BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Pericolosi quei giochi per bimbi: vorrei protestare ma il Comune è in ferie” fotogallery

La nostra lettrice Serena Mutti ha avuto una piccola disavventura nel parco giochi di piazzale Alberghi a Foppolo: recatasi in Comune per protestare riguardo le condizioni dei giochi per i bambini ha scoperto che gli uffici comunali erano chiusi per ferie.

Più informazioni su

La nostra lettrice Serena Mutti ha avuto una piccola disavventura nel parco giochi di piazzale Alberghi a Foppolo: recatasi in Comune per protestare riguardo le condizioni dei giochi per i bambini ha scoperto che gli uffici comunali erano chiusi per ferie.

“Premetto che i miei genitori hanno casa a Foppolo, sul piazzale Alberghi, da quasi 40 anni e i giochi sul piazzale sono installati sicuramente da più di 15 anni senza aver mai ricevuto la manutenzione. Lasciando perdere che lo stesso piazzale e’ sporco e pieno di vetri ed e’ difficile trovare un cestino, non esiste una rampa di accesso mobile per disabili o per una mamma con un passeggino, se non con salite piene di buche in stile rally.

Tornando al discorso giochi, prima che un bambino si faccia seriamente male, segnalo, che non sono assolutamente idonei e sicuri, anzi, sono parecchio pericolosi. Martedì 13 agosto il mio bambino di 22 mesi è sceso dall’unico scivolo ed ha sbattuto oltre un tappetino gommato, andando a finire sul cemento. Per fortuna ha riportato solo una piccola escoriazione sulla mano sinistra. Il tappetino gommato (nella foto accanto ndr), oltretutto, è stato posizionato da un privato.

Ancor prima del piccolo infortunio capitato a mio figlio avevo già intenzione di andare in Comune a Foppolo per sottoporre la questione. I problemi che volevo esporre sono questi:

– I giochi non coprono i requisiti di sicurezza generali;

– Non viene fatta una regolare manutenzione;

– Non sono conformi alle norme tecniche di sicurezza EN1177 e UNI11123:2004 ed EN1176;

– Non esiste recinzione e, oltretutto, i cani lasciano i loro escrementi nelle vicinanze (quando non sopra) dei giochi;

– Non esistono info sui numeri utili per interventi sulle attrezzature e di pronto soccorso;

– Le superfici non sino idonee ad assorbire l’impatto di eventuali cadute e la pavimentazione non ha una sicurezza anitrauma (polyshock);

– I giochi non hanno le sponde di protezione;

– Lo scivolo ha una scaletta non a norma, pericolosa e con chiodi vecchi e arrugginiti, probabilmente anche cancerogeni;

– I giochi hanno parti mancanti rotte ed o usurate;

– Le altalene hanno ganci di attacco alle sospensioni, alla struttura e al sedile non regolari e non ci sono ganci di chiusura a sedile;

– I bulloni di tutti i giochi non sono protetti.

Con mia grande sorpresa, però, mi sono trovata di fronte un cartello che annunciava la chiusura degli uffici comunali per ferie dal 12 al 17 agosto. Non sapevo che un Comune potesse chiudere completamente in un periodo centrale e di grande afflusso di gente”.

Serena Mutti

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da w la montagna

    Salito due gg fa a Foppolo con la famiglia che dire, desolazione assoluta, uno sceglie la montagna per rilassarsi un po invece, jeep, moto, quad a tutte le ore, non c’è un minimo di regolamento per l’afflusso ai mezzi meccanici, almeno mettessero delle fasce orarie di salita e discesa cosi’ da non disturbare quei 4 “sfigati” che in montagna ci vanno ancora a piedi! Per non parlare poi del paesaggio lunare dietro al K2, una distesa di ghiaia e sassi, ma non siamo nel Parco delle Orobie?

  2. Scritto da mauro

    Ci sono sempre stati contatti reperibili in comune… perché Bergamonews tramite queste pubblicazioni lascia intendere che il comune era chiuso quando questo non è vero? Non è forse disinformazione questa?

    1. Scritto da Serena Muttu

      Gentile sig. Mauro, vuole davvero perseverare con il suo pensiero? Ho altre foto, oltre la presente, che dimostra chiaramente che non solo,il comune era chiuso per ferie dal 12 al 17, ma ne in questa comunicazione ne in altre compare un numero di cellulare per bisogno. Un po’ di coerenza, non giriamo la frittata perché prenderci tutti in giro non va bene. Tantomeno incolpare Bergamonews…!!!!!!!!!incredibile…..

    2. Scritto da Redazione Bergamonews

      Il Comune era chiuso al pubblico, come dice il cartello esposto all’ingresso.

  3. Scritto da poeraITALIA

    perché i bambini di 22 mesi si lasciano soli ai giardini e i genitori
    vanno a funghi???
    i bambini sono pericolosi anche ad essere con loro basta una svista.Signora avrà le sue ragioni ma mio figlio quando scende da quei tipo di scivolo o altri gli tengo la mano

  4. Scritto da CARLO62

    SPERIAMO CHE IL PREFETTO INTERVEGA VEDENDO IL CARTELLO

    1. Scritto da andrea

      Già che ci siamo chiamiamo pure l’esercito mah!!

      1. Scritto da carlo62

        Guarda che dicevo il prefetto perché puo chiedere conto al sindaco come mai il comune è chiuso per una settimana essendo pubblico servizio

  5. Scritto da CARLO62

    SPERIAMO CHE IL PREFETTO VEDENDO LA FOTO DELLA CHIUSURA INTERVENGA

  6. Scritto da CARLO62

    SE IL COMUNE ERA CHIUSO CI SONO I TERMINI PER UNA DENUNCIA DI INTERRUZIONE DI PUBBLICO SERVIZIO. IO LAVORO IN COMUNE E ERA REGOLARMENTE APERTO COME E’ GIUISTO

  7. Scritto da il ciclista

    Il comune è chiuso per ferie, l’IMU si paga ma va tutta @-Roma, i $€£ x le altalenine non ci sono ma presto partirà un mega-scavo su quello stesso piazzale pubblico dove è programmato un mega-intervento da diecine di migliaia di m3! (Che Dio ce la mandi buona … tradizioni rinnovate … scambi m2 x €£$ + m3) … : cemento invece del verde, giù abeti e larici secolari …

  8. Scritto da Luca Lazzaretti

    E’chiaro che Bergamo non è mai stata all’altezza di un offerta turistica degna di questo nome…pur con tante bellezze artistiche e naturali siamo lontani anni luce da un organizzazione di tipo altoatesino, e non credo sia solo una questione di soldi. Non siamo professionali e men che meno i comuni sono all’altezza della situazione.Andate a Ortisei, per esempio, e date un occhiata ai giochi dei bambini nei parchi..

  9. Scritto da andrea

    credo anch’io che la lettera della signora sia davvero esagerata … anche fosse stato aperto il Comune per la riparazione dei giochi si sarebbe dovuto rivolgere a ditta esterna … e credo che sarebbe stato praticamente impossibile trovare in questa settimana una ditta che avrebbe fatto i lavori … la signora poteva semplicemente aspettare lunedì la riapertura del Comune e far presente il tutto senza mettere in atto tutto questo clamore.

    1. Scritto da Serena Mutti

      Sig. Andrea tutto questo clamore viene fatto perché il comune le cose le sa, ma LE IGNORA..!! Fosse solo una settimana…questi giochi ci sono da piu’ di 15 anni!!!!!!! La mia reazione e’ esagerata per questo motivo!

      1. Scritto da andrea

        scusi Signora ma dalla sua lettera non si capiva per niente che Lei aveva già fatto presente la questione

  10. Scritto da Luciano Avogadri

    La cosa più seria mi sembra il fatto che un Comune a economia prevalentemente turistica non lasci un presidio fisso per i “clienti” che ne abbiano bisogno. Questa disattenzione al cliente mi sembra parli dei problemi del nostro turism più di mille analisi.

  11. Scritto da Mr Marketing

    Se è così, un comune che vive di turismo con gli uffici chiusi nella settimana cruciale , beh, c’è bisogno di commenti ?

  12. Scritto da Gianmaria

    Come qualcuno ha già detto, questa lettera è completamente inutile e getta solamente fango su un paese già in grave difficoltà. I problemi ci sono, eccome. Inutile nasconderlo. Ma davvero vogliamo concentrarci su dei giochi non in perfetto stato, quando in alta Valle ci sono problemi ben più gravi? Serve davvero tutto questo clamore per una sbucciatura? Io penso che 10 anni fa questa sbucciatura sarebbe stata ordinaria amministrazione per una mamma.

    1. Scritto da Serena Mutti

      Caro Sig. Gianmaria, il problema non e’ la mamma apprensiva. E una sbucciatura come la chiama lei, ma il menefreghismo del comune per la sicurezza e, dello schifo sul piazzale, compresi pezzi di vetro e ultimo e forse piu’ importante il fatto, che non esista un passaggio agevolato per un disabile…invece il comune incentra il suoi sforzi in progetti piu’ grandi, vedi gli imminenti lavori del famoso villaggio?!!

    2. Scritto da Beppe

      E un paese in grave difficoltà , come dice lei , resta chiuso nel momento di punta del turismo ? Ma ….. di cosa stiamo parlando ?

      1. Scritto da Gianmaria

        Il fatto che l’UNICO impiegato comunale sia in ferie la settimana centrale di agosto non significa che il paese sia chiuso.. la Sig.ra Mutti aveva altri modi per lamentarsi.. Presso la biglietteria delle seggiovie o la ProLoco per esempio.. evidentemente era più interessata alla mera critica che a una discussione costruttiva..

  13. Scritto da Rita

    I Comuni con alta presenza di villeggianti dovrebbero essere aperti, i problemi ci sono quando c’è tanta gente. Poi chiedono l’IMU x la seconda casa. Ma quali servizi danno a chi viene in vacanza mi chiedo ?

  14. Scritto da il polemico

    lettera assurda,una signora si accorge che ci sono giochi pericolosi e rotti,ma ci fa giocare ugualmente il suo bimbo ,e da la colpa al comune quando poi si fa male..mahhhhhh

    1. Scritto da Serena Mutti

      Mi scusi, ma io, anzi il mio bambini non ha tutto il diritto di giocare su un gioco sicuro!?….non parlo di play-station, ma altalena, scivolo e dondolino….e poi nella lettera tocco altri ed importanti punti, che dovrebbero interessare tutti e non solo la felicita’ di mio figlio, che mi riempie il cuore!!!

      1. Scritto da il polemico

        certo,ma se il gioco lo vedi rotto,che ce lo fai giocare a fare??era questa la mia puntualizzazione….mi sembra una cosa ovvia,se poi il tuo bimbo non sbatteva,avresti scritto ugualmente?

  15. Scritto da Serena Mutti

    Sono Serena Mutti, purtroppo se si vede un Comune fregarsene dei minimi bisogni della gente, vedi per esempio l’accesso disabili inesistente…piazzale sporco e pieno di vetri, tre giochi non sicuri e trascuratezza del proprio ambiente etc…é chiaro, che una persona ci tiene a far sapere queste cose o dovremmo nasconder tutti la testa sotto la sabbia? Il Comune mira, solo a progetti megalomani con parcheggi e condomini!

  16. Scritto da Mariano

    Sono Il marito di chi ha scritto l’articolo… fino a quando non ero genitore queste cose non mi coinvolgevano. Mi sembra comunque vergognoso, che un Comune in stagione alta sia chiuso, però lunedì andrò a parlare con il sindaco. Tutti dobbiamo essere rispettosi di ciò che ci circonda… e vorrei il paese di Foppolo più aperto al turista e ai disabili, sapete che non esistono le rampe per le carrozzine? Vedendo tanti commenti posso dire, “che l’ignoranza è la virtù del mediocre”…

  17. Scritto da Valle Brembana - helen

    taglia taglia taglia e chi paga? In termini di disagio sempre le categorie più deboli. Vada a controllare quanti pulmann SAB sono rimasti da Piazza Brembana in su per collegare i vari paesi. Gli anziani (che hanno costruito mantenuto l’Italia per 50 anni )sono i più penalizzati e con loro le fasce più deboli. D’inverno, oltre la Goggia nevica. I ragazzi già da tempo sono costretti ad andare da Foppolo a Branzi per la scuola.Lasciamo i servizi a chi li merita e tagliamo in alto. Elena

    1. Scritto da Valle Brembana - helen

      Scusate, era la risposta al post di Emanuele.

  18. Scritto da The ripper

    Ecco l’ennesima prova di come il nostro turismo si stia impoverendo, oltre che di contenuti economici, anche di intelligenza.Che bisogno c’era di dare in pasto ai giornali una lettera piena di tante esagerazioni? Siamo tutti d’accordo che la sicurezza sia fondamentale, soprattutto quando ci sono di mezzo i bambini…ma forse non si poteva risolvere prendendo un appuntamento con sindaco/giunta? A chi ha giovato aver messo in cattiva luce un Comune intero senza contraddittorio?

    1. Scritto da Osvaldo

      A proposito dell’intelligenza che lei menziona. Nelle zone di turismo moderno ed avanzato questa lettera non sarebbe mai partita , sa perchè ? Perchè la signora avrebbe trovato qualcuno disposto ad ascoltarla . Sorpreso ?

    2. Scritto da Piero

      Sconcertante . Il turismo si impoverisce perchè non si fa quello che deve essere fatto per incentivarlo . Non perchè si parla di ciò che non viene fatto (in questo caso mi sembra il minimo) . Con i suoi ragionamenti di turismo se ne farà ben poco.

  19. Scritto da Alessandro Nannetti

    Cara signora inveisce verso ol Comune per le cacche dei cani che i padroni sudici non raccolgono.
    Ha ragione sui giochi rotti, ma chi li ha rotti? Rragazzini maleducati con genitori maleducati.Spero che il comune dopo i suoi reclami tolga del tutto i giochi, così il suo bimbo potrà farlo giocare per strada.Altra considerazione, se ogniuno di noi facesse qualcosa per il paese, senza pretendere soltanto, e desse una pulitina davanti a casa propria, forse litalia non sarebbe in rovina
    Grazie

    1. Scritto da Jim

      Che c’entra col fatto di tenere aperto il comune nella settimana di ferragosto e tenere in ordine i giochi ? E’ foppolo che ha bisogno di turisti , non il contrario.

    2. Scritto da roberto

      E quindi? Per una minoranza di maleducati ci devono rimettere le persone per bene? POi c’è anche l’usura.. Già ma i bambini non hanno diritti…sono i più deboli..

  20. Scritto da la ginetta

    Che dire… La possibilità di commentare tira fuori il peggio della gente frustrata. La mamma ha ragione punto. Tutti gli altri si dovrebbero vergognare.

    1. Scritto da claudia

      cara Signora Ginetta, dare ordini di tacere su qualsiasi argomento più o meno interessante/utile non è bello, non basta dire state zitti per risolvere i problemi, siamo in democrazia e liberi di esprimere i nostri pensieri.

      1. Scritto da la ginetta

        eccola la maestrina, non e’ possibile che ogni volta che qualcuno segnala qualcosa gli si avventino tutti contro, sempre e comunque. Siamo in democrazia? Povera, non te l’hanno detto che babbo natale non esiste?

  21. Scritto da Distratto

    Complimenti alla Signora che dimostra una conoscenza apporfondita dell’argomento; forse lavora in qualche Comune “concorrente” o cerca un posto di lavoro come “Playground Inspector”. A parte tutto, una località turistica con gli uffici chiusi in piena stagione estiva è ridicola, come la sua attenzione verso i signori turisti che spendono tempo e denaro nell’amena località montana o forse è una mossa di marketing ?

    1. Scritto da Serena Mutti

      Sig.ra la prego di credermi, non lavoro in comune e o non e’ una mossa di marketing, mi sono solo informata x quanto concerne i dati tecnici, ma devo ammettere di essere stata un po’ troppo pignola…sono solo una mamma, che ama suo figlio, lavora indù proprio e amo l’ambiente…indipendentemente,dal fatto, che i miei genitori hanno comperato questa casa tanti anni fa e ho piacere di far trascorrere al mio bimbo qualche giorno a Foppoloi…un saluto

  22. Scritto da Monica

    Mah, la signora mi sembra un poco troppo “tecnica”!!!!!
    Non ho mai visto su dei giochi numeri di telefono per consentire al privato tanto piu’ non residente di attivare le manutenzioni, e per il pronto intervento non è’ ‘ stato istituito il numero unico????? In ogni caso con tutti i tagli che i comuni stanno subendo in questo periodo e le tasse che lo stato obbliga a far applicare ai comuni ahimè nell’elenco delle priorità i parchi giochi purtroppo non sono ai primi posti.

  23. Scritto da claudia

    quando ci sono i parchi giochi per bimbi ci deve essere anche la sicurezza, e non fate ironie cretine, che il comune non abbia soldi sono le solite scuse per non fare nemmeno il necessario ci sono località che vivono di turismo per famiglie però se non volete turisti che portano benessere beh datevi alla caccia pesca.

  24. Scritto da attilio

    Mamma mia si rilassi signora che è in ferie !!!! Se nn ritiene lo scivolo adatto per farci giocare il figlio non lo faccia salire….. E lo faccia sicuramente presente ma senza sollevare tutto sto can can….

  25. Scritto da daniele

    ritengo giusta la segnalazione di Serena sul rischio dei giochi, anche se dei chiodi cancerogeni non li ho mai visti, ma lamentarsi perchè il gli uffici sono chiusi una settimana mi sembra accessivo…

  26. Scritto da Francesco

    Spett.le Serena Mutti, la prossima volta se ne stia a casa sua. Lei per caso non è in ferie? e glielo dice uno che non ha fatto un giorno di ferie se non per il sacrosanto ferragosto.

    1. Scritto da Serena Mutti

      Ho una casa in montagna, ringraziando i sacrifici dei miei genitori…ritengo che un po’ di aria fresca possa solo che far bene a mio figlio. Mi spiaccia che lei non abbia avuto la possibilità di avere le ferie a me e’ capitato negli anni passati e la comprendo bene. E’ una ruota che gira e sono solo a Foppolo, non alle Maldive, ma va benissimo così, buon pomeriggio…

  27. Scritto da Corrado

    Una ventata di positività non c’è che dire

  28. Scritto da Elena

    Concordo con Maurizio. Ci si deve chiedere se i giochi siano una priorità per un comune montano in serie difficoltà economiche. Premesso che 40anni fa le mamme, tanto apprensive oggi con i figli, sono cresciute (e sopravvissute) con giochi forse ben più pericolosi. E i cani? I cani hanno anche dei padroni, a quanto pare molto ignoranti. Il problema escrementi non è comunale, ma del milanese medio che pensa di venire in montagna e lasciare il proprio cane libero perché fuori dalla città!

    1. Scritto da Valle Brembana - helen

      concordo

      1. Scritto da Valle Brembana - helen

        ps concordo per quanto riguarda i cani.

  29. Scritto da Emily Cortesan

    …oh Maurizio che esagerato…i giochi si possono sistemare (nn hai figli che giocano) o se sono toppo brutti (o rovinati) cambiarli…Pero’ Serena UNA SETTIMANA DI FERIE ,ECCHECCAVOLO….fai delle foto poi manda tutto al comune…CMQ, CERTO, PER I BIMBI CI VUOLE PIU SICUREZZA!!!

  30. Scritto da fustigatore77

    non ci sono i soldi per riparare le strade e la signora si preoccupa dei giochini…

  31. Scritto da lor

    bravo il nostro pompiere @maurizio
    le ironie non servono sulle mamme attente..queste stesse mamme sono attente ai cibi, all’ambiente, all’educazione dei nostri figli…
    andate a Selvino e guardate con quanta attenzione si tiene conto degli spazi giochi dei bambini e dei loro bisogni…
    forse a Foppolo si preferiscono altre strategie turistiche o i volontari e/o dipendenti comunali hanno altro da fare che occuparsi della sicurezza..grazie a Serena e achi vuole cambiare dal basso le cose

    1. Scritto da Maurizio

      L’attenzione delle mamme è proverbiale quando le cose devono essere fatte dagli altri.Andiamo a vedere a casa loro come gira l’attenzione e poi ne riparliamo.

      1. Scritto da roby

        Ma che commento è? Quando si accusa qualcuno si fa anche il nome…e poi se qualche mamma non sta attenta vuoi punire tutte le mamme attente ai loro figli?? Togliamo anche i semafori allora, visto che qualcuno passa col rosso…

  32. Scritto da s_v

    Che dire!!! Ripassi quando il comune sarà aperto!!!

    1. Scritto da Geremia

      In trentino alto adige non me l’hanno mai detto. Che strano , si vede che di turismo ne capiscono poco.

  33. Scritto da Maurizio

    Spero che il comune tolga i giochi dal parco così più nessuno rischierà di farsi male e le mamme così “informate” avranno modo di mettere in atto con la loro perspicacia i trastulli più idonei ai loro pargoli. Le mamme vanno in ferie,l’impiegato comunale non può o meglio ci deve andare il due di Dicembre . Bella questa !

    1. Scritto da io

      E i medici? Che diamine avranno diritto anche loro, no? Chiudiamo il pronto soccorso per ferie!!!

    2. Scritto da Emanuele

      Il tuo datore di lavoro ti da le ferie in uno dei periodi di punta? Cercati un altro lavoro, quello non durerà molto!
      Non serve che ci sia tutto il personale ma almeno una presenza che si prenda carico dei problemi non mi pare così strano. Certo che se invece di 20 comunelli ci fosse un unico comune “Alta Valle Brembana” sarebbe più semplice gestire le turnazioni e tanto altro!

      1. Scritto da Valle Brembana - helen

        taglia taglia taglia e chi paga? In termini di disagio sempre le categorie più deboli. Vada a controllare quanti pulmann SAB sono rimasti da Piazza Brembana in su per collegare i vari paesi. Gli anziani (che hanno costruito mantenuto l’Italia per 50 anni )sono i più penalizzati e con loro le fasce più deboli. D’inverno, oltre la Goggia nevica. I ragazzi già da tempo sono costretti ad andare da Foppolo a Branzi per la scuola.Lasciamo i servizi a chi li merita e tagliamo in alto. Elena

        1. Scritto da Giovanni

          Lei si aspetta che a foppolo mettano (piovuta dal cielo) una grande industria siderurgica o si aspetta di vivere di turismo ? Provi a darsi da sola la risposta e poi rifaccia il ragionamento. Non ci vuole tanto, mi pare. Lei tagli in alto , poi me la racconta.

          1. Scritto da Valle Brembana - helen

            Non è tagliando servizi e infrastrutture alla popolazione che si risolve il problema… anzi. Un’azienda che funzionava e dava lavoro in Valle c’era (Frenibrembo) ma nessuno ha mosso un dito quando la produzione è stata spostata. Con tagli in alto intendo in politica. Si taglino auto blu, scorte e via dicendo, non i servizi alla popolazione. Chi ha mai parlato di una fabbrica a Foppolo ? Saluti.