BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La dirigente Inps: parking via Borfuro l’area va liberata

Teresa Pantano è dirigente Inps e da anni si occupa del contenzioso con i gestori del parcheggio in pieno centro a Bergamo: a lei abbiamo chiesto di raccontare l’evolversi di questa querelle per ora conclusa con una sentenza della Cassazione che dichiara scaduto dal 1994 il contratto d’affitto. Il legale della società del parcheggio: "Non esiste alcuna abusività".

Più informazioni su

Teresa Pantano è dirigente dell’ufficio coordinamento direzione regionale Inps gestione pubblica: un ruolo complicato da definire, ma in sintesi da quattro anni si occupa, tra l’altro, del centralissimo parcheggio di via Borfuro a Bergamo al centro di una querelle che dura da decenni.

A lei abbiamo chiesto di spiegare l’evolversi di questo contenzioso tra Inps (prima era Inpdap) e i titolari, cioè all’inizio la famiglia Arzuffi e quindi la società parcheggio Sant’Alessandro, di cui fa parte la famiglia Fasano.

Dopo la lettera pubblicata da Bergamonews in cui un cittadino chiedeva come mai non è stata ancora di fatto resa esecutiva la sentenza definitiva, e cioè quella della Corte di Cassazione che conferma la sentenza d’Appello e dichiara “la cessazione al 15 febbraio 1994 del contratto di locazione dell’area destinata a parcheggio” e condanna ”la sublocatrice al rilascio dell’area”, l’avvocato dei fratelli Fasano Antonello Notaro ha mandato una nota.

Nella nota il legale intende smentire quanto scritto, dicendo che "non esiste alcuna abusività" e allegando la “copia di due codici atto aventi ad oggetto il pagamento del canone mensile di Agosto 2013 e del canone mensile di Settembre 2013, effettuato tramite modello F24 all’Agenzia delle Entrate, da parte della Società Parcheggio Sant’Alessandro così come richiesto dall’INPS. Unica differenza sostanziale che noterete – scrive l’avvocato Notaro – è la cifra richiesta dall’INPS con la cifra versata, difatti la ragioneria dell’INPS chiede Euro 100,81 per il mese di Agosto e Euro 100.81 per il mese di Settembre. Il Parcheggio Sant’Alessandro non paga tale cifra, ma paga Euro 2500 per il mese di Agosto 2013 ed Euro 2500 per il mese di Settembre 2013”.

Il senso della nota è: il contratto c’è perché i Fasano pagano la locazione che è di 100 euro al mese, anzi ne versano addirittura 2500 a fronte di una richiesta di 100.

Che una zona così pregiata costi 100 euro al mese d’affitto e che chi ne usufruisce decida di pagarne 2.500 ci è sembrato quantomeno strano ed è per questo che abbiamo deciso di capire facendoci raccontare dall’Inps la vicenda.

“La Cps (Cassa per le pensioni sanitarie) – spiega la dirigente Pantano – stipulò negli anni Settanta un contratto con la famiglia Arzuffi che poi subaffittò alla società Parcheggio Sant’Alessandro (legittimamente). Il contratto per la Cps scadeva nel 1982 e dal momento che la quota d’affitto era decisamente bassa si decise di procedere a un nuovo contratto per adeguarne il prezzo”.

Nasce così un contenzioso con la società dei fratelli Fasano che si oppongono e la questione arriva al tribunale: il primo grado dichiarava risolto il contratto, ma non nell’ ’82 bensì al 15 febbraio 1994; l’Appello e la Cassazione vedevano riconfermata la decisione.

La sentenza della Cassazione arriva al 2011 e per tutto il periodo il parcheggio di via Borfuro ha continuato a essere gestito come sempre coi locatari che pagavano cento euro al mese all’Inps.

“Non appena emessa la sentenza della Cassazione – prosegue la dottoressa Pantano – abbiamo dato incarico ai nostri legali di liberare l’area per poterla mettere a reddito. Come? Con un bando di gara per una nuova locazione che verrà emesso presto, a settembre. Con un corrispettivo di prezzo che non è di 100 e nemmeno di 2.500 euro: non siamo noi a decidere il valore dell’area ma l’Agenzia del territorio”.

Però… “però i Fasano non liberano l’area”.

In effetti hanno fatto un nuovo ricorso, un ‘opposizione al precetto di "sloggio" e fino a novembre non ci sarà l’udienza.

Ma, chiediamo, i 2.500 euro che l’avvocato dichiara siano stati versati ad agosto e settembre? “Sono una cifra arbitrariamente decisa dai Fasano. Il contratto è scaduto dal 1994, questo ha stabilito la Corte e quindi loro non hanno titolo per stare lì”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luigi

    Quanti sputasentenze che sanno tutto! Si parla di un parcheggio INPS in contenzioso con una ditta, causa legale iniziata nel 1982 e forse conclusa nel 2011. Che c’entra Berlusconi? il problema è chi fa leggi demenziali e chi per applicarle ci dorme sopra, in mezzo ci stanno i cosiddetti furbi che ne approfittano e gli altri che subiscono. Intanto il PD pensa al Monopoli (gioco da tavolo) e non ai danni del monopolio di stato…

  2. Scritto da spillo

    perchè non ricordare anche le colpe della magistratura?
    quasi 20 anni per definire una causa…questa e’ roba da terzo mondo.
    e i magistrati che dovevano fare e non hanno fatto, a lavorare in miniera!

  3. Scritto da Leonesso

    Chissà perchè la Dr.Pantano voglia porre in locazione solo l’area del PK (pochi sono a conoscenza che attualmente pende una causa presso il Tribunale di BG in quanto i condomini rivendicano giustamente l’area di pertinenza del condominio) mentre la normativa non prevede la locazione ma solo la pubblica vendita all’asta e perchè NON RICORDA di mettere a reddito oltre una decina tra app. negozi magazz. e box presenti nello stabile di cui l’Ente paga solo le spese condominiali da decenni?

    1. Scritto da un residente

      Ma come si fa a dire che l’area è di pertinenza del condominio quando il giudice non si è ancora espresso in tal senso e la normativa vigente, la giurisprudenza nonchè l’originaria concessione edilizia escudono l’affermata pertinenzialitá ed il PGT prevede da sempre area di parchegggio PUBBLICO ? Prima di fare certe affermazioni bisogna informarsi e studiare.

  4. Scritto da Leonesso

    Per doverosa informazione, la normativa vigente non prevede la locazione ma solo la pubblica vendita all’asta e perchè NON RICORDA di mettere a reddito oltre una decina tra appartamenti, negozi, magazzini e box presenti nello stabile di cui l’Ente paga solo le spese condominiali da decenni?

  5. Scritto da Leonesso

    Chissà perchè la Dr.Pantano voglia porre in locazione solo l’area del parcheggio, pochi sono a conoscenza che attualmente pende una causa presso il Tribunale di Bergamo in quanto i condomini rivendicano giustamente l’area di pertinenza del condominio.

  6. Scritto da poeraITALIA

    ALCUNI CARISSIMI” amici” COMMENTATORI ma quando Berlusconi non ci sarà più di cosa parlerete con chi ve la prenderete perché si parla di cotone argilla pentole insomma di qualsiasi cosa tirate in ballo Berlusconi!!!
    mentre dovreste recarvi in quel parcheggio parcheggiare e non
    pagare niente sfidare gli abusivi invece no
    fortunatamente la scusa Berlusconi sta finendo vorrei vedere dopo dove vi aggrappate forse a M5 ???

  7. Scritto da uno qualunque

    Inizialmente credevo che questa situazione fosse causata da qualche strano “intrallazzo” finito nel dimenticatoio. Purtroppo invece si tratta dell’ennesimo “mostro” causato dalla straordinaria lentezza della giustizia amministrativa. Invece di investire su grandi opere inutili,se si investisse per velocizzarla e rendela efficiente, si avrebbero enormi benefici economici. Quante aziende hanno chiuso perche’ non potevano rivalersi sui debitori? E quanti investimenti esteri si perdono?

  8. Scritto da Leo

    Pazzesco !

  9. Scritto da Gio

    Italia con due giustizie. Quando si “vuole” sappiamo farci rispettare sia come tempi che come sentenze; altra volte “preferiamo” farci prendere per il c…..

    1. Scritto da Pietro

      In Italia i tempi della giustizia (particolarmente amministrativa, come in questo caso) fanno letteralmente schifo, peccato che chi di dovere se ne sia sempre fregato facendo un danno enorme all’economia. Troppo impegnati solo ed esclusivamente nelle leggi che interessano qualcuno . Nessuna riforma della giustizia è possibile fintanto che resta in circolazione il PDL .

      1. Scritto da piddì

        Balle, il pd – partito dei magistrati non farà mai alcuna riforma della giustizia che li faccia lavorare.

  10. Scritto da il polemico

    se al posto dei fasano,l’area fossa stata di proprietà del berlusca,sarebbero gia intervenuti anni fa con eventuali buldozzer per sgomberare tutto,ma trattandosi di cittadini privati.campa cavallo che poi arriveremo…

    1. Scritto da Beppe

      Berlusconi avrebbe cambiato le leggi e sarebbe poi diventato il proprietario……per pochi Euro.

      Ci hai fatto un assist con la porta spalancata…..

      1. Scritto da il polemico

        avrebbe?sei indovino?dammi i numeri del superenalotto

        1. Scritto da Beppe

          HAHAHAAH non bisogna essere un indovino……ti elenco le leggi che ha cambiato in questi 20 anni per farla franca?

          1. Scritto da il polemico

            si,sarei interessato a sapere quante leggi ha approvato a suo esclusivo vantaggio,ma non intendo qualche defiscalizzazione dove ne hanno usufruito tutte le aziende italiane,ma leggi fatte solo per lui.ti dico gia che non ne troverai nemmeno una….

        2. Scritto da uno qualunque

          Beh.. Lei ha fatto altrettanto nel primo post…

          1. Scritto da il polemico

            io ho solo detto cosa succedeva al 100%,in base a quello successo in questi anni verso il berlusca,l’altro ha detto che avrebbe modificato la legge,facendo una previsione…ebbene,ditemi quali altri leggi avrebbe modificato,perchè uio non ne conosco nemmeno una,come non le conosce chi fa queste affermazioni……saluti

          2. Scritto da uno qualunque

            Scusi, ma non vede la contraddizione in quello che dice? Due previsioni ma la sua e’ un fatto al 100%, quella degli altri e’ una mera illazione? Se poi lei non vuole vedere le leggi fatte ad uso e consumo di una sola persona, faccia pure come gli struzzi e metta la testa sotto la sabbia.. Si ricordi pero’ cosa rimane fuori…

    2. Scritto da Ossignùr !

      Piantiamola di dire SCEMENZE , sono proprio questi i problemi della giustizia cui berlusconi in tanti anni NON ha mai messo mano , impegnato esclusivamente con tutto il suo partito padronale a risolvere i propri !!! L’inefficenza della giustizia è un problema che non ha mai toccato , gli interessavano solo le sue leggine, NON le nostre !

      1. Scritto da il polemico

        proprio ieri un pedofilo a roma è stato rimandato a casa,che casualmente è sopra l’appartamento della sua vittima di 13 anni,perchè il giudice non ha ritenuto grave la circostanza……qui non serve cambiare nulla ,le leggi ci sono,come ci sono giudici che le applicano a loro discrezione perchè si credono superiori,per me servirebbe solo del buon senso,però come ho gia ripetuto prima:se non ti chiami belrusca,nessuno si preoccupa di te,questi sono i fatti,e il resto avanza…..saluti

        1. Scritto da uno qualunque

          Il problema e’ che per salvare pochi e gli amici di pochi, sono state fatte centinaia leggi con centinaia di cavilli per dare modo agli avvocati di appigliarsi. I giudici applicano soltanto le leggi becere di una classe dirigente (per buona parte, senza distinzioni di colore politico) corrotta e delinquente, o quantomeno omertosa e collusa. Probabilmente se quel pedofilo avesse avuto un “pezzetto di fumo” sarebbe stato in galera senza passare dal via! Saluti.

        2. Scritto da Ossignùr !

          Avevo pregato di piantarla di dire sce … un esempio di una singola sentenza lo trovi quando/come vuoi in mezzo a MILIONI di processi e sentenze. Qui siamo di fronte a TRE sentenze di TRE giurie diverse. Abbi un minimo di rispetto per la tua intelligenza, per altro basta aver seguito appena appena la vicenda, dai, basta per favore . Neanche nelle fogne di calcutta potrebbe accadere il ricatto degli interessi personali di UN condannato contro gli interessi di una NAZIONE

          1. Scritto da il polemico

            singola sentenza?’assassini liberi,violentatori liberi,chi commette furto invece non ci va nemmeno in galera…. ogni giorno si leggono di sentenze assurde,e tu te ne esci con una affermazione che….sei forse uscito da qualche grotta…e lascia perdere i 3 gradi,perchè credevi veramente che la cassazione dava contro i primi 2 gradi?ma guarda che stai parlando del berlusca,non di un dirigente pd….saluti

  11. Scritto da Indignato orobico

    Il paese dei furbi e la legge di pulcinella, poveri noi.

  12. Scritto da COSTANTINO CHIRICO

    ….Italia….