BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Feltri a Berlusconi: era meglio se scappavi finché avevi il passaporto

“Questa volta credo che la carriera politica di Berlusconi sia davvero finita. Doveva scappare finché aveva il passaporto”. E’ la provocazione di Vittorio Feltri in un’intervista a Il fatto quotidiano: “Lui è convinto di una scappatoia, ma non la vedo”

“Questa volta credo che la carriera politica di Berlusconi sia davvero finita. Secondo me doveva scappare finché aveva il passaporto”. E’ la provocazione di Vittorio Feltri in un’intervista a Il fatto quotidiano in cui commenta la situazione del Cavaliere dopo la sentenza del processo Mediaset.

Il giornalista bergamasco è pessimista riguardo al futuro politico di Berlusconi: “Sarò anche negativo ma questa volta credo sia davvero finita per lui –prosegue il fondatore di Libero-. Nemmeno Napolitano non vedo cosa possa fare. La grazia non sta in piedi, perché ci sono procedure particolari e non mi pare che il Cavaliere le gradisca: non la chiederebbe mai. L’amnistia è esclusa. Il Parlamento, poi, non si lascerebbe sfuggire l’occasione per togliersi definitivamente dai piedi il nemico di sempre. Quindi immagino che la maggior parte dei parlamentari voterà per far sì che Berlusconi decada da Senatore”.

Un voto negativo che, però, rischierebbe di mandare in crisi il Governo: “Il problema, piuttosto, è che Napolitano non ha nessuna intenzione di sciogliere le Camere: tenterebbe di fare un altro Governo, magari basato su 5 punti programmatici, a cui aderirebbero anche i Cinque Stelle. E poi nel Pdl , che in questo periodo di sbandamento non riesce a ricompattarsi, ci sarebbe sicuramente una parte di parlamentari, facendo appello al solito senso di responsabilità, aderirebbe a un Letta bis”.

Pur frustrato, però, Berlusconi su Facebook ha promesso a tutti che non mollerà: “Lui resterà, convinto fino alla fine di trovare una scappatoia, ma io non la vedo”. Tra le ipotesi c’è anche quella di una discesa in campo politico di sua figlia Marina: “Tutto è possibile, ma non credo che questa opzione dia molto sollievo al padre: lui vuole fare tutto personalmente, come ha dimostrato negli ultimi vent’anni. Insomma, immedesimandomi non saprei dove sbattere la testa”.

Cosa farebbe allora al suo posto? “Sarei scappato quando ancora avevo il passaporto”. Quindi la carriera politica di Silvio è davvero finita? “Sì, soprattutto considerando che il periodo di detenzione, che sia in carcere o ai domiciliari, è lungo, Dura più di nove mesi. E’ difficile, poi, rientrare in campo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da MAURIZIO

    Se i processi a Berlusconi hanno seguito la stessa logica e gli stessi parametri con cui Italia si applicano i codici civile e penale, io non ho dubbi : i tribunali non hanno nessuna prova. Ecco quindi il paradosso: Berlusconi è innocente anche se colpevole. Infatti in Italia per conoscere le ragioni della condanna di qualcuno, non chiediamo al giudice di mostrarci le prove, ma aspettiamo “le sue motivazioni”. Non le prove, le motivazioni.

    1. Scritto da Bah !?

      Pensi a quanto tempo avrebbe guadagnato risparmiandoci questo ragionamento insulso e incompetente

      1. Scritto da MAURIZIO

        Visto che lei difende il modo italiano di amministrare 300.000 leggi, le procedure ottocentesche, la mancanza di indagini serie, la totale confusione sul concetto di prova, i quotidiani strafalcioni dei giudici ed il loro ritmo di lavoro, le carte ammassate che nessuno legge veramente e il caos sovrano dei tribunali l’incompetente è lei.

        1. Scritto da Mah !?

          Pofferbacco , a lei risulta che ho scritto di questo ? A me no ed è testimoniato qui sopra ! La sua visione degli argomenti “prove” e “motivazione della sentenza” è letteralmente fuori dal mondo. Di questo si stava dibattendo e pure questo è testimoniato dal suo scritto qui sopra. Lei vede altro ?

          1. Scritto da MAURIZIO

            Nel processo relativo al “lodo Mondadori” la prova principe del danno finanziario era fondata su una perizia del tribunale del tutto sballata, come dimostrò un famoso tributarista, che avrebbe causato il fallimento di Fininvest. Ragionamento : se non sono capacaci di fare una perizia in modo serio non sono capaci di fare un processo in un modo serio. In Italia la lotta fratricida ha ucciso la legge.

          2. Scritto da MAURIZIO

            Se in primo grado ti danno l’ergastolo e in secondo ti assolvono, il concetto di prova non è più fondato su criteri validi e accettabili. Qualcuno chiama questo fallimento italiano “garanzia”. Se il giudice “presuppone” tu abbia commesso un reato in base a un parametro sballato stabilito per legge e inverte l’onere della prova, non é più in grado di dimostrare la tua resposabilità e causa danni immensi. Non è affatto improbabile schifezze italiche come queste siano intervenute con B.

  2. Scritto da nino cortesi

    Era meglio che politicamente non nascesse. Feltri dice bene, era meglio che scappasse fin che glielo permettono. Mi sa che si sta avvitando nei guai sempre più. Deve fare il contrario di quello che vuol fare. Per esempio essere umile ed andare in galera a pulire il prezzemolo per le casalinghe indaffarate.

    1. Scritto da Cabaret

      Ma mandaci il tuo Grillo in galera, a fare cabaret

      1. Scritto da nino cortesi

        Grillo ha fatto cabaret come mestiere, che c’è da dire? Ma in politica è assolutamente irreprensibile. Non così il tuo delinquente conclamato. Che resta delinquente conclamato dopo il terzo grado di giudizio sfavorevole e la cosa non cambia anche se voi e i suoi servitori della stampa continuate a raccontare storielle. Berlusconi è una salma. A me personalmente preoccupano molto di più Napolitano ed il Pd. Non riesco a credere a quello che fanno.Ma dove ci stanno portando???

      2. Scritto da fascurà

        mentre grillo fa cabaret, il pregiudicato e la sua banda hanno rovinato l’italia

  3. Scritto da rota bruno

    dite quello che volete ma è un pregiudicato e siede in parlamento, non c’è limite al peggio !!!!

    1. Scritto da Cda

      Se siedono in un cda della banca è peggio

      1. Scritto da Famm Capì

        nel senso che vorresti liberare tutti i delinquenti ad eccezione di quelli che siedono nei cda delle banche ?

  4. Scritto da poeraITALIA

    perché avrebbe bisogno del passaporto se volesse andarsene
    ma per cortesia

  5. Scritto da al gabbio

    Una giusta la dice, Calisto Tanzi ha più di 70 anni ed è in galera. La legge dice che è un giudice a decidere se un delinquente deve scontare la pena in carcere, ai domiciliari o concedere i servizi sociali. Di certo non spetta al condannato dopo i tre gradi di giudizio, la scelta tra le opzioni.

    1. Scritto da il polemico

      callisto tanzi,in associazione con i banchieri ha truffato migliaia di risparmiatori,tanzi in galera,un banchiere invece premiato come superministro,e nessuno che ha obbiettato…..

  6. Scritto da makio

    Purtroppo lìItalia di banderuoli ne ha visti tanti, sono tutti uguali, poi il vento finisce,e cascano………. giù.giù,giù

    1. Scritto da Banderuole

      Basta vedere il bieco ventennio. Prima tutti fascisti, poi tutti antifascisti
      Divertente, no?

  7. Scritto da geppo

    La fine di berlusconi è stata profetizzata più volte. Forse non si è ancora capito che gli italiani sono profondamente ed irrimediabilmente ignoranti, e che sin che la tv racconterà loro che c’è un uomo che vuole difenderli dai comunisti e dai giudici, loro saranno disposti a credergli, senza riserve. di berlusconi ci libereremo solo quando non sarà più in vita.

    1. Scritto da Capire

      Bravo Geppo. Sei l’unico che ha capito qualcosa.
      Finchè Berlusconi è in vita, io lo sostengo

      1. Scritto da epoiepoiepoi

        e dopo ? ……………

  8. Scritto da il polemico

    la scappatoia,potrebbe essdere che adesso ogni uomo in vista che commette lo stesso reato contestato al berlusca,riceva lo stesso trattamento del belrusca,ma si sa gia che non sarà cosi,questa sarà la sua carta da usare,e se poi la grazia deve darla un presidente a cui i magistrati hanno bruciato le prove che ofrse lo potevano inchiodare per certi accordi con la mafia…..mahhhh

    1. Scritto da riccardo

      Guarda che non è obbligatorio scrivere sempre la prima sciocchezza che viene in mente e spedirla a BGnews.

      1. Scritto da il polemico

        ah,non è vero che al presidente sono state fatte sparire delle prove che forse lo inchiodavano?come non è vero che molti noti evasori se la sono cavata senza processo e con un notevole risparmio??.ok,hai ragione.contento?

      2. Scritto da Desolazione

        Ormai gli interventi di Polemico sono da ascrivere alle derive demenziali , non solo non sa di commettere un possibile reato ma non sa nulla ciò di cui scrive , da fuori di melone che non ha neppure la minima cognizione dei fatti basilari del tema.

      3. Scritto da Sciocchezze

        Ma qui di sciocchezze se ne sparano tante.
        Riccardo si accorge solo di quelle che gli fan comodo?
        Dai Riccardo, scendi dalla pianta

        1. Scritto da il polemico

          riccardo da buon elettore antiberlusca,si lamenta che l’italia è senza soldi ma giustifica che l’italia senza soldi finanzi una banca per 4 miliardi,lasciando la cassaintegrazione senza copertura…..e pure dire idiozie le intercettazioni telefoniche che riguardavano napolitano e che la magistratura in fretta e furia ha distrutto..ecco il tipico elettore alla riccardo

          1. Scritto da Frana

            Se non si approcciassero le cose in maniera desolante , si saprebbe che, per definizione dei pm inquirenti, le registrazioni non hanno alcun peso sui fatti oggetto dell’indagine. Si saprebbe che i fatti sono di circa 20 anni fa quando il presidente non aveva alcun ruolo e nessuna presenza neppure marginale nella vicenda e che la telefonata è di epoca recente con l’ex pres. del senato Mancino. Il tipico commento alla Polemico che non sa mai niente ma diffama.

          2. Scritto da il polemico

            sarà come dici tu,ma non ti sarebbe venuta una curiosità di sapere almeno cosa si dicevano?qualcuno ha accusato che si parlava di collusioni con la mafia….’se parlavano di donne o uomoni,per quale motivo si è provveduto non alla divulgazione,ma addirittura all’eliminazione fisica di qualsiasi cosa riguardante tutta la questione?ora tu difendi non so cosa,ma apprezzi che la magistratura,al contrario,per mesi e mesi faceva pubblicare particolari del caso rubi…sei tale a quale a loro..amen

          3. Scritto da Frana

            Se tu hai la curiosità di vedere la tua vicina nuda mentre fa il bagno ti devi comunque accontentare perchè esistono le LEGGI di una nazione democratica che normano cosa può o non può essere fatto, quando e perchè. Ciò che scrivi è grave e denuncia la tua totale non conoscenza dei FATTI , anche i più semplici

          4. Scritto da il polemico

            o vuoi sapere la verità,o ti assoggetti a delle leggi che non te la vogliono far sapere,però non potrai dire che poi sai la verità.altro non c’è….saluti

  9. Scritto da luc

    Feltri, forse il suo capo faceva meglio a non delinquere, in questo modo non avrebbe avuto problemi giudiziari. E poi, via, scappano solo i codardi.

    1. Scritto da Codardia

      Giusto, Berlusconi non è un codardo. E poi delinquono anche i magisltrati che emettono sentenze politicizzate.
      Anche chi ha emesso sentenze contro Tortora è un delinquente, impunito

      1. Scritto da Disperasiù

        Cosa c’entra Tortora con berlusconi ? C’è stato anche qui un caso di omonimia ? Non hai altri argomenti se non questo triste caso di quasi 30 anni fa ? Per tua informazione fu condannato da UN collegio giudicante e assolto in appello, nel caso del tuo idolo siamo arrivati al TERZO grado di giudizio (TRE collegi giudicanti) . Mukèla.

        1. Scritto da il polemico

          a beh,solo un collegio lo aveva condannato,quindi i mesi di carcere sono stati meno duri se invece fosse stato condannato da 3 collegi…peccato che il giudice del primo collegio,che lo aveva condannato senza prove,abbia proseguito la sua normale carriera come se nulla fosse successo.e vedere te che lo classifichi ocme un paragone senza senso…..mahhhh

          1. Scritto da Ossignùr !

            Amico Polemico, ma ci sei o ci fai ? Quello fu un gravissimo errore giudiziario di UN collegio giudicante e : 1) Solo un rintronato può pensare che perchè c’è stato un errore giudiziario di UN collegio (UNO) 30 anni fa tutti gli altri lo sono 2) Per tua tranquillità qui di commissioni giudicanti ne sono passate TRE sempre diverse !!!!! Capisci perchè il paragone è senza senso o provo in turco ?

          2. Scritto da il polemico

            aggiungo,gravissimo errore giudiziario,ma chi ha sbagliato non ha pagato,ha pagato solo chi non aveva sbagliato.tutto il resto avanza.saluti

          3. Scritto da il polemico

            dopo 20 anni che si cerca di condannarlo con oltre 25 processi su tutto quello di cui si può accusare una persona,tra assoluzioni,condanne minori,perscrizioni e rinvii vari,ormai questi dovrebbero essere gli ultimi processi,finiti questi finisce la storia giudiziaria forse.secondo te avevi dubbi che i 3 gradi non fossero tutti concordi?non per giustificarlo,ma c’è chi ha evaso 100 milioni e non gli è stato fatto nulla..la verità è questa,i 3 gradi avanzano per ora

          4. Scritto da Ossignùr

            Che stress ! Mi dichiaro prigioniero politico

        2. Scritto da Tortora

          Si, ma poi è morto per quell’onta. E i suoi carnefici non hanno pagato.
          Anche Berlusconi è innocente, ma stai tranquillo che non morirà per quell’onta. Adesso è sotto inchiesta pure quello che lo ha giudicato, sai che giudizio.
          La muko quando la muki tu, disperasiù

          1. Scritto da Disperasiù

            La storia di Tortora la so meglio di te, non per questo si debbono svuotare le patrie galere , non trovi ? Non preoccuparti che il tuo amico, a differenza di Tortora, ha avuto 3 gradi di giudizio (leggesi TRE) . Il massimo delle garanzie per cui adesso basta rompere le palle agli italiani con le faccende private di questo signore , abbiamo troppi altri problemi molti dei quali vengono proprio dalla gestione sua col pdl . Basta molestie agli italiani, ergo mukèla.

  10. Scritto da Marco

    Caro Feltri sei come una bandiera al vento…