BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ius Soli, Carnevali Pd: “Grande opportunità per l’integrazione”

Elena Carnevali, onorevole del Partito Democratico, interviene nel dibattito che Bergamonews ha aperto - dopo l'intervista al vicesindaco di Telgate Fabrizio Sala della Lega Nord e del sindaco di Ciserano Enea Bagini del Pd - sulle difficoltà che gli amministratori locali devono affrontare nelle politiche di integrazione.

Elena Carnevali, onorevole del Partito Democratico, interviene nel dibattito che Bergamonews ha aperto – dopo l’intervista al vicesindaco di Telgate Fabrizio Sala della Lega Nord e del sindaco di Ciserano Enea Bagini Pd – sulle difficoltà che gli amministratori locali devono affrontare nelle politiche di integrazione. 

 

Gentile redazione,

tra tutti i sindaci bergamaschi Enea Bagini è certamente tra i più informati per conoscenza diretta, in merito ai problemi dell’immigrazione, dal momento che il suo comune, Ciserano, è ad altissima densità di immigrati.

Per questo ho letto con attenzione la sua intervista e vorrei condividere alcune considerazioni su un argomento che mi sta particolarmente a cuore. La politica sulle migrazioni nel nostro Paese negli anni dei governi di centrodestra è stata regolata più slogan e proclami propagandistici che da fatti che aiutassero a risolvere i problemi. Basta vedere, come dice Bagini, i fallimenti della legge Bossi-Fini: non soltanto inefficace per affrontare il fenomeno migratorio, trattato prevalentemente come un problema di sicurezza, ma anche una legge dannosa perché genera clandestinità.

Il risultato è che i comuni e le associazioni sono lasciati soli ad affrontare una questione che è di portata europea. Slogan gretti e anacronistici non servono a nulla, servono invece nuove leggi sulle migrazioni, con il potenziamento delle politiche di coesione e di inclusione sociale, puntando anche su quelli che il sindaco Bagini individua come i principali veicoli di inclusione: la scuola e le attività che investono il tempo libero, come gli sport.

Un tema strettamente collaterale è quello della cittadinanza per i bambini figli di migranti che nascono in Italia, lo “ius soli”, quello che Bagini un po’ semplicisticamente definisce “una scelta sbagliatissima, una scorciatoia”. È bene dire subito che le leggi che tutelano il diritto di cittadinanza elaborate dai singoli stati non sono giuste o sbagliate in astratto, ma dovrebbero cercare di adattarsi alle diverse situazioni storiche così da affrontarle nel modo migliore.

Nel nostro Paese vige il cosiddetto “ius sanguinis”: è italiano chi è figlio di genitori italiani.

Questa norma è dovuta al fatto che l’Italia è stata per molto tempo un paese di emigranti, quindi era necessario che la cittadinanza non fosse legata al luogo di nascita, ma ai genitori, che nel frattempo potevano essersi trasferiti all’estero per trovare lavoro. Negli ultimi vent’anni, però, questa tendenza si è invertita: da paese di emigranti, la nostra è diventata una nazione che ha attirato migranti.

Lo “ius sanguinis” non risponde più in maniera adeguata alle questioni che sorgono nel momento in cui si diventa un paese ospitante. Per questo non soltanto il Partito Democratico, ma tutti i partiti (con l’eccezione significativa della Lega Nord) hanno presentato in questi mesi in Parlamento ben trenta proposte di modifica alla legge sulla cittadinanza che vanno nella direzione di introdurre uno “ius soli” temperato, cioè un diritto di cittadinanza legato sì al luogo di nascita del bambino, ma anche al tempo di residenza in Italia dei genitori.

In Parlamento è nato un intergruppo sull’immigrazione, formato da parlamentari di tutte le forze politiche, per cercare di stilare insieme un testo che sia condiviso da tutti noi parlamentari e che sia, soprattutto, a tutela dei figli delle persone che ormai vivono e lavorano in Italia da anni. Molte di queste persone sono perfettamente integrate nel territorio italiano, lavorano nelle aziende italiane, hanno acquisito usi e costumi del nostro Paese e hanno intenzione di continuare a vivere stabilmente in Italia. I loro figli, nati in Italia, parleranno già dai loro primi anni di vita la nostra lingua, frequenteranno asili nido, scuole materne, scuole dell’obbligo insieme con i nostri figli. Cresceranno con i nostri figli. Avranno tutti i diritti di essere e di sentirsi italiani.

Non sono pochi questi bambini e ragazzi. Sono più di 500.000. Il punto nodale su cui ci sarà da discutere per arrivare a una soluzione comune è il lasso di tempo che deve trascorrere da quando i genitori di un bambino nato in Italia sono residenti nel nostro Paese affinché il bimbo sia effettivamente italiano.

Per il PD, uno dei genitori deve risiedere regolarmente in Italia da almeno cinque anni: altre forze politiche propongono un periodo di tempo più o meno lungo, altre ancora chiedono di tener conto del percorso scolastico compiuto dai bambini, al termine del quale essi potranno chiedere la cittadinanza. Nessun automatismo quindi, ma l’acquisizione della cittadinanza per chi ha precisi requisiti che dimostrano l’interesse a vivere in Italia e ad integrarsi nelle sue regole.

Come denuncia Bagini, le lungaggini burocratiche, le lunghe e ripetute code per un rinnovo di permesso di soggiorno o per qualsiasi altra pratica legata all’immigrazione possono far scegliere la richiesta di cittadinanza come scorciatoia per liberarsi da questi adempimenti spesso subiti in condizioni degradanti e umilianti, indegne di un paese moderno e civile.

Ma è un errore ridurre il diritto di cittadinanza a semplice elemento utilitaristico: esso è invece uno dei principali strumenti di inclusione sociale, poiché permette a un bambino di crescere sentendosi parte attiva di una comunità, non ospite tollerato a fatica, ma elemento di forza per lo sviluppo futuro del nostro Paese. Spiace quindi che uno strumento tanto prezioso possa venir letto come una scorciatoia, quando si tratta invece di una grande opportunità di integrazione. Infine, due parole sul patto di stabilità, i cui effetti conosco bene, essendo stata per diversi anni un’amministratrice: il ministro Delrio il 7 agosto scorso ha garantito che il Governo si impegna a rivedere le regole che determinano i vincoli del patto di stabilità in accordo con i comuni.

Siamo in attesa di questi importanti provvedimenti, che potrebbero agevolare, soprattutto per quanto riguarda gli investimenti, la ripresa economica per il nostro Paese.

Cordiali saluti,

Elena Carnevali

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Elia

    Buongiorno mi chiamo Elia,
    da tempo seguo con attenzione ildibattito sull’immigrazione e devo direche sono vicino alle posizione espresse dal Sindaco Bagini Enea di Ciserano, il quale parla in virtù non di astratte idee o ideologie ma sulla scorta di una dura e difficile esperienza quotidiano quasi in trincea. Bravo Enea, sempre in prima linea.

  2. Scritto da Incredulo

    Premesso che la mia opinione e’ piu’ vicina a quella del Sindaco di Cisarano rispetto a quella dell’On. Carnevali, la cosa che mi lascia INCREDULO e’ il bassissimo livello della discussione. E poi vogliamo far diventare Bergamo capitale della Cultura ? Qui siamo messi peggio di quei quattro dementi che vanno a torso nudo in curva nord.

  3. Scritto da Alberto

    Il PD non si smentisce nemmeno questa volta: le sue principali attenzioni sono sempre rivolte agli italiani in difficoltà…

  4. Scritto da daniela

    Mi sembra una buona proposta di Legge.Equilibrata(i 5 anni)realistica(sono qui,tanto vale regolamenterne il tipo di presenza).Altro è gestire i flussi in entrata. Oggettivamente difficile. Al sign diversamente abile mi vien da dire che la cittadinanza prevede di per sè diritti ma anche doveri. Sovente siamo noi italiani e tenere in poco conto i nostri doveri(vedi evasione fiscale al primo posto) sentendoci molto poco cittadini (facenti parte di una comunità) italiani.

  5. Scritto da Luigi

    Direi che lo ius soli è senz’altro il problema più grave del nostro paese, ovviamente assieme alle sacrosante nozze gay ed all’aggiornamento del monopoli (gioco). Mi spiace solo che il PD ignori il grave problema dell’aumento del costo della droga, mi sembra una discriminazione ingiusta che lede i diritti costituzionali dei tossicodipendenti, ingiustamente perseguitati.

  6. Scritto da Vanessa

    Povero bagini: dice due cose sensate e ora forse rischia l’espulsione da rifondazione comunista …ops … Sorry..dal pd

  7. Scritto da Diversamenteabile

    inutile discutere che siano BIANCHI GIALLI NERI VERDI ROSSI
    LE PERSONE hanno la medesima dignità e diritto di vivere una
    vita.considerando che ci sono dei DIRITTI CI SIANO DI DOVERI
    mentre mi sembra di capire che si discuta sempre dei diritti
    che queste persone possono avere nel frattempo dimentichiamo
    i nostri concittadini svantaggiati Carnevali ho 50 anni invalido dopo 30 di lavoro alle dipendenze 260d’invalidità mi adotta o devo fingermi Profugo

    1. Scritto da roba da matti

      concordo i doveri … di andare fora dalle balle quindi dargli da mangiare e rimandarli indietro
      visto che il lavoro e l assistenza non esiste neanche per noi che siamo nativi e in definitiva profughi nell nostro paese !!!

      1. Scritto da Quali Matti?

        Quando eravate al governo ne avete fatti arrivare come nessun altro nella storia d’Italia , facevano comodo nei cantieri , nelle fabbriche , nelle aziende agricole , adesso che, sono qui da anni, hanno figli nati qui che parlano italiano come lingua madre, di cultura italiana , cos’è che vuoi fare ? Racconta ipocrita.

        1. Scritto da poeraITALIA

          ha mai lavorato in cantiere lei vero!!sennò non commenterebbe in questo modo.che abbiano imparato L’ITALIANO è normale lavorando in FRANCIA non parlavo lo SVEDESE ma dopo 9 mesi mi rimandavano a casa perché era un ingresso per lavoro STAGIONALE e come tale durava 9 mesi la FRANCIA a differenza nostra ha delle regole noi no qui arrivano tutti avanti cosi vedrà che quando ci accorgeremo
          di cosa comporta tutto questo sul nostro tessuto sociale
          facevamo meglio a ….

        2. Scritto da ciapel

          no lavoro no italia !!!

        3. Scritto da Luca

          Finiscila di raccontare balle e vatti a leggere i numeri.
          Intanto inziamo a rimandare a casa quelli che arrivano,i figli degli immigrati nati in Italia aquando saranno maggiorenni potranno chiedere la cittadinaza. OK?

          1. Scritto da Quali Matti ?

            Luca , io i numeri li conosco perfettamente , come tutti quelli che non parlano in malafede. Quelli che arrivano rimandali a casa come ha fatto maroni ( cioè un tubo) , per inciso tieni presente che quelli che sbarcano sono la minima parte e non stanno certo qui, vanno in germania , francia, olanda ecc. Sai perchè ? Perchè avete trovato il modo di fermare l’immigrazione portandoci sull’orlo del fallimento con tanti anni di vs governo.

  8. Scritto da alba

    cè qualcuno che s ingrassa e parecchio da questi immigrati le varie associazioni create ad hoc con dietro ancora i nostri politici che ricevono soldini x il sostentamento e sono parecchi sui 450 euri a cranio fatevi voi i conti ed il bussiness
    QUINDI PIù IMMIGRATI PIù SOLDI PER LORO e noi sempre più miseri questi parassiti che ci governano e che ci depredano la pagheranno
    albadorataitalia

    1. Scritto da alba

      specifico 450 euri al giorno a cranio !!

      1. Scritto da Alba Tragica

        Adesso fai una bella cosa , fornisci Nome , Cognome e indirizzo di chi ha avuto 450 euro al giorno a testa , oppure pubblica il link del documento, norma, legge che lo determina . Se NON lo fai è chiaro a tutti che tu sei una PERSONACCIA che pubblica falsità vergognose.

        1. Scritto da alba

          chiedi ai tuoi amici che ti governano .. asociazioni NO PROFIT… SI PROFIT ——- ONLUS caritatevoli ……

    2. Scritto da Edoardo

      Gentile Alba, o forse meglio Alba dorata, conosco decine di volontari bergamaschi e non che prestano GRATUITAMENTE la loro opera assistendo immigrati in difficoltà, insegnado loro GRATUITAMENTE la nostra lingua, cercando di metterli nella condizione di inserirsi, fornendo prima assistenza. Sono questi quelli che si ingrassano? O sono quelli che fanno demagogia becera e poi investono in dimanti in Tanzania?

      1. Scritto da alba

        forse faresti bene ad aggiornarti .. e chi investe in tanzania so a chi alludi sono dei parassiti e devono essere ..i volontari non sono associazioni .. se vuoi capire bene se no rip

  9. Scritto da GIOAN

    Più leggo i commenti e più mi convinco che questo paese ha una classe dirigente lontana migliaia di km dalla realtà.
    La cittadinanza di un paese te la devi meritare, e questo lo penso alla faccia della signora Carnevali e di tanti altri suoi simpatizzanti.

  10. Scritto da Edoardo

    Mi permetto un commento sui commenti.
    Ci sono varie Italie, diciamo così parallele. Quella rappresentata da Elena Carnevali è una: pragmatica, sobria, realistica e anche colta e intelligente come del resto è la giovane parlamentare bergamasca. Un’altra, ad es. è quella di Salvini, onorevole leghista in cui si riconoscono molti commentatori di questo articolo, l’Italia di chi vuole sparare sui barconi e intona cori sui napoletani che puzzano. Dobbiamo farcene una ragione. Coraggio Elena.

  11. Scritto da Gende opportunità?

    Se ne vada in Congo con la sua akiege a far lo ius soli.
    Grande opportunità per lei se se ne va. Grande cazzata per lItalia se rimane

    1. Scritto da Ossignùr !

      Rileggi le fregnacce che hai scritto e almeno informati sull’argomento.

  12. Scritto da Nemo

    Eh si…in tempi come questi..il problema principale è lo ius soli….che amarezza-..

    1. Scritto da Eh, no

      Il tema serio sarà calderoli/bossi alla berghemfest? Dura far pubblicare solo le cose che piacciono. Nemo, il mondo è grande e i problemi ed i temi tanti. Il povero (di spirito) concetto che stai tirando fuori se vuoi si può applicare a tutto ed a piacere, basta che qualcosa ti stia sulle palle . Se solo pensi alla quantità immane di fregnacce di cui i politici leghisti si sono resi protagonisti proprio non ci sarebbe competizione con nulla . Almeno questo è un tema serio, molto serio.

  13. Scritto da gutembergem

    La cittadinanza bisogna meritarsela e non regalarla solo per prendersi i voti. Abbiano il coraggio di dire che è solo una questione di voti, altro che integrazione.

  14. Scritto da La verità fa male

    Lasciate parlare la Kyenge e quelli del PD. Tanto in questa legislatura non se ne farà nulla. Parole parole parole in libertà, piene di buonismo ipocrita e fatti zero. C’è un referendum proposto da Pannella che si occupa di immigrazione ma quelli del PD, così buonisti, se ne fregano altamente, sono troppo impegnati a impedire la diffusione del Monopoly (orrore! manca la casella della prigione!) e nelle loro lotte intestine tra renziani e resto del partito

  15. Scritto da miky

    spero che la sig.ra Carnevali legga qualche commento per rendersi conto che le scelte del PD non sono molto “popolari”…

    1. Scritto da Leonardo

      Li ho letti , non mi pare che i commenti leghisti ci facciano una gran figura ! A partire dal fatto che non conoscono minimamente il tema !

      1. Scritto da Massimo Locatelli

        scusami, ma se pensi che i commenti contro la ius soli siano solo di leghisti incalliti, allora hai toppato alla grande.
        non so chi sei e chi frequenti, ma chiedi per strada a qualunque italiano, da nord a sud cosa ne pensa e tira tu le conseguenze. poi ci sono di certo quelli che la penseranno come te, ma non so perchè ma credo siano una netta minoranza.

        1. Scritto da Leonardo

          Prova a farmi la domanda che faresti per strada , però evita le varie sciocchezze inventate che ho letto in diversi interventi sul forum. Il minimo che si deve fare è sapere di che si parla .
          Nel farlo vedi di ricordare che il massimo numero di immigrati arrivati in italia c’è stato nei tanti anni di lega e pdl al governo.

          1. Scritto da canniggia

            Ma scusa, l’hai letta bene la risposta del commento prima?
            Anche io sono d’accordo con quello che dice, cioè non sono favorevole allo ius soli, poi se tu lo sei sono contento per te.

  16. Scritto da USA

    In tempi recenti si è aperta una discussione sull’opportunità di modificare i criteri di acquisto della cittadinanza americana, con l’abbandono dello ius soli in favore dello ius sanguinis, prevalente in Europa e in Asia. La modifica servirebbe ad arginare i continui flussi migratori e i tentativi di donne incinte di partorire sul territorio statunitense in modo da avere un permesso legale di residenza a causa dell’acquisizione automatica della cittadinanza da parte del nascituro.

    1. Scritto da Bah !?

      Bene, e cosa c’entra con l’ipotesi di discussione Kyenge ? Qui non c’è e non ci sarà nessuna donna incinta che semplicemente partorendo darà la cittadinanza . Di che parliamo , di favolette per allocchi ? Le solite fantasie inventate che dipingono ipotesi mai esistite ?

      1. Scritto da mah!?

        ” cittadinanza per i bambini figli di migranti che nascono in Italia”, che c’entra? Sai leggere? sai comprendere quello che leggi? Questo è lo ius soli, chi nasce in italia ha la cittadinanza italiana. E non puoi dar la cittadinanza ad un bambino e poi espellere i genitori se non hanno lavoro e delinquono x dargli da mangiare.

        1. Scritto da Boh !?

          La proposta Kyenge parla di bambini nati in italia e residenti in italia continuativamente ed ufficilmente per 5 anni . E l’ha definita lei stessa una base di partenza sulla quale discutere . Questo per tua informazione . Vedi di non fare l’ironico e se hai votato lega vedi di non menarmela in quanto se la meni vediamo le statistiche dell’immigrazione con voi al governo, e ti assicuro che ti mando a nasconderti (faceva comodo, eh ?)

  17. Scritto da Cris

    Sono sposato con una straniera e aveva gia una bambina ,credetemi non serve li soli ma una classe politica piu intelligente , questo lo pensano gli stranieri in regola e del lus soli chi se ne frega

  18. Scritto da Autoreferenziale...

    Bagini in due battute centra il problema e questa ha bisogno di un poema per sostenere tesi che non stanno in piedi. Esempio lampante di politica vicina alla gente contrapposta alla politica di palazzo. Qualcuno può mandarla “semplicisticamente” a quel paese o bisogna aspettare le prossime elezioni?

    1. Scritto da MaDeChe?

      “politica vicina alla gente contrapposta alla politica di palazzo”. Sono vecchio, quante minkjate ho ascoltato nascoste dietro a questa frase . Per favore , parli di cose , non di frasi fatte , non se ne può più.

      1. Scritto da Autoreferenziale

        Concretamente: parliamo di mandare la Radical Carnevali Chic al posto di Bagini a risolvere i problemi legati all’immigrazione e all’integrazione nella zona di Zingonia. A trattare con immigrati che pretendono solo senza volersi integrare, a discutere coi comitati di cittadini (già italiani) incazzati perchè obbligati a vivere in situazioni di degrado. La vedrei bene, nelle torri di Ciserano. Bagini partecipa ai controlli della Polizia, con giubbotto anti-proiettili: poco radical chic…

        1. Scritto da MaDeChe?

          Secondo il tuo ragionamento i vicecommissari di polizia dovrebbero fare i presidenti della repubblica . Assimilare il tema di milioni di immigrati per bene e che lavorano pagati poco (fatti arrivare per quello soprattutto da lega e pdl) alle torri di ciserano da la misura di quanto sei fazioso e fuori strada. Per non parlare dei bambini nati qui, figli di persone per bene, che qui risiedono da anni, parlano italiano, giocano italiano e magari conoscono pure il dialetto.

  19. Scritto da piddì

    pd = partito per i clandestini e l’immigrazione selvaggia. Lo ius soli porta al turismo delle nascite ma al pd sta bene perchè tanto pagano gli italiani e gli immigrati regolari con reddito, non i clandestini.

    1. Scritto da Shock

      A dir la verità , se non fossi così stordito, ti saresti accorto come tutti che l’immigrazione in italia a partire dal 2001 l’hanno triplicata LEGA e PDL . secondo te i guadagni nel far lavorare immigrati pagati due soldi nei cantieri edili e nelle fabbriche li hanno fatti quelli del PD ? Non vorrei insinuare ma sicuro di non essere caduto dal seggiolone da piccolo ?

      1. Scritto da piddì

        Ma hai memoria? Ti ricordo che l’odiato berlusca con la Lega fecero l’accordo con Gheddafi per i respingimenti. Nel 2010 i clandestini sbarcati ammontavano a ZERO. Con la guerra in Libia del 2011 e la sua destabilizzazione, son ricominciati gli sbarchi. Sui guadagni e l’edilizia, guarda, ti faccio solo notare che il pd ed i suoi alleati hanno concesso talmente tante volumetrie in Bergamo che è difficile credere le abbiano concesse per il bene della città.

        1. Scritto da Memoria ?

          Ma che film hai visto ? Per caso eri in tanzania in quel decennio ? Per inciso vedi di informarti , gli sbarchi sono una quantità irrisoria sul totale dell’immigrazione e ci sono sempre stati, che contano sono i NUMERI totali , e su quelli non c’è ombra di dubbio !!! Quanto all’edilizia guarda come avete conciato TUTTA la provincia , vai a dare un’occhiata a dove ci sono stati a lungo sindaci tuoi amici , racconta dove hai messo il ben oltre milione di immigrati in lombardia !!!!!!!!

          1. Scritto da Smemor

            Irrisorio? 20.000 sbarcati ogni anno? Se sono irrisori, perchè non li ospiti tu a casa tua? Paghi tu ovviamente… Sul dove sono stati collocati i clandestini perchè non chiedi ai tuoi amici delle ONLUS no profit sì profit? In ogni caso dal tenore della tua risposta, si deduce che confondi gli immigrati clandestini da quelli regolari. Il sottoscritto non ha nulla in contrario con i regolari. Al sotoscritto non piacciono gli irregolari… è diverso.

  20. Scritto da il polemico

    ecco qui tipico esempio di politico di sinistra,la crisi è colpa degli altri e noi ci occupiamo solo di immigrazione,matrimoni gay e svuota carceri,per il lavoro o crescita economica,non ci pronunciamo e incolpiamo sempre e solo l’opposizione e il berlusca…mitica

    1. Scritto da chiaro?

      Veramente, questa volta, chi vuole svuotare le carceri pur di salvare un solo culo flaccido, è il PDL.

      1. Scritto da Benny

        In verità, a me sembra, che a parlare di indulto ed amnistia fino a l’altro ieri erano quelli di sel e del pd che volevano risolvere così il problema del sovraffollamento delle carceri. Oggi han cambiato idea.

        1. Scritto da Baloo

          In verità ti ricordi male , l’ha votata anche il PDL

          1. Scritto da Bea

            Della serie, se con l’amnistia o l’indulto si fa uscire un po’ di gente è giusto. Se tra questi c’è anche Silvietto, no. L’odio per il Berlusca non ha proprio confini…

  21. Scritto da ambro82

    In Italia solo italiani !!!! E basta !

    1. Scritto da Dimmi

      Se l’equivalente lo dicessero anche le altre nazioni che hanno raccolto decine di MILIONI di emigranti italiani come la metteresti ? Non scappare , aspetto una risposta

      1. Scritto da Dimmi

        ambro82 che fine hai fatto ?

        1. Scritto da Ti dico

          A parte che agli italiani riservavano molti insulti… in ogni caso l’immigrazione italiana avveniva sulla base di accordi o comunque con permessi di lavoro. Invece l’immigrazione in Italia oggi avviene anche attraverso gli sbarchi di clandestini. Perchè non ti chiedi cosa accadrebbe se tu volessi entrare in qualsiasti altro paese del mondo occidentale da clandestino?

    2. Scritto da Poveretto !

      Dovevi dirlo 13 anni fa a quelli della LEGA . Ti sei mai accorto che l’immigrazione è più o meno triplicata con loro al governo ? Indovina perchè .

  22. Scritto da Marco

    Non c’è un commento favorevole …. mi sa che c’è da riflettere

    1. Scritto da Ipocritoni

      Ah ah , si sono presentati al gran completo (4 gatti) i più noti leghisti del forum , quegli stessi sbadati che non si sono accorti (!!) che con loro al governo l’immigrazione è aumentata (scientificamente, per i loro comodi) come non mai nella storia d’Italia !! Ma cosa vuoi riflettere , adesso a cose fatte serve solo intelletto e civiltà.

      1. Scritto da l'ipocrita

        impara la matematica amico, forse siamo 4 gatti leghisti per te, ma siamo molti di più e molto più trasversali di quello che i cattocomunisti radical chic come te pensano! e poi lezioni di intelletto e civiltà da ipocriti buonisti sedicenti intellettuali valle a fare al Paci Paciana o alla festa dell’Unità.. Va a lavorare e guardati le spalle da coloro che difendi a spada tratta, perchè un giorno aprirai gli occhi e allora si che capirai dove portano le vostre belle parole.

        1. Scritto da Ipocritoni

          Un giorno aprirò gli occhi ? Ma io gli occhi li ho già aperti , sono 20 anni che vi guardo e vi vedo : parliamo dei risultati o stendo un velo pietoso ? La gente da cui mi devo guardare siete voi , in maniera accertata, con la vs gestione dello stato a momenti ci rimettiamo pure i risparmi !!!!!

  23. Scritto da dd

    l’ipocrisia e il BUONISMO terzomondista di questa “sinistra” sarà la vostra tomba… vivete km luce dalla realtà che vivono i comuni mortali Italiani che lavorano e stanno tutti i giorni a farsi un mazzo così per tirare la fine del mese. Chiedetelo al popolo se è d’accordo a questa ennesima porcata CHE VI PERMETTERA’ DI RECIMOLARE MIGLIAIA DI VOTI DI NON ITALIANI! Siete i più ipocriti di tutti..

    1. Scritto da Cialtrone

      Ci sei tu a farti un mazzo ? Chi sei, sedicente lavoratore dei miei stivali , non è che sei il solito lazzarone cadregato che protegge il gruzzoletto ? Vai in cantiere, nelle fabbriche nelle stalle a vedere come lavora CHI LAVORA , che hai fatto arrivare per farli lavorare per due lire e guadagnarci una barca di soldi . E dopo anni che sono qui, con figli nati qui vuoi trattarli come schiavi ? Guarda i tuoi figli e vergognati.

      1. Scritto da dd

        ma tu chi sei? il novello Robin Hood della Marigolda?
        Io mi guadagno il pane onestamente e non di certo “il solito lazzarone cadregato che si protegge il gruzzoletto” che magari sei tu da come parli da radical chic di sinistra con papà che ti passa la mancetta.
        Togliti le fette di pancetta equosolidale dagli occhi e guarda quanti Italiani in questo momento sono messi a 180 gradi e poi ne ragioniamo.Io rispetto chi si fà il mazzo, bianco o nero che sia, ma i buonisti come te no.

        1. Scritto da Cialtrone

          Io so perfettamente chi mi ha messo a 90 gradi (180 sono troppi) , tu no . Capisci la differenza ?

          1. Scritto da Corrado F.

            Forse non hai capito tu; l’amico intendeva 180 perchè siamo proprio orizzontalmente a terra!!! e come dargli torto?!? io sono a zonzo da maggio e mi chiamano un paio di volte a settimana..
            Comunque leggendo i commenti mi son fatto una bella risata, perchè pur essendo io di sx capisco tutto il livore che suscita questa proposta che pure io non condivido, e dico questo al di là di alcuni commenti davvero cretini.
            Credo che al di là dei toni, un certo buonismo ha davvero esasperato gli animi.

  24. Scritto da W V.E.R.D.I.

    Ma questi stranieri che partoriscono in Italia non avrebbero piacere che i loro figli abbiano la cittadinanza del loro stato? Secondo me la Ius Soli è una forma di razzismo bella e buona perchè in questo caso sì che si pone la nostra razza superiore a quella di altri

    1. Scritto da Alfredo

      Prova a chiederlo ad alcune decine di milioni di emigrati italiani , così dopo ti sai regolare.

  25. Scritto da Facci

    Gran belle parole, premio Nobel per la pace.
    Resta un piccolo problema:
    agli italiani servono lavoro e certezze per il futuro, la questione dello Ius soli è argomento secondario.

    1. Scritto da Farès

      Quali sono gli argomenti di cui parlare lo chiederemo a Facci. Come salvare berlusconi dalle leggi della repubblica italiana per caso le piace di più ? Sta impegnando a tempo pieno ogni tv ed organo di stampa . Chiediamo a bgnews di fare 80 titoli uguali sull’argomento ? Tanto il pdl sta impedendo che si FACCIA altro !

      1. Scritto da Facci

        Stimato Farès, gli argomenti di cui parlare sono semplici stupisce che non lo sa!! Comincerei con lo svuota carceri ( magari é d’accordo), si parla di sicurezza pubblica; passiamo al problema lavoro: sia giovanile sia per chi ha bisogno di essere ricollocato ( ci sono i mutui); dei costi e privilegi di tutti (tutti) i politicanti, della giustizia lunga e senza pene (pene perchè l’italia quando condanna non ”usa ” gli attributi)..eccc.Sia mai che chi governa parlandone ”FACCI” autogol.

      2. Scritto da Democratico

        Il pd invece è occupato solo a mandare in carcere silvio…

        1. Scritto da Pregiudicati

          Forse non sei stato avvertito ma in carcere ci è finito da solo per FRODE fiscale . Il reato l’ha fatto lui , nessun altro ed i soldi son rimasti in tasca sua. Non lo sapevi ?

  26. Scritto da il naggio

    Lo ius soli é un autogol clamoroso. Ve ne accorgerete quando sui barconi la maggioranza sara di donne incinte agli sgoccioli.

    1. Scritto da Ignorante

      Invece di quanta poca lucidità e onestà intellettuale abbia il naggio ce ne possiamo accorgere subito. Nell’ipotesi di partenza per discutere che è stata formulata dal Ministro si parla di minimo 5 anni di residenza in italia da regolari continuativi abbinata alla nascita in italia.

      1. Scritto da nocattocomunista

        Questo commento mi pare scritto dalla stessa mano di altre risposte firmate con aggettivi.. torna alla festa dell’Unità con i soldi del paparino…

        1. Scritto da Ignorante

          Perchè cambi argomento ?

  27. Scritto da Regressione

    È incredibile parlare di forze per il futuro sviluppo del nostro paese quando queste forze provengono da paesi sottosviluppati che non hanno saputo sviluppare.
    Queste immigrazioni portano nel nostro paese sottosviluppo e disagio sociale, e sicuramente voti per la sinistra. Per questo tanta insistenza nello ius soli: solo per voti, altro che per umanità. La globalizzazione con paesi sottosviluppati porta alla regressione della nostra civiltà. Ogni popolo deve crescere dove è nato.

    1. Scritto da archeoglobalizzazione

      Con questi criteri non sarebbe esistito né l’impero romano né le invasioni barbariche. Con questo criterio negli USA scorazzerebbero i Navajos e gli apaches e in Messico dominerebbero I Maya e gli Aztechi (?). Le affermazioni gratuite non corrispondono alla realtà, mai! Le civiltà crescono e poi regrediscono, funziona così. Nuovi apporti, POSSONO, (non sempre, uso il condizionale), portare nuova linfa allo sviluppo, spostare più in alto l’apice.

  28. Scritto da E piantatela

    Quanta demagogia da strapazzo questa sinistra. Possibile che non capiscono che in Italia abbiamo altri problemi? Il lavoro manca, le fabbriche chiudono, la crisi perdura, e questi sinistri pensano allo ius soli. Ma piantatela con questo falso buonismo.
    Abbiamo i nostri problemi, quelli degli stranieri se li risolvino loro a casa loro.
    La sinistra non vincerà mai con queste cazzate utili solo ad incrementare in futuro il loro bacino di voti che pesca solo nel disagio sociale

    1. Scritto da Elvezio

      Oddio, a dir la verità la destra non si occupa d’altro che come salvare berlusconi dalla condanna per frode e per questo motivo c’è tutto bloccato da tempo. A te risulta qualcosa di diverso ?

    2. Scritto da Angelo

      Concordo!, L’integrazione per legge è una contraddizione ridicola, e poi una semplice considerazione: come mai il governo targato PD/PDL non ha affidato ad un immigrato il Ministero dell’Economia o degli Interni invece dell’integrazione? Della serie occupati di “quelli come te” ma lascia le cose importanti a noi…