BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’Aquila, sindaco celebra il pompiere bergamasco “Ha dato la vita per noi”

Con una cerimonia solenne Massimo Cialente ha consegnato la Cittadinanza onoraria alla signora Simonetta, vedova di Marco Cavagna, deceduto durante i soccorsi del terremoto del 2009: "Il suo nome sarà legato per sempre a quello della nostra città"

“Ha dato la sua vita per aiutare noi”. Con una cerimonia solenne il sindaco de L’Aquila, Massimo Cialente, ha consegnato la cittadinanza onoraria al corpo dei Vigili del fuoco ed alla signora Simonetta, vedova del vigile Marco Cavagna di Treviolo, deceduto durante i soccorsi nell’immediato dopo terremoto. Il tutto nel corso di una seduta straordinaria del Consiglio comunale.

”Un dolore su un altro dolore, la scomparsa del caposquadra Marco Cavagna che ha portato all’Aquila il suo ultimo soccorso. La città e’ orgogliosa di conferire la cittadinanza ai Vigili del fuoco, atto d’amore e di riconoscenza; atto dovuto, per chi, dal primissimo istante ci ha affiancati, nei percorsi più difficili, mettendo a repentaglio la propria stessa vita”.

Posto d’onore per la signora Simonetta Cavagna ed i suoi due figli, a cui il Sindaco ha donato il riconoscimento impresso su una targa. Il presidente dell’Assise civica, Carlo Benedetti, si e’ cosi’ espresso: ”Una Città intera si stringe attorno al Corpo dei Vigili del fuoco e lo fa in maniera forte e convinta, memore dell’aiuto, dell’affetto e del cuore delle centinaia di uomini che qui hanno speso le loro energie, le loro forze, la loro generosità, condividendo con noi un percorso di morte, di disperazione ma anche di rinascita e luce.

Una Città intera ricorda oggi il caposquadra esperto dei Vigili del fuoco, Marco Cavagna, che qui ha speso l’ultimo giorno della propria vita, legando in maniera indissolubile il proprio nome a quello della Città de L’Aquila, della quale e’ cittadino onorario dall’anno 2012, il giorno 8 del mese di marzo per delibera emessa dal Consiglio comunale, insieme al corpo dei Vigili del fuoco. Una vita spesa al servizio dello Stato e delle Istituzioni e soprattutto delle genti della Val Brembana, della Toscana, del Piemonte, dell’Umbria e della Campania, medaglia d’argento al valore civile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.