BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Foppolo, giochi pericolosi ‘La mia protesta finalmente è approdata in Comune’ fotogallery

Una nostra lettrice, Serena Mutti, aveva scritto una lettera denunciano la disavventura che le era capitata nel parco giochi di piazzale Alberghi a Foppolo. Nella settimana di Ferragosto era andata in Comune per protestare, ma gli uffici comunali erano chiusi per ferie. Ora è tornata e racconta come è andata.

Più informazioni su

Aveva scritto a Bergamonews raccontando la disavventura che le era capitata al parco giochi di piazzale Alberghi a Foppolo e la sorpresa di non poter protestare in Comune perché chiuso proprio nella settimana di Ferragosto.

La nostra lettrice, Serena Mutti, non si è arresa ed è tornata alla carica. Lunedì 19 agosto si è presentata agli uffici comunali, trovandoli però chiusi: il lunedì è giorno di riposo al Comune di Foppolo. Non si è persa d’animo e oggi, martedì 20 agosto, trovando aperti gli uffici comunali ha esposto la propria disavventura all’impiegata comunale.

"Io e mio marito siamo stati in Comune a Foppolo per esporre i problemi riscontrati nel parco giochi di piazzale Alberghi – racconta Serena -. La mia lettera, più che una lamentela o una protesta, vorrebbe essere una critica positiva affinché con i nuovi lavori siano risolti molti disagi che vivono i residenti e i turisti di Foppolo. Ci tengo a ringraziare l’incaricata del Comune di Foppolo che ci ha accolto in modo molto gentile e professionale, ha ascoltato la nostra lamentela e ha preso nota delle nostre segnalazioni. Non ci ha promesso nulla, volevo precisarlo, ma ci tenevo a scrivere e a ringraziare pubblicamente l’incaricata del Comune sperando che presto si intervenga".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lor

    Già chiusi di lunedi!! Cominciamo bene. Un piccolo ragionamento: i comuni dell’alta valle brembana (da Lenna in sù) fanno come un quartiere di Bergamo. Sindaci, uffici, assessori, posticini e campanilismo, disservizi e poca voglia di collaborare Già ma a loro interessano “i forestieri” per vendere case e tutto quello che fa grano..per poi finire come a Piazzatorre…Basta con i valligiani che si piangono addosso e reclamano soldi. I nostri quartieri sono più poveri e fanno vera integrazione

    1. Scritto da W l'Itaglia

      Hai centrato in pieno! Anche se hai dimenticato la CM. Consigli comunali di paesini con 200 residenti di cui la metà fittizi a conduzione familiare, da decenni che portano avanti interessi personali si tramandano da padre in figlio, intanto i servizi (sempre meno) costretti a chiudere o a tirare a campare. Chi non fa parte della “nobile” casta vallare è costretto ad emigrare altrove.