BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scuderia Caprino a Maranello La passione rossa ricorda il mito Ferrari fotogallery

La Scuderia Ferrari di Caprino Bergamasco era presenta il 14 agosto scorso a Maranello, a Modena, per ricordare i 25 anni dalla scomparsa di Enzo Ferrari, il creatore del cavallino rampante: i fiammanti bolidi rossi.

Più informazioni su

La Scuderia Ferrari di Caprino Bergamasco era presenta il 14 agosto scorso a Maranello, a Modena, per ricordare i 25 anni dalla scomparsa di Enzo Ferrari, il creatore del cavallino rampante: i fiammanti bolidi rossi.

Giulio Carissimi, che guida la scuderia Ferrari di Caprino Bergamasco racconta: "Caprino non poteva non essere presente a Maranello il 14 agosto in occasione delle celebrazioni organizzate dal Gruppo Meccanici anziani della Ferrari per commemorare Enzo Ferrari, scomparso 25 anni fa. Dopo essere passati dal cimitero di Modena per posare una corona di fiori presso la Cappella dove riposa il fondatore Enzo Ferrari, abbiamo preso parte alla Santa Messa di suffragio a lui dedicata. Al termine della funzione, sul sagrato della chiesa, al suono del silenzio d’ordinanza, abbiamo aperto lo Scuso Ferrari, coadiuvati da tutti i presenti, autorità e sindaco compresi. Tutti pervasi da evidente commozione".

"Venticinque anni son passati da quel 14 agosto 1988 – continua Carissimi – Venticinque anni dalla scomparsa del mitico fondatore che per tutti possono sembrare un’eternità, ma per coloro che hanno amato e che amano la Ferrari, pare sia appena successo! 25 Anni, o se vogliamo far sembrare quest’epoca meno remota, possiamo definirla in 5 Lustri, ma il risultato non cambia. In questi anni il mito avrebbe potuto anche scomparire se affidata a persone che non amavano il Cavallino Rampante! Fortunatamente questo tragico evento non si è compiuto poiché un grande personaggio che già giovanissimo era entrato a far parte del Team Ferrari come D.S. ha preso per mano la grande azienda, trasformandola e riportando il prestigioso marchio nella ristretta cerchia del’eccellenza Italiana. La Ferrari è l’orgoglio dell’Italia e di tutti gli Italiani, per questo ringraziamo il Presidente Montezemolo, esortandolo a non mollare e continuare nel cammino fin’ora intrapreso".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.