BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, il folle amore di Belotti per la Curva Dieci anni in un libro

“Atalanta folle amore nostro 2003-2013” non è un semplice libro. E’ la trasposizione, in poco meno di 450 pagine e 1200 foto, della vita di migliaia di bergamaschi che fin dall’adolescenza hanno giurato fedeltà all’Atalanta.

Più informazioni su

“Atalanta folle amore nostro 2003-2013” non è un semplice libro. E’ la trasposizione, in poco meno di 450 pagine e 1200 foto, della vita di migliaia di bergamaschi che fin dall’adolescenza hanno giurato fedeltà all’Atalanta. Per molti di loro, tra cui lo stesso autore Daniele Belotti (si, proprio lui: segretario provinciale della Lega Nord, ex assessore regionale) è un legame affettivo che va oltre l’abituale concezione di tifo. Dopo la famiglia c’è solo lei, la Dea. Con tutto quello che ne consegue: domeniche di tensione e passione, infarti sfiorati ad ogni gol, trasferte proibitive (quando non c’era la tessera del tifoso), serate spese tra preparazione di striscioni e cori. Un amore accecante, totale, spesso oltre le regole.

Prima di parlarne l’abbiamo letto da cima a fondo. Belotti, pur ovviamente di parte, non omette nulla: utilizza tutto il suo imponente archivio per ricostruire gli ultimi dieci anni della Curva Nord dopo aver documentato i primi 30 anni del tifo organizzato nerazzurro nel volume dato alle stampe dieci anni fa. Ci sono gli scontri con le tifoserie avversarie (anche se non elencati puntigliosamente come nel primo libro), l’assalto al ministro degli Interni Roberto Maroni alla Bèrghem fest di Alzano, l’inchiesta scommesse e il “tradimento” di Cristiano Doni, le indagini contro esponenti di primo piano della Curva con protagonista lo stesso Belotti in qualità di indagato per “concorso esterno in associazione a delinquere”. Lui ci ha sempre scherzato su: “Il primo assessore indagato per essere troppo tifoso”. Nessuna assoluzione a prescindere, pochi commenti, anche perché è da poco stato richiesto il processo ed esprimersi su questo fronte sarebbe rischioso. Solo la cronaca di quanto è successo scritta da chi l’ha vissuta.

Lo stesso vale per gli episodi che non conquistano quasi mai titoli a nove colonne: centinaia di migliaia di euro donati in beneficenza in tutta Italia, dai terremotati de L’Aquila agli alluvionati. L’amicizia con L’Aquila Rugby e la Ternana, i contributi per la ricostruzione di molte scuole, il sostegno alle famiglie di bimbi malati. La generosità della Curva Nord è senza pari. Metterla sul piatto della bilancia dell’etica, contrapposta agli scontri e alla guerriglia domenicale fuori dallo stadio, significa svilirla. In questo senso la critica è affidata totalmente ai lettori, tifosi o atei pallonari, liberi di convincersi che è tutto giusto oppure che la Curva ha commesso errori o ancora che certi pregiudizi nei confronti degli ultras sono eccessivi. Per questo motivo il lavoro di Belotti è importante e merita di essere letto anche dai bergamaschi che “all’Atalanta” non ci sono mai andati.

 

"Atalanta Folle amore nostro 2003-2013" è disponibile in alcune librerie di Bergamo (le più note sono Articolo 21, largo rezzara – Ibs, via XX Settembre – Libraccio, via San Bernardino oppure si può ordinare su internet alla pagina facebook "Libro Atalanta folle amore" o al sito "Atalantafolleamore.com". Costo 25 euro + spese di spedizione

Cliccando qui invece si può leggere il primo volume con i primi 30 anni di storia del tifo atalantino

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Orobico

    io ero rimasto ad una sua dichiarazione che “non voleva piu’ avere a che fare con ls curva”….boh

  2. Scritto da faso tuto mi

    quindi:giornalaio, ragioniere, scrittore (?)….

  3. Scritto da makio

    Bravo L’Atalanta è una fede

  4. Scritto da il polemico

    quello che stupisce del tifoso atalanta,è il contrasto tra le raccolte economiche per associazioni benefiche,e i tafferugli con distruzioni e danni….,sono benefici o distruttori?

    1. Scritto da GiulioPI

      Stupisce lei che probabilmente non ha a che fare con la curva o con il tifo organizzato.
      Ottimi ragazzi con “qualche eccesso”, ma ottimi ragazzi.

    2. Scritto da Marco

      Come recita una scritta su un muro:
      L’Atalanta è magia, la Nord è follia.

    3. Scritto da alta lanta

      Ci sono tifosi sportivi e (pseudo)tifosi imbecilli ..

  5. Scritto da stella

    Io l ho letto tutto…
    amore folle che coinvolge a pieno l autore, ma che tocca anche il lettore.
    Bravo bravo Belotti per questo immenso lavoro.Complimenti !

  6. Scritto da Alvermann

    I libri son sempre una buona cosa !
    Mi va di ricordare qui , a proposito di “amarcord” , una bella ed apprezzabilissima collana di diversi anni fa sugli sport della bergamasca , in cinque volumi , Cent’ anni di sport a Bergamo , dello storico giornalista sportivo Aurelio Locati
    Buone letture a tutti !