BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tra sacro e profano torna la Festa di Sant’Alessandro

Sabato 24, domenica 25 e lunedì 26 agosto si rinnovano i festeggiamenti per la solennità di Sant’Alessandro martire, patrono di Bergamo.

Più informazioni su

Sabato 24, domenica 25 e lunedì 26 agosto si rinnovano i festeggiamenti per la solennità di Sant’Alessandro martire, patrono di Bergamo. Celebrazioni religiose e civili, sacralità e divertimento si uniscono per ricordare il martirio del soldato cristiano protettore di Bergamo e celebrare la sua eroicità.

Le iniziative avranno inizio sabato 24 alle 21 in Piazza Vecchia con la rappresentazione dell’opera “Elisir d’amore” di Gaetano Donizetti, con l’intento di celebrare un altro grande nome legato a Bergamo.

Domenica 25 agosto dalle 15.30: "Quarto concerto di campane dai campanili della Città di Bergamo". A partire dalla Torre Civica e proseguendo con la Cattedrale di Sant’Alessandro, la Basilica di Santa Maria Maggiore e molti campanili di Città Alta e Città Bassa si giungerà a coinvolgere in un suono corale l’intera Bergamo. L’iniziativa viene promossa con l’obiettivo di stimolare l’interesse verso un notevole patrimonio storico e sonoro della città che pochi centri urbani europei possono eguagliare.

Alle 16.30, partendo dalla chiesa di Sant’Alessandro della Croce in Pignolo, inizierà la rievocazione storica del martirio del santo che vede protagonisti il patrono di Bergamo e Santa Grata scortati da un corteo di soldati romani fino alla Chiesa di Sant’Alessandro in Colonna dove, il 26 agosto 303, fu eseguita la decapitazione del santo ordinata dall’imperatore Massimiano. Alle 18.30 sarà celebrata la messa presieduta da monsignor Maurizio Gervasoni, vescovo eletto di Vigevano. Per concludere la giornata, dopo il saluto delle autorità cittadine laiche e religiose e l’assegnazione di sei borse di studio ad altrettanti studenti dell’Università di Bergamo in Piazza Vecchia, verrà offerta a tutti, sotto il portico del Palazzo della Ragione, una degustazione gastronomica di una speciale torta di Sant’Alessandro e del vino del Consorzio Valcalepio. Il tutto accompagnato da uno spettacolo di teatro, musica e danza ad opera di “La casa delle arti.”

Lunedì 26, il giorno del martirio del santo, alle 10.30 in Cattedrale avverrà una solenne concelebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Francesco Beschi che presiederà, inoltre, la Messa nella basilica di Sant’Alessandro in Colonna alle 18.30.

In più alle ore 15.30 “Porte aperte a Palazzo Frizzoni" con visita guidata a cura del del Presidente del Consiglio Guglielmo Redondi e del professore Giovanni Carullo; infine alle 16 concerto nel cortile di Palazzo Frizzoni della "Banda Musicale Ramera" di Ponteranica. Per concludere le tre giornate di festeggiamenti e di celebrazioni alle 22.30 ci sarà l’atteso spettacolo pirotecnico dagli spalti di Città Alta.

Per saperne di più guarda il programma dei dettagli 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.