L’annuale passerà invece da 300 a 330, mentre il settimanale 2×6 salirà da 8,40 a 10 euro. Rincari anche per gli under 26, senza distinzione tra studenti o lavoratori: per loro il mensile salirà di circa il 30 per cento, passando da 17 a 22 euro, mentre la tessera per viaggiare 365 giorni su bus, tram e filobus crescerà da 170 a 200, ben trenta euro in più. La manovra di Palazzo Marino non risparmia gli anziani. Se è stata confermata la gratuità dei mezzi per gli over 65 con Isee fino a 16mila euro, cambiano le cose invece per chi ha redditi superiori. Per le donne sopra i 60 anni e per gli uomini sopra i 65 arriva un nuovo scaglionamento dei prezzi in base al reddito: chi ha un Isee da 16mila a 20mila euro spenderà 22 euro per il mensile e 200 per l’annuale, mentre ci sarà un conto di 30 euro al mese (quasi il doppio di oggi) e 300 euro all’anno (130 euro in più) per chi dichiara oltre i 20mila euro.

A questi aumenti vanno ad aggiungersi i ritocchi previsti da Regione Lombardia ai treni. Non si può parlare di salasso (3 euro in più sull’abbonamento “Io viaggio” da 99 euro), ma è pur sempre un rincaro che non corrisponde a un miglioramento del servizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Silvia

    niente rincari? eh meno male, ricordo quando in prima superiore il biglietto singolo mi costava 1.70€ mentre ora viene 2.10€, il carnet da dieci corse è passato da 13.50 a 18 € per quanto riguarda la tratta che devo attraversare per andare a scuola.. che fan passare la voglia di timbrare i biglietti vedendo i controllori passare mezza volta al secolo…

  2. Scritto da Pierluigi

    Pisapia regala case ai rom quindi dve trovare i soldi da qualche parte.Non vorrete che faccia pagare i biglietti e gli abbonaenti atm a loro ed ai clandestini,no?A Bergamo la giunta cativa(pdl-lega)non aumenta niente e l’abbonamento costa 40€ in meno e il biglietto resta com’èMa si sa i buoni sono a sinistra.

    1. Scritto da Rl89

      Ah, no? E chi era in giunta a Bergamo nel 2011, quando sono stati aumentati i biglietti del 25 % e tagliate le corse del 30? Chi devo ringraziare se devo spendere più di 2 € per un viaggio di 5 km, con una frequenza di 40 minuti che non può accordarsi,per esempio, con quella dei treni, da sempre di 30 o 60?Chi devo ringraziare se il servizio chiude completamente alle 20,rendendo impossibile viaggiare la sera se non in macchina?
      Il servizio milanese non è x nulla comparabile al nostro!

  3. Scritto da Gianni23

    Per tutti quelli che scrivono senza sapere di che si discute.
    Biglietto urbanoTariffa: 1,50 €
    Valido per 90 minuti dalla convalida, ti consente di viaggiare su tutta l’area Comunale di Milano. Il biglietto è valido su tutti i mezzi di superficie, e per un solo viaggio in metropolitana e sulle tratte ferroviarie urbane gestite da Trenord, Passante ferroviario compreso.
    Tratto dal sito ATM
    http://www.atm-mi.it/it/ViaggiaConNoi/TurismoMilano/Pagine/Biglietti.aspx

  4. Scritto da usiamo il cervello

    A Bergamo l’abbonamento annuale costa 295 euro, a Milano 330 con la maxi stangata…. Provate a fare il raffronto con i servizi erogati (area coperta, frequenze, tipologia di servizio – metropolitana ecc.) e poi ditemi dove sta questa “isola felice”….

  5. Scritto da Io

    Pisapia è quello che regala le case ai rom?
    Da qualche parte i soldi li deve trovare no?

  6. Scritto da Mark

    L’importante é cambiare da ecopass ad area C..

  7. Scritto da Luca

    roba da matti. un aumento anche sul ioviaggio?? non ci sono altro che insulti da fare.

  8. Scritto da neftali

    Bergamo isola felice???
    ma è ironico vero??? perché gli aumenti in questi anni sono stati tanti, i servizi sono stati tagliati!perciò non parliamo di isola felice, soprattutto perchè i servizi sono scadenti e tante volte assenti!con prezzi assurdi!

  9. Scritto da lupo

    Olè!!! Il sinisto Pisapia comincia a scricchiolare. Far pagare gli aumenti ai soliti noti ( gli onesti ) e non agli ignoti ( sappiamo chi sono, e non voglio far la parte del razzista ) son capaci tutti. Anche questa manovra è frutto dell’integrazione?

  10. Scritto da Francis

    Vaiii Pisapia ! Bravo ! Magari poi gli aumenti servono a pagare i debiti dei comuni sicialiani. (Immagino che non sia questo il caso ma la realtà è questa).