BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Tares pagata in anticipo per il Sud?” I leghisti: disobbedienza fiscale video

Cinque Primi cittadini bergamaschi del Carroccio guidati dal segretario provinciale Daniele Belotti sono pronti a ribellarsi alla circolare del Ministero delle finanze sulla tassa dei rifiuti: "Basta che tutti non paghino, non solo noi della Lega, e lo Stato capirà"

E’ una circolare che ha fatto andare su tutte le furie i sindaci leghisti quella arrivata, per ora, ad un comune bergamasco, con la richiesta da parte del Ministero delle finanze di anticipare al 2013 il pagamento dell’ultima rata della Tares, il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi che dal 2011 ha preso il posto della Tarso. Cinque primi cittadini bergamaschi del Carroccio si sono ritrovati nella sede della Lega di Bergamo insieme al segretario provinciale Daniele Belotti per parlare della situazione e presentare la loro proposta di “disobbedienza fiscale”.

Presenti Pierguido Vanalli, di Pontida, Stefano Locatelli di Chiuduno, Paolo Nozza di Martinengo, Giovanni Malanchni di Spirano, Gianfranco Masper di Treviolo. “I Comuni che rappresentiamo hanno approvato il regolamento per il pagamento della Tares fissando l’ultima rata a luglio 2014 –ha attaccato Masper-. E’ stato fatto in questo modo perché la legge prevedeva questa possibilità. Una circolare del Ministero delle finanze adesso ci dice invece che dobbiamo far pagare entro il 2013 perché lo Stato non sa quanti soldi trasferire alla Regione Sicilia e alla Regione Sardegna. Riteniamo che questa giustificazione sia insufficiente per cambiare il nostro regolamento, che quindi non verrà modificato. I nostri cittadini potranno pagare entro il 2014”.

“Sempre più persone arrivano in Comune con bollette che non riescono a pagare –ha aggiunto Nozza di Martinengo-. Figuriamoci se poi lo Stato ci mette del suo con queste decisioni. Io penso che a volte le leggi siano fatte appositamente in maniera poco chiara, in modo che all’occorrenza ci si possa infilare dentro una postilla che possa sanare la situazione in zone sempre collocate al sud d’Italia”.

“Questa è l’ennesima dimostrazione che le politiche a livello di Governo centrale sono scollegate dalle realtà del territorio –ha proseguito Giovanni Malanchini-. Per il ministero delle finanze gli unici comuni che hanno bisogno di qualcosa sono posizionati in Sicilia e Sardegna. Nel mio paese, Spirano, ormai si conta un fallimento al mese a livello di aziende”.

A chiudere la conferenza stampa Daniele Belotti, che ha annunciato la protesta che intendono seguire i sindaci leghisti: “La linea che stiamo adottando è quella della resistenza fiscale. O comunque di denunciare pubblicamente quella che è una porcheria. E’ una battaglia che vede la Lega in prima fila, ma assolutamente aperta alla partecipazione di qualsiasi altra amministrazione comunale. L’auspicio è quello che altri Comuni, anche non leghisti, che hanno posticipato il pagamento della Tares al 2014, possano mantenere quanto deliberato. Questa è una battaglia dei comuni virtuosi contro quelli spreconi. 150 anni fa abbiamo fatto l’Italia, ora vediamo di renderla un po’ migliore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da iadon

    Le rate di scadenza della Tares, compresa quella del saldo, sono di competenza 2013. La norma non prevede il pagamento del saldo nel 2014. Inoltre per il 2013 si paga solo la quota di 30 cent. allo stato senza la possibilità di aumentare i 10 cen. di competenza comunale

  2. Scritto da oggilecomiche

    Belotti, le solite comiche, vi manca solo di promettere l’allungamento di qualche parte sporgente maschile e poi avete promesso tutto, e mantenuto NIENTE!

  3. Scritto da memento

    …in 20 anni di lega l’unica “conquista” fatta sono dei ridicoli cartelli stradali in dialetto… ma davvero c’è qualcuno che ci crede ancora?

  4. Scritto da martino

    a roma x governare come si vuole serve la maggioranza, a tutti quelli che si lamentano dovevano votare lega allora si che le cose sarebbero cambiate…

    1. Scritto da Asdrubale

      VOI siete stati per quasi 10 anni nella maggioranza , quelli che non sono d’accordo stanno all’opposizione. Non ti ha mai detto niente la mamma ?

    2. Scritto da Troton de Trotonis

      Dopo essere svenuto per le risate posso solo raccomandarle di aver cura di se. Magari si faccia aiutare.

  5. Scritto da bla bla bla

    si belotti…..bla bla bla …….bla bla bla…….bla bla bla………..bla bla bla …..bla bla bla….e intanto noi paghiamo…….bla bla bla …..bla bla bla…….e intanti tu pigli i soldi pubblici per scaldare una cadrega…..bla bla bla bla bla….

  6. Scritto da Angelo

    E che sia chiaro, per me le regioni a statuto speciale devono essere abolite, ma ci sono da oltre 50 anni e non hanno nulla a che vedere con la TARES o con l’IMU. La Lega ha governato per tanti anni, e gli sprechi e gli abusi al sud non sono diminuiti, quindi…

    1. Scritto da poeraITALIA

      chiedo quanti come lei hanno sostenuto il federalismo?
      hanno evitato gli sprechi al sud ?
      hanno impedito gli sbarchi di clandestini?
      ecc ecc non si discute dei problemi della lega ma dell’ITALIA
      come risolverli????
      senza demagogie perché le tasse dovrebbero pagarle tutti
      ogni progetto presentato dalla lega 1000 emendamenti e allora!!!!!

  7. Scritto da Angelo

    Proviamo a capirci: la TARES è la tassa che sostituirà la TARSU, con l’aggiunta di una quota (da 0,30 a 0,40 €<9 per i servizi indivisibili (illuminazione, ecc…), su cui lo Stato diminuirà i propri trasferimenti. Ovvero è l’unica tassa federalista, i soldi restano TUTTI ai Comuni, che c’entra la sicilia Belotti? Non che mi piaccia pagarla, ma almeno non prendiamoci in giro!

    1. Scritto da lucky

      Mi scusi, ma Lei ha idee non molto chiare in merito alla TARES.
      I 30 cent/mq sono la quota che spetta di diritto allo stato.
      I comuni potevano aumentare di, ulteriori, 10 cent/mq.
      Forse l’unica tassa federalista è l’IMU. Se di tassa federalista si può parlare…

    2. Scritto da gianluca

      mi scusi ma devo correggerla. lo 0,30 andra’ direttamente a roma (è una patrimoniale camuffata)il suo comune quei soldi non li vede nemmeno passare.

  8. Scritto da ugo

    150 anni fà i nostri nonni hanno sbagliato,ma noi dobbiamo persverare nello sbaglio?è inutile coltivare nel deserto.

  9. Scritto da Buffones

    Cioè QUEI soldi della rata tares non servono per le varie entrate dello stato, non servono per pagare le pensioni, gli stipendi ai medici, agli insegnanti …… QUELLI sono colorati in maniera diversa, sono fatti apposta , servono per le regioni sicilia e sardegna . Magari sono dello stesso colore di quelli che gli dava la lega ma che la LEGA elargiva con enorme e specialissima abbondanza a catania e palermo , chissà …..

    1. Scritto da La verità fa male

      La metà dei soldi che va a Roma finisce in cattedrali nel deserto, enti inutili, sprechi di ogni genere, stipendi ai politici e ai loro amici parenti e amanti. Ogni volta che qualcuno aumenta le tasse (e quindi aumentano le entrate) chissà come mai aumentano anche il deficit e l’evasione fiscale. Monti dice di aver salvato l’Italia ma il debito è schizzato al 130% del PIL. Visti i risultati, si potrebbe provare a ridurre le tasse

      1. Scritto da Bill

        Le credo perchè i suoi amici del PDL e della LEGA hanno governato per così tanti anni (con questi risultati) da intendersene tantissimo di sprechi e disastri economici. Sicuramente l’hanno informata bene, li han fatti loro.

      2. Scritto da DAMATEN

        Cerchi di capire ! La percentuale del debito pubblico sul PIL non è aumentata (soltanto) perché è aumentato il debito in assoluto ma perché, grazie alla politica economica e non solo, fatta dai precedenti governi dove la Lega è stata presente per moltissimi anni, il PIL è diminuito di molto. Chiaro ?

        1. Scritto da robi

          Mentre i provvedimenti presi dai professoroni del governo tecnico hanno contribuito al rilancio dell’ economia, vero ? e quelli pindarici allo studio dell’ attuale governo delle larghe intese cosa pensa possano produrre ? Non mi dica che anche lei vede la luce in fondo al tunnel, guardi che è il treno.

          1. Scritto da Amen

            Quando si porta un paese alla canna del gas , chi interviene dopo può solo duramente e lentamente cercare di raddrizzare la barca , non dimenticare che se fosse stato per voi adesso saremmo in piazza a sbattere le padelle.

  10. Scritto da ellekappa

    Tutti insieme appassionatamente si, ma allo stadio!

  11. Scritto da il polemico

    io la farei pagare a tutti quelli che sono favorevoli al pagamento dell’imu,e su questo sito sono tantissimi,anche se sicuramente nel nascosto sono i primi oppositori….tanto,contenti di pagare l ‘imu per salvbare le banche,,non credo che avranno problemi pure a pagare la tares per salvare la sicilia e la sardegna.

    1. Scritto da Riccardo

      Ma che commento carino! Io sono contento di pagare l’IMU e TARES perché vada a sostenere le scuole, gli ospedali, la manutenzione delle strade ecc non le banche. E pago anche le tasse, ma quando vengo a sapere che i miei soldi e, suppongo, anche i tuoi se le paghi, sono stati usati per pagare le multe degli evasori delle quote latte o per l’italianità di Alitalia che adesso sarà svenduta ancora a meno ai francesi o ad altri dopo averci succhiato altri miliardi… beh mi girano un po’ di più.

      1. Scritto da il polemico

        ma dai,sei ugualmente contento sapendo che il 20% dell’imu è andato a siena,e queste non sono parole,ma fatti,quindi di imu si può fare tranquillamente a meno della prima rata…e se il governo monti,ne quello di prodi o dalema hanno fatto pagare le quorte latte,prenditela solo con loro,è cosi difficile da fare?o non ti ricordi del loro governo?’può darsi sapendo che personaggio sei

        1. Scritto da Riccardo

          Sapendo che personaggio sono? Allora ho il dispiacere di conoscerti, spero proprio di no. Le quote latte qualcuno le ha pagate e altri, protetti dai tuoi cari amici, no le multe invece le abbiamo pagate tutti. Che il 20% dell’IMU sia andato a Siena è una bella bufala, ma se qualcosa c’è andato sarà sempre meno di quello che è costata, costa e ci costerà Alitalia. Infine l’IMU la vogliono far pagare ai ricchi e non a tutti e parte di queste tasse andranno anche agli esodati, te ne importa?

  12. Scritto da robi

    Chi de roma i capes mia Belot, mè picaga fo so la crapa toc i dè.

    1. Scritto da àndale

      Ma la lega l’è mia stacia a roma a comandà per quase 10 agn ? A fa cos’è ? Va a scondes che l’è mei , ta me ciapat per ribambit ? àndale , andare a lavorare, di corsa.

      1. Scritto da oggilecomiche

        Ie stacc anche quase 20 agn e i comandaa anche in regiù e in provincia e adess anche in cumù, ma ie mia bù…

  13. Scritto da stella

    È davvero una vergogna. Mi auguro che altre amministrazioni si uniscano ai cinque sindaci e al Belotti. È ora di dire BASTA !