BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Maltempo, voli dirottati da Orio a Bologna Passeggeri imbufaliti

Il temporale che si è scatenato lunedì sera sulla Bergamasca ha creato molti disagi. Allagamenti su molte strade provinciali, alberi divelti e black out causato dai fulmini. In pochi minuti si è riversata bomba d’acqua sulle strade.

Più informazioni su

Il temporale che si è scatenato lunedì sera sulla Bergamasca ha creato molti disagi. Allagamenti su molte strade provinciali, alberi divelti e black out causato dai fulmini. In pochi minuti si è riversata bomba d’acqua sulle strade: la rete fognaria non ha retto in molte zone, creando delle pozze profonde sull’asfalto. Notevoli disagi per gli automobilisti: allagati tre sottopassassi a Treviglio, uno a Dalmine e strade Brignano e Fornovo. Proprio per la strada piena d’acqua ad Arzago d’Adda un tir e’ sbandato restando di traverso sulla provinciale Rivoltana, rimasta chiusa per quattro ore fino a quando, intorno alle 2, i vigili del fuoco sono riusciti a spostare l’autotreno. Un’ora di blackout ad Arzago dalle 23 a mezzanotte.

Dalle 22.30 in avanti sono stati dirottati 7 voli, tutti di Ryanair, sugli scali di Parma e Bologna: impossibile, infatti, atterrare all’aeroporto di Bergamo per il forte temporale. A Bologna sono stati fatti atterrare i voli provenienti da Santiago, Trapani, Tenerife e Creta, a Parma quelli da Santander (Spagna), Dublino e Palermo. Centinaia le persone trasferite sui pullman nel cuore della notte dopo una lunga attesa nello scalo bolognese.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Stefano

    prendete ryanair? non vi lamentate

    1. Scritto da andrea

      ada che un alitalia non lo avrebbero fatto atterrare comunque! e la scelta dell’aeroporto alternativo non viene fatta in base alla compagnia aerea! fate prendere meno aria alla bocca…

      1. Scritto da faber

        giusto ANDREA, sono convinto che la gente risponde male e a vanvera prescindere ,come se c’ è un temporale la colpa è di ryanair…mha

  2. Scritto da giobatta

    ma non era piu’ vicino montichiari? ( o ghedi?)

    1. Scritto da andrea

      il maltempo ha interessato un pò tutto il nord

  3. Scritto da andrea

    non capisco perchè dovete scrivere certi titoli che non si ricollegano per niente con la notizia

  4. Scritto da Stefano

    speriamo tutte le sere in un temporale così almeno si dorme tranquilli

  5. Scritto da s7

    Dopo circa due ore é arrivata la protezione civile e il 118 a prestare un primo supporto, UN pullman (con 550 passeggeri a terra) é arrivato verso le 2:30, mentre gli altri sono arrivati poco prima delle 05

  6. Scritto da s7

    2. gli aerei sono ripartiti poco dopo (prima dell’una) e sono regolarmente atterrati a Bergamo; inutilmente il direttore dell’aeroporto (e a quanto dice lui i piloti stessi) hanno cercato di convincere l’operativo voli di Ryan di reimbarcare i passeggeri e portarli con se a destinazione (come per altro il pilota ci aveva annunciato subito dopo l’atterraggio)

  7. Scritto da s7

    Quello che l’articolo non dice é che :
    1. l’aeroporto di Parma era chiuso e riaperto in emergenza perché Ryanair aveva 7 voli impossibilitati a scendere a terra a Bergamo e senza carburante a causa della nota politica di Ryan di viaggiare con il minimo carburante possibile

    1. Scritto da Mark

      Erano impossibilitati per via del maltempo(ragioni di sicurezza,che a lei stanno tanto a cuore).Organizzare alternative al trasporto aereo in tempi brevi non é così semplice come può sembrare(se invece lo é per lei si faccia avanti e crei la sua compagnia o sostituisca chi di dovere).Le informazioni non arrivano finché le decisioni non son state prese,per evitare le cavolate(veda quella dei bus fuori ad aspettare).
      Più carburante=più costi=biglietto più caro.

  8. Scritto da s7

    i passeggeri sono imbufaliti perché sono stati lasciati (almeno a Parma) in un aeroporto totalmente chiuso, senza qualsiasi forma di assistenza, (solo UN distributore automatico) né la possibilità di lasciarlo per diverse ore. Siamo atterrati alle 23:45, ci hanno fatto scendere poco dopo dicendo che i pullman erano lí ad attenderci. A terra non solo i pullman non c’erano ma non c’era un’anima viva a dare non dico assistenza ma almeno informazioni.

    1. Scritto da Marta

      anche a Bologna stessa situazione… nessuno ha detto nulla per ORE…

  9. Scritto da Cris

    Spero sia solo un titolo poco azzeccato….ci mancherebbe che qualcuno si “imbufalisca” pure, invece che ringraziare il cielo che non sia successo nulla!!!

    1. Scritto da poeraITALIA

      concordo pienamente ma quello che lei scrive non porta notizia ne soldi

  10. Scritto da Pa

    Passeggeri imbufaliti? E cosa doveva fare il pilota dell’aereo? Mettere a rischio la vita dei passeggeri per il loro capriccio di comodità?
    Passeggeri bufali, non imbufaliti!

    1. Scritto da info22

      Perfettamente d’accordo con Pa.
      Non mi aspetto nulla di diverso da un’azienda che pratica una politica basata a massimizzare il contenimento dei costi.

      Come diceva mia nonna, spesso il risparmio non è guadagno.

      Buon volo!