BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Pdl pensa al successore di Berlusconi: anche Rotondi lancia Tosi

Agli occhi di Berlusconi, il governo è già virtualmente caduto. Dai discorsi che fa in privato, e che puntualmente filtrano all’esterno, la crisi sembra ineluttabile, forse pure nuove elezioni. Questione di settimane.

Più informazioni su

Giornate di riunioni e indiscrezioni, queste ferragostane, nel centrodestra italiano.

Giornate alla ricerca di soluzioni che non metrtrano Silvio Berlusconi nell’angolo dopo la sentenza definitiva della Corte di Cassazione. Ma anche giornate alla ricerca di possibili successori, non solo la figlia dell’ex premier, Marina Berlusconi, che segnerebbe una continuità anche nel nome ma che ha declinato l’invito.

Uno dei nomi lanciati nei giorni scorsi e rilanciato al termien d un incontro del Popolo della loibertà Rotondi, è quello di Flavio Tosi, leghista, ex sindaco di Verona.

Perché tutta questa fretta?

Perché agli occhi di Berlusconi, il governo è già virtualmente caduto. Dai discorsi che fa in privato, e che puntualmente filtrano all’esterno, la crisi sembra ineluttabile, forse pure nuove elezioni. Questione di settimane.

Se il 9 settembre il Pd voterà in Giunta al Senato per cacciarlo dal Parlamento, entro pochi minuti i ministri Pdl rassegneranno le dimissioni perché, confida uno di loro, "perfino se Berlusconi non ce lo chiedesse, mai potremmo restare al fianco di chi avrà sancito la decadenza del nostro leader".

Il Cavaliere è arci-convinto che l’esito sia scolpito nel marmo, che né i Democratici né Napolitano faranno nulla per scongiurare l’ineluttabile, anzi.

Si va convincendo che, se scontro finale dovrà essere, meglio affrontarlo subito con l’animo determinato di chi non ha più nulla da perdere, neppure la libertà personale.

Berlusconi è più falco dei suoi falchi.

C’è chi, come il presidente di Mediaset Confalonieri, ancora spera che Silvio si fermi un attimo prima del patatrac. Ma nel gruppo dirigente Pdl non c’è uno cui sfugga la gravità della situazione.

È tutto un tambureggiare di altolà, un martellamento di ultimatum, confusamente rivolti al Pd, al Capo dello Stato o a entrambi.

Capezzone: "Tutti sono chiamati a trovare una soluzione".

Bondi: "Deve arrivare prima che si pronunci la Giunta, altrimenti sarebbe estremamente difficile, se non impossibile, continuare a sostenere questo governo".

Osvaldo Napoli: «Se il Pd continua ad arrovellarsi su come far fuori Berlusconi, si accorgerà che dovrà prima far fuori il governo".

Cicchitto: "Per tenere in piedi il governo occorrono spirito costruttivo e volontà di mediazione, cioè l’opposto di quanto mostrano alcuni esponenti del Pd, da Zanda alla Bindi".

La ricerca di un a via d’uscita è spasmodica.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da poeraITALIA

    RISPARMIATE TEMPO E DENARO
    Alle prossime elezioni tutti a casa è inutile votare perché voti uno
    governa l’altro questi che governano oggi chi li ha voluti nessuno
    e allora perché governano NAPOLITANO furbetto
    Sarebbe utile che chi ha più voti governi non serve il 51%
    semplice

  2. Scritto da bergamasc

    Ormai è palese…per il pdl l’importante è fare gli interessi di silvio…se fanno cadere il governo spero che alle prossime elezioni grillo prenda il 51% dei voti…mi dispiace dirlo…ma avrà anche il mio…

    1. Scritto da Morta Lì

      C’è sempre un’ipocrita che pensando di fare promozione a m5s dice di non averlo votato (falsissimo) ma che adesso lo voterà : che palle. Butta via il tuo voto e morta lì , che bisogno c’è di fare scenette patetiche ? La storia del 51 % è …. demenziale, basta quella a smascherarti, non farci perdere tempo con ridicolaggini.

      1. Scritto da bergamasc

        visto lo stato pietoso al quale siamo arrivati direi che il voto l’anno buttato via quelli che hanno votato pdl o lega negli ultimi 20 anni.

        1. Scritto da CAROLUS

          Compagno, è evidente che preferisci i gulag comunisti sovietici alla democrazia.

  3. Scritto da nino cortesi

    E’ Renzi il suo sostituto e maschera la proroga del larghe intese. Tutti d’accordo nella estinzione del Pd. Solo gli straniti iscritti al Pd se ne accorgeranno dopo. Mi fanno una pena…

    1. Scritto da Rommel

      Non hai voluto Bersani ? E adesso ti becchi Renzi e voi scomparirete : che furboni !

  4. Scritto da Idioti

    Affidiamoci alla Bindi. Per gli idioti quella è la leader giusta, oppure a Grillo, così facciamo contento Gigi

    1. Scritto da gigi

      fammi contento, unisci ai milioni di persone che l’hanno votato. d’altra parte devi scegliere se votare un delinquente e la sua banda o il pidimenoelle e letta, un’associazione di criceti

  5. Scritto da gigi

    il delinquente deve sparire. le varie macchiette rotondi capizzone e company sono nullità che hanno rovinato l’italia