BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ferito al collo, incatenato Ecco come ho trovato questo pastore bergamasco fotogallery

Una lettrice ci ha segnalato il ritrovamento del cane in Valcanale vicino al rifugio Alpecorte: era incatenato, aveva lo sguardo impaurito e il collo lacerato dalla catena. Dopo la sua segnalazione la polizia locale ha inviato un veterinario. Adesso il proprietario non lo tiene più incatenato e gli ha costruito un recinto. Trattandosi di un cane da lavoro, però, la regione prevede normative meno stringenti per il suo trattamento.

“Quando si assiste a situazioni di incuria o di maltrattamento degli animali, è un dovere civico segnalare il caso agli enti preposti in modo che possano intervenire e garantire agli animali di essere trattati meglio”. Ad affermarlo è Silvia Zanetti, una nostra lettrice che lunedì scorso ad Ardesio ha trovato un pastore bergamasco tenuto in dubbie condizioni e, dopo aver avvisato chi di dovere, ha inviato una segnalazione alla nostra redazione, corredandola di fotografie.

Silvia Zanetti ha raccontato: “Mi sono recata al Rifugio Alpecorte in Valcanale per una passeggiata. Dopo una breve sosta al rifugio, ho proseguito lungo il torrente e ho risalito uno dei sentieri, lungo il quale fuori da una baita chiusa ho trovato un povero cane solo e incatenato. Il suo sguardo era impaurito e il collo era lacerato dalla catena. Il pelo che dovrebbe contornare il suo collo canino era stato prima strappato e poi eroso brutalmente dai grossi anelli di ferro (niente collare) della breve catena che lo incarcera alla grata, anch’essa di ferro su una baita. La sua vita, sui monti, in quei luoghi dove gli spazi sono quasi infiniti, aveva un totale di 2 metri di movimento. Il povero pastore bergamasco era ridotto molto nel peso e gravato dalle paure”.

Così, ha deciso di chiamare la Polizia Municipale.

La lettrice prosegue: “Dopo aver preso atto della segnalazione, ci hanno detto che avrebbero mandato un veterinario per effettuare una visita al cane. Dopo i controlli, dai quali è emerso che le condizioni dell’animale non erano particolarmente gravi, la situazione di incuria del cane sembra cambiata. Il proprietario adesso lo terrà in un recinto e non lo costringerà più ad essere legato con la catena che gli aveva lacerato il collo. Il pastore bergamasco, però, è considerato un cane da lavoro e la normativa regionale per loro prevede più deroghe e, quindi, meno tutele, rispetto a tutti gli altri cani”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da baz

    incredibile: ricordo con chiarezza di aver trovato anche io quel cane, di ritorno dal lago Branchino, almeno tre o quattro anni fa! Ricordo che io e altri escursionisti ci eravamo fermati a dargli da mangiare e soprattutto da bere. Non era così ridotto come descritto quest’anno, ma evidentemente l’andazzo è stato così per tutti questi anni. Che schifo di gente!

  2. Scritto da Luisa

    Gli animali molto spesso sono migliori delle persone!!

  3. Scritto da nino cortesi

    Il mio cane preferito.

  4. Scritto da ambro82

    E PROVARE INVECE A FARSI I FATTI PROPRI NO??? E A PENSARE ALLE COSE IMPORTANTI INVECE DEGLI ANIMALI CHE SONO ANIMALI !!!???

    1. Scritto da pat

      Hai ragione, bisognerebbe proprio imparare a farsi i fatti propri, ma bisognerebbe anche imparare che prendere un animale è anche un gesto di responsabilità, non vanno trattati come oggetti e bisogna prendersene cura, visto che nessuno ti obbliga ad averli…

    2. Scritto da Berghem 51

      Anch’io preferisco interessarmi delle cose importanti. Infatti è importante interessarsi di gente come te, prima che faccia danni peggiori. Se non conosci il rispetto e le regole di vita …

    3. Scritto da Berghem 51

      Anch’io preferisco interessarmi delle cose importanti. Infatti è importante interessarsi di gente come te, prima che faccia danni peggiori. Se non conosci il rispetto e le regole di vita …

    4. Scritto da lotty

      Mi rifiuto di pensare che esista una cattiveria come la sua.

    5. Scritto da ocirne

      e allora perché ha commentato ? …avrebbe potuto risparmiarsi questa pessima figura…

      1. Scritto da ambro82

        Pessima figura?? Potete parlare solo voi? Una bella tassa a chi tiene gli animali e li tratta come esseri umani ci vorrebbe!

        1. Scritto da Silvia

          Una bella tassa sull’ignoranza delle persone. L’Italia sarebbe ricca.

        2. Scritto da ocirne

          Sulla figura veda lei in base alle risposte che ha ricevuto finora…. …invece di proporre tasse perché non ci dice cosa pensa del contenuto dell’articolo e di cosa proporrebbe per il proprietario del cane, visto che questo è l’argomento della discussione ?

          1. Scritto da ambro82

            Ritengo che la ragazza avrebbe dovuto pensare ai fatti propri e nn guardare in casa degli altri . I vigili nn dovevano disturbarsi ad uscire e il proprietario nn fare assolutamente nulla. Semplice

          2. Scritto da uno qualunque

            Sa che questo atteggiamento si chiama omerta’? E’ uno dei capisaldi della mafia. E stando a questa “cultura”, come la vede se suo figlio/a venisse picchiato da un adulto? O se le rubassero l’auto? O in casa? Anche in questo casi consiglierebbe ad un cittadino che vi assiste di farsi i fatti suoi? Sappia che anche il maltrattamento di animali e’ reato penale.

          3. Scritto da ambro82

            Assolutamente no, perché ha citato 3 circostanze o situazioni molto più importanti di un semplice animale. Si purtoppo la nostra giustizia invece di pensare ai criminali pensa alle stupidate e crea reati inutili. Povera Italia

          4. Scritto da uno qualunque

            -continua- Lei sa che vengono impiegati come pet therapy per malati lungodegenti e pediatrici con ampi e documentati benefici? O che aiutano bambini autistici ad uscire dal loro guscio? E che spesso sono l’unico fedele compagno per alcune persone anziane che gli evoluti figli hanno lasciato soli? Che aiutano persone ad uscire da stati depressivi o di tossicodipendenza? Se per lei e’ piu’ importante l’auto o il telefonino e queste sono “stupidate”, mi chiedo seriamente chi sia il “semplice”.

          5. Scritto da uno qualunque

            Lei sa che dei semplici animali la difendono dalle bombe negli aeroporti? Lei sa che questi semplici animali la salvano nei laghi o nei mari? Sotto le valanghe o le macerie? Lei sa che senza quel semplice animale il pastore non potrebbe fare il suo lavoro? Che quindi egli dipende economicamente da questo semplice animale? Che difendono la sua casa e i suoi figli fino alla morte? Che hanno salvato centinaia di persone avvisandole dei pericoli imminenti? -continua-

          6. Scritto da ambro82

            Tutte cose bellissime. Resta il fatto che quel cane li deve solo fare la guardia, non deve salvare il mondo. ha solo bisogno di acqua e un po’ di cibo .

          7. Scritto da ocirne

            allora sottoscrivo tutte le descrizioni che altri hanno già provveduto a fare della sua persona…semplice…

          8. Scritto da baz

            è magari lei si definisce “civilizzato”?

          9. Scritto da ambro82

            Un popolo è civilizzato se mette avanti a tutto i cani, lo spettegolare, la Belen ???? Io penso ci sian cose più importanti ! La civiltà giusta era quella di una volta, dei nostri nonni che badavano al sodo e nn alle stupidate come oggi

          10. Scritto da uno qualunque

            Ma si dai! Strano che non se la sia presa anche con gli omosessuali, gli immigrati e la chiesa! Lei ormai trascende ogni possibile definizione. Resti pure nel suo delirio. Saluti.

    6. Scritto da Mafiùs

      Questa l’ho già sentita in qualche film di mafia. Copione.

    7. Scritto da DENIS

      POVERINO TE !

  5. Scritto da Ale Gallone

    La civiltà di un popolo si misura anche dalla sensibilità nei confronti di ogni creatura. Il lavoro e’ dignità. Per gli uomini e per gli animali. Regione forza!

    1. Scritto da Cris

      La civilta di un popolo si misura anche con la coerenza dei propi politici = pessima . Senatrice i politici di oggi non sono piu migliori del padrone del cane ,rifletta

  6. Scritto da ellekappa

    E provare a far fare la vita di quel cane al suo padrone per qualche giorno non sarebbe giusto?

  7. Scritto da lotty

    sarebbe meglio togliere questo povero cane al suo”padrone” che non lo ama per niente, altrimenti non l’avrebbe tenuto in quelle condizioni. Cane da lavoro non significa schiavo in catene, ho qualche dubbio sulla veridicità delle normativa regionale e comunque si può modificare, o no?

  8. Scritto da ellekappa

    Qualche oretta di catena al collo del padrone, poi vediamo come la pensa , i cani sono esseri più umani degli umani!

    1. Scritto da perplesso

      e lei provi a vivere qualche giorno nelle cuccia del cane,poi vediamo come la pensi,se poi lei si considera inferiore ad un cane,buon per lei

  9. Scritto da Silvia

    Che commento unitile Formica. Comunque volevo dire che adesso il cane dovrà essere tutelato più di prima, chi DEtiene così delle creature difficilmente perde il vizio. Grazie a Silvia che ha segnalato il fatto, in troppi si girano dall’altra parte…

  10. Scritto da paolo

    Essere bergamsco anche se cane, comporta addirittura una deroga alla legge sullo sfruttamento da lavoro ,anche stavolta meglio nascere mastino NAPOLETANO

  11. Scritto da formica

    Eh si! Si vede il cane spaurito, triste e desideroso di andare in una bella casa di città. Dove sarà tratta bene, al caldo ed accudito, mangiando crocchette e venendo lavato ogni giorno.
    Ma per piacere, lasciate i cani pastore al loro lavoro e territorio!

    1. Scritto da Pat

      Il cane non era spaurito, era terrorizzato, se va al rifugio forse avrà l’onore di vederlo di persona, magari in un recinto… Poi non passiamo da un eccesso all’altro, basta poco per tenere un animale come si deve

    2. Scritto da Kika

      Tu si hic sis, aliter sentias.
      Formica anche tu, immagino, sei un “””uomo da lavoro””” ma non credo che il tuo “”padrone”” ti prenda a calci sul tuo regale deretano e ti tenga a catena fino a scarnificarti il collo.
      Né agli uomini né agli animali può essere negata la dignità.

    3. Scritto da poeraITALIA

      pienamente d’accordo ma che non sia incatenato

    4. Scritto da uno qualunque

      Quindi secondo lei trattandosi di un cane “da lavoro” può essere trattato male? Può essere lasciato alle intemperie o non essere mai lavato o mangiare quel che capita? Davvero non capisco. Non credo che debba essere umanizzato e trattato come un bambino, ma tanto meno che si meriti di avere il collo abraso da una catena (tenendo anche conto del fatto che grazie al suo lavoro il proprietario ne trae beneficio…). Si possono anche rispettare gli animali senza esagerare all’opposto, non crede?

      1. Scritto da ambro82

        Nn mi sembra che il cane stesse male o perdesse sangue. È legato quindi è normale che la catena sfreghi sul collo. Lui è abituato e sta bene così. Trent anni fa quasi tt i cani eran legati e nessuno si lamentava

        1. Scritto da uno qualunque

          Il fatto che sia completamente privo del pelo sul collo non le fa supporre che non sia tutto normale? E cosa vorrebbe dire e’ abituato? Significa che se picchio mia moglie tutti i giorni per vent’anni, sono esente da colpe in quanto lei dopo un po’ si e’ abituata? Ci illumini. Ps in italiano si scrive “non” e “tutti”. Non e’ un sms, ha 500 caratteri a disposizione e non le costa nulla inviare un altro messaggio.

          1. Scritto da ambro82

            Per quanto riguarda il pelo che manca sul collo… Se fa caso alle sue gambe noterà che mancano i peli sulle parti dove la pelle sfrega contro i jeans (specialmente sui polpacci) che l uomo indossa contro natura ma non penso che lei si lamenti di questo fatto

          2. Scritto da ambro82

            Perché prende una donna come paragone?? Lei sta parlando di un animale che viene USATO LEGITTIMAMENTE per uno scopo ben preciso, come una mucca si usa per produrre latte, una gallina per produrre uova, un cane per fare la guardia.

        2. Scritto da ocirne

          il cane le ha rilasciato qualche intervista ?

    5. Scritto da lotty

      vorrei provare a mettere lei alla catena in uno spazio di due metri.

    6. Scritto da ivan

      perchè non ti ci metti tu al suo posto in catena?