BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’altro “Oro” di Caironi: cinque tiri di corda e Martina scala lo Stabeler fotogallery

La campionessa paralimpica bergamasca Martina Caironi ha scalato la Stabeler, una delle famose Torri dolomitiche della val di Fassa: cinque tiri di corda per 205 metri di dislivello per raggiungere la vetta.

Più informazioni su

La bergamasca Martina Caironi, medaglia d’oro ai giochi paralimpici di Londra sabato ha conquistato un altro traguardo. Sabato 24 agosto è arrivata in vetta alla Stabeler, la seconda torre del Vajolet sul Catinaccio, nelle Dolomiti. La Caironi era partita alle 7 da Soraga e poi dal rifugio Vajolet è iniziata la ripida salita al rifugio Re Alberto. Alle 9 era pronta, imbrago a casco, per iniziare la via normale alla torre Stabeler.
Cinque tiri di corda per complessivi 205 metri di dislivello per raggiungere la vetta, quindi la discesa in doppia per raggiungere la forcella Delago e, finalmente, il sentiero.
“È stata un’esperienza bellissima – racconta Martina al quotidiano Trentino Corriere delle Alpi –. E’ stata dura perché la protesi non mi permetteva di piegare a sufficienza la gamba sinistra. Ho usato quindi l’arto artificiale come puntello sulla roccia e ho fatto forza sulle braccia. La mia guida è stata molto brava aiutandomi e incoraggiandomi così come i tre amici che mi hanno accompagnata”.
Martina Caironi era stata invitata a cimentarsi con le pareti dolomitiche dall’associazione Fassa Lux dopo aver partecipato lo scorso autunno a una serata con i giovani. Nella giornata di lunedì 26 agosto incontrerà cinquanta ragazzi impegnati nell’iniziativa estiva “Gust de la Lum” (il piacere della luce) raccontando loro la sua grande gioia di vivere e come le difficoltà delle vita possono trasformarsi in nuovi orizzonti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.