BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Morgan illumina la notte tempestosa al Chiringuito

Il concerto di Morgan al Chiringuito Café di Città alta inizia con “I giardini sotto la pioggia” di Claude Debussy. Più che pioggia però si può parlare di diluvio universale, quello che si è abbattuto su Bergamo proprio alle 21.30, a pochi minuti dall'inizio del live.

Il concerto di Morgan al Chiringuito Café di Città alta inizia con “I giardini sotto la pioggia” di Claude Debussy. Più che pioggia però si può parlare di diluvio universale, quello che si è abbattuto su Bergamo proprio alle 21.30, a pochi minuti dall’inizio del live. Sembra che non se ne faccia nulla: strumenti coperti da teli, spettatori in fuga sotto la pioggia incessante, centinaia di persone riparate sotto porta Sant’Agostino. Per qualche minuto serpeggia anche la parola “annullamento”, poi Morgan sale sul palco e incurante del temporale inizia a suonare il pianoforte per i coraggiosi completamente fradici davanti alle transenne.

L’esorcismo firmato Debussy funziona: la pioggia smette di falcidiare le teste degli spettatori e il concerto può partire. Scontato il plauso a Morgan per il coraggio e soprattutto allo staff del Chiringuito Cafe che ha gestito la situazione alla perfezione. Il live è un alternarsi di pezzi dell’originale artista monzese, protagonista anche della prossima edizione di X Factor, e grandi successi del passato reinterpretati con lo zampino electro di Megahertz.

Non può mancare Altrove, tra le canzoni più belle e popolari della carriera solista di Morgan. Non a caso il pubblico non si fa pregare intonando ogni singola parola. C’è spazio anche per l’omaggio a Tenco con “Lontano Lontano”. Non scontate le versioni di Confortably numb dei Pink Floyd e Psycho killer dei Talking heads. L’artista imbraccia il basso come ai vecchi tempi per Space oddity di bowiana memoria. La chiusura è affidata ad “I’m waiting for the man” e all’esistenziale “Contro a me stesso”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.