BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Distributore funicolare: bonus al posto del resto Turisti irati, l’Atb si scusa

Il distributore automatico Atb per i biglietti della funicolare una volta terminata la moneta consegna un bonus per ritirare il resto in Porta Nuova. L'ira dei turisti e dei viaggiatori. L'Atb si scusa per il disguido e annuncia a breve una sostituzione dei distributori.

Più informazioni su

“Makaroni” “Les italiens”. Commenti ironici, smorfie di disprezzo e gesti di contestazione. La lunga coda di turisti in fila per prendere la funicolare alla scoperta di Città Alta non manca di rimarcare la beffa.

Il distributore automatico di biglietti dell’Atb non dà resto, ma rilascia un bonus per ritirare la somma restante alla sede di Porta Nuova, ai Propilei.

L’episodio è avvenuto la sera di lunedì 26 agosto, festa di sant’Alessandro, patrono di Bergamo.

“Anch’io ho preso un biglietto da 1 euro e 25 centesimi, ho messo prima un euro, poi 20 centesimi, non trovando altra moneta ho infilato un pezzo da 50 centesimi – racconta un nostro lettore –. Il distributore mi ha stampato oltre al biglietto da un euro e 25 centesimi, un bonus di 45 centesimi e non mi ha dato il resto. Mi sono sentito beffato e ho compreso la rabbia di tutti i turisti che erano in coda con me. Chi tanto, chi poco, tutti abbiamo subito lo stesso trattamento. Mi chiedo come possa succedere un episodio simile in una città che vorrebbe avere una vocazione turistica? Non solo, Bergamo vorrebbe ambire anche ad essere Capitale della cultura nel 2019? Ma quale cultura: quella dell’inganno? Era meglio se avessero messo sul distributore la scritta ‘non dà resto’ in tutte le lingue del mondo”.

Altre telefonate sono giunte alla redazione di Bergamonews, evidenziando la stessa situazione.

Interpellata l’Atb precisa che: "il distributore viene controllato ogni 48 ore e non dà resto solamente quando ha esaurito la propria capacità, ma fornisce in cambio un bonus per ritirare il resto in contanti alla biglietteria dell’info point di Porta Nuova aperta tutti i giorni, compresi i festivi, dalle 7.20 alle 19.15".

Nel caso specifico di lunedì 26 agosto "la biglietteria è rimasta aperta dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 14 alle 18.15 – prosegue Atb -. Nelle giornate di sabato, in estate, la biglietteria rimane aperta dalle 9.30 del mattino a mezz’ora dopo la mezzanotte, mentre al bar accanto alla funicolare si possono acquistare i biglietti fino all’una di notte. A breve, nel giro di poche settimane, saranno installati nuovi distributori automatici con una maggiore disponibilità di contante per superare questi disguidi, intanto chiediamo scusa ai viaggiatori e ai turisti per il disagio creato".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da SIMONA

    Si, è un disservizio ! Ma prima di lamentarci guardiamo le altre città. Soprattutto i prezzi dei trasporti maggiorati per i soli turisti, la precedenza di salita ai residenti e se non c’è posto rimani giù. I collegamenti tra gli aeroporti e centro città a prezzi esorbitanti. La mancanza di sincronizzazione tra bus e traghetto! Si Bg città della cultura e dell’accoglienza!

  2. Scritto da Ribot

    Giusto! Smettiamola di fare polemica, di parlare e denunciare. Accontentiamoci della partita la domenica, qualche offerta commerciale e un lavoro precario. Dimenticavo: un sorriso compiacente a qualche gazebo ogni qualche anno, per avere il voto e effettuare nomine nelle municipalizzate.

  3. Scritto da Ribot

    Giusto! Smettiamola di fare polemica, di parlare e denunciare. Accontentiamoci della partita la domenica, qualche offerta commerciale e un lavoro precario. Dimenticavo: un sorriso compiacente a qualche gazebo ogni qualche anno, per avere il voto e effettuare nomine nelle municipalizzate.

  4. Scritto da Polemica

    Smettiamola di fare polemica sulle inezie per l’amor di Dio… L’indignazione è ormai merce a buon mercato…

    1. Scritto da Concordo

      Bravo. Concordo! Che mettano pure una macchinetta che non dà resto, così la gente smette di comperare un biglietto solo per cambiare i soldi.