BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Chiacchierate musicali sotto l’ombrellone: con Andrea Pezzotta

Brother Giober, instancabile, ha pensato di approfittare dell'estate per una serie di interviste particolari: dieci domande, lui le definisce frivole, noi no, a personaggi conosciuti o meno di Bergamo, per saperne di più dei loro gusti musicali e non solo.

Quattro chiacchiere musicali sotto l’ombrellone: dieci domande per un’intervista molto frivola, a personaggi conosciuti o meno di Bergamo, per saperne di più dei loro gusti musicali e non solo.

Andrea Pezzotta è avvocato penalista presso il foro di Bergamo e attualmente assessore all’Urbanistica dell’attuale giunta comunale.

Chitarrista, è componente di una band che propone cover di alcuni successi dei decenni scorsi.

Appassionato di musica country, il suo sogno è quello di suonare la “slide” in qualche festival di nostalgici in quel di Nashville.

Negli ultimi tempi si sta convertendo “pericolosamente ” alla black music e in particolare alla dance. È stato avvistato uscire da un noto negozio di dischi di Bergamo con sottobraccio l’opera omnia di James Brown  e, purtroppo, anche con quella di David Guetta.

È solito, nei concerti del Boss, stazionare sotto il palco … E qui mi fermo.

Unico punto debole: cerca di convincere il mondo intero che una canzone come I’m Your di tal Jason Mraz sia un capolavoro quando invece trattasi di grande boiata.

Approfittando della pausa estiva l’ho raggiunto via mail per una breve intervista sui suoi gusti musicali, ma non solo.

Tra parentesi qualche mio commento.

Allora, Andrea, partiamo.

Mi dici quali sono le dieci canzoni da portare su un’isola deserta?

Premetto che sono tutte un po’ datate, come me d’altra parte, eccole:

You’ve Got A Friend – James Taylor

Sexual Healing – Marvin Gaye

Blowin’ In The Wind – Bob Dylan

Honky Tonk Woman – The Rolling Stones

Baby Driver – Simon & Garfunkel

For What It’s Worth – Buffalo Springfield

Big Yellow Taxi – Joni Mitchell

More Than Words – Extreme Have

A Little Faith In Me – John Hiatt

I Wish – The Lighthouse Family

E ora l’album di una vita.

4 Way Street – Crosby Stills Nash & Young. Inutile dire perché

La Canzone di una estate passata.

Goodby Stranger – Supertramp. Perché mi ricorda il primo viaggio negli Stati Uniti, la sparavano alla radio almeno dieci volte al giorno.

Il tuo chitarrista preferito.

Certamente Ry Cooder.

Il tuo gruppo preferito.

BBBand (c’è un percussionista, quello più pallido, bravissimo)… (vabbè ho premesso che si trattava di cosa poco seria!!!!!).

Il concerto che non dimenticherai mai.

Bruce Springsteen a Milano la prima volta, credo nel 1985 (dal vivo nessuno è meglio)

Beatles o Rolling Stones?

Impossibile scegliere

Il nome di un artista italiano.

Deve ancora nascere.

Il tuo “tormentone” di quest’estate?

Wake Me Up di Avicii (Aaaaaaghhhhhhh!!!!!!!!!)

Il libro che stai leggendo.

Joyland di Stephen King.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Observer

    Grande!

  2. Scritto da paolot

    ho ascoltato Wake me up, devo dar ragione a Brother

  3. Scritto da Sandro

    bravo assessore, ottimi gusti. Brother perché non intervisti la Sartirani?

    1. Scritto da B.G.

      buona idea! assessore stia pronta che arrivo ………….