BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Auto si ribalta in A4 guida figlio neopatentato muore la mamma di 44 anni

Un'auto Fiat Brava è andata a sbattere contro un muro in A4, verso le 14.30 di lunedì 12 agosto, in direzione Venezia tra Grumello del Monte e Ponte Oglio: muore una donna di 44 anni, Antonella d'Amone di Busto Arsizio. La famiglia di quattro persone con uno zio era diretta ai lidi romagnoli per una vacanza. Grave lo zio ricoverato agli Spedali Civili di Brescia.

Doveva essere l’inizio di una vacanza, si è trasformata in tragedia per una famiglia di Busto Arsizio, in provincia di Varese. L’auto, una Fiat Brava, su cui viaggiavano alle 14.30 di lunedì 12 agosto ha sbandato, un testa coda, poi si è ribaltata ed è finita contro il new jersey a lato della carreggiata. Un muro che delimita un cantiere sull’A4 in direzione Venezia, tra Grumello del Monte e Ponte Oglio.

Uno schianto violento che è costato la vita alla mamma, Antonella d’Amone, 44 anni, che era seduta sul sedile posteriore con il figlio più piccolo J.B. di 11 anni e il cognato G.B. ora ricoverato in gravi condizioni agli Spedali Civili di Brescia. L’auto pare aver perso il controllo, al volante c’era G.B. 19 anni, figlio maggiore della vittima e neopatentato, accanto il padre M.B. di 49 anni, entrambi hanno riportato ferite e traumi per il colpo e sono stati ricoverati all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Sul posto l’immediato intervento della Polizia Stradale di Seriate, l’elicottero del 118, due ambulanze e un’automedica, oltre alle squadre dei vigili del fuoco di Bergamo che hanno estratto dalle lamiere il corpo della donna e del cognato. 

La famiglia viveva in via Rossini a Busto Arsizio, in provincia di Varese. Si era messa in auto in direzione di una località sulla costa romangnola, ma nemmeno un’ora dopo la partenza il sogno della vacanza si è trasformato in tragedia. Nonostante i lavori di soccorso l’autostrada non è mai stata chiusa al traffico, anche se con rallentamenti e code si è viaggiato nella corsia di sorpasso. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.