BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

E’ scontro sull’Imu E Bergamo è 18esima per gettito pro capite

Bergamo è tra le più salate: al 18° posto con i 572 euro pro capite, prima di città pregiatissime come Venezia (566), ma dopo la vicina Brescia (585 euro).

Silvio Berlusconi non intende cedere e rigetta al mittente le ipotesi di non abolizione dell’Imu. E’ pronto ad andare allo scontro su questo tema e scende in campo abbandonando per un momento la riforma della  della giustizia per dire chiramente ai ministri del governo Letta che le promesse sulla tassa sulla casa si devono mantenere.

Intanto si fanno i conti di quanto introiterebbe lo Stato italiano mantenendola ed è di questi gironi una classifica che mostra le differenze, forse paradossali, sul gettito per abitante relativo al 2012.

L’ha redatta il senatore del Pd Marco Stradiotto rielaborando i dati del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

La sua classifica che vede analizzate le città capoluopgo vede al primo posto Siena con 902 ero di gettito  procapite e all’ultimo Iglesias con 163.

Bergamo è tra le più salate: al 18° posto con i 572 euro pro capite, prima di città pregiatissime come Venezia (566), ma dopo la vicina Brescia (585 euro).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nemo

    Ma che senso ha discutere giorno e notte dell’IMU con i suoi 4 miliardi…quando la spesa pubblica è di 860 MILIARDI……SVEGLIA!!!!

    1. Scritto da poeraITALIA

      sicuro che la spesa pubblica sia quella mistero

    2. Scritto da gigi

      concludendo dove li taglI in modo indolore ? tenendo presente che non vuoi tagliare sugli F35, le missioni di guerra, le pensioni d’oro, i prilegi alla casta……ancora tagli alla sanità. amuneto ticket……………….perchè caro PDL è la solita frase che il pregiudicato e la sua banda dicono ma solo perchè hanno molti appartamneti e ville …..E SO DE LA PIANTA !!!!! RAGIUNA CON OL TO CO’ !!!! DELEGA MIA OL TO PENSER AI DELINQUENC !!!

  2. Scritto da La verità fa male

    Quelli che commentano “manteniamo l’IMU” prima o poi nel loro commento tirano fuori il nome “Berlusconi”: se domani il caimano si alza e dice “deve aumentare l’IMU” sono pronto a giurare che gli stessi commentatori diranno “si deve abolire l’IMU”. La prima casa è un bene di primaria necessità per tutti, ricchi e poveri. Mancano i soldi? si può ragionare dicendo “lo Stato incassa molto ma butta via una marea di miliardi: si deve iniziare seriamente a tagliare le spese inutili”

    1. Scritto da nino cortesi

      La tua verità fa danni irreparabili alla verità, al buonsenso, alla logica, alla vita nata e morta. Potresti essere un sacerdote che porta ancora il cappello con la tricuspide ed il fiocco, un ottocentesco pieno di sé.

    2. Scritto da tex

      è lei che fa male alla verità

    3. Scritto da Kurt Erdam

      Forse nel paese delle meraviglie ci sono alberi dove nascono soldi,ospedali,strade scuole ecc. In Italia,specie di questi tempi dopo anni di malgoverno berlusconiano NO.Dopo evasioni,esportazioni illecite di capitali,falsi in bilancio,aziende chiuse e”delocalizzate”le risorse sono quelle che sono.E’ inutile “rimpirlare il pipì indà’kuna”.I soldi che non entrano con l’IMU mancheranno da un’altra parte.Magari nella sanità,di sicuro nella scuole e nel welfare.Finiamola con queste pagliacciate.

      1. Scritto da La verità fa male

        I soldi dell’IMU, come quelli delle tasse, se ne vanno solo in minima parte ai servizi (sanità, scuola ecc…). La maggior parte se ne va in stipendi a politicanti nullafacenti, finanziamento ai partiti, salvataggio di banche, sprechi per “cattedrali nel deserto”, buchi clamorosi di bilancio in regioni meridionali che con metà della popolazione della Lombardia hanno 20.000 dipendenti pubblici in più della Lombardia. O si taglia queste spese o si fallisce, con IMU o senza IMU

        1. Scritto da Kurt Erdam

          Il ponte di messina è la massima espressione delle vostra demagogia.Vostra punta di diamante,argomento di campagne elettorali assieme al disastro alitalia dove per sconfessare i vostri avversari dopo anni si arriva alle stesse conclusioni con un caterva di soldi pagati in più finiti nelle tasche di pochi manager incapaci amici di berluska e simbolo delle vostre idee.Il problema nostro è l’incapacità e la mancanza di senso della realtà dei governanti della destra partendo da berlusconi

        2. Scritto da Kurt Erdam

          Finiamola di dire fesserie è ora di crescere.I servizi che vogliamo e che hanno costruito i nostri predecessori si pagano con le tasse,pagate da tutti i cittadini equamente in base alla loro ricchezza.Purtroppo dopo craxi abbiamo assistito ad una corsa all’evasione ed ad una distribuzione abnorme che ha creato pochi ricchissimi e agli altri nulla.La nostra sanità e la nostra scuola prima di berluska erano eccellenze mondiali i politicanti inutili e dannosi sono i vostri della destra/lega.

    4. Scritto da Beppe

      Ma bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

      Quanto sei noioso…..ce ne sono tanti di beni primari di prima necessità!!!

      In primis il lavoro. E il lavoro è SUPERTASSATO al 50% e più!!

      Ti sembra giusto?

      1. Scritto da mario59

        No che non è giusto…ma il lavoro non si crea con le chiacchiere, ma investendo nella ricerca e nelle università…i paesi più evoluti lo fanno da sempre… invece in Italia su questo fronte continuano a tagliare, mentre promuovono il vizio del gioco aprendo casinò e al businnes delle slot machine nei bar.
        Dopo di che mi chiedo… ma secondo lei Beppe, se lo stato riducesse la pressione fiscale sul lavoro, a chi dovrebbero lasciarli quei soldi..ai datori di lavoro o ai loro dipendenti ?

        1. Scritto da il polemico

          scusi,ma se uno ha il vizio del gioco,di chi sarebbe la colpa?possibile che per ogni azione,la colpa è sempre altrui e mai di se stessi?.e si ricordi,che senza imprenditore,non ci sarebbero nemmeno i lavoratori,e se l’imprenditore viene invogliato a scappare,che succede all’operaio?se poi per te,dobbiamo aumentare lo stipendio del lavoratore,lo facciamo,ma poi chi lo assume??forse tu??

          1. Scritto da mario59

            La colpa di chi si rovina al gioco è principalmente di chi gioca, ma uno stato serio e solido non deve mai incentivare i deboli a rovinarsi.
            I lavoratori hanno bisogno dell’imprenditore e viceversa, ma se di questi tempi per un imprenditore è dura tirare avanti, si figuri per chi percepisce poco più di mille euro al mese.
            Dopo di che non prendiamoci in giro, quando l’imprenditore può e guadagna di più a delocalizzare, non sta certo ad accollarsi i problemi di chi rimane senza lavoro.

        2. Scritto da Beppe

          E allora lasciamo l’IMU,, tassiamo il capitale non investito in attività produttive e investiamo su tutto ciò che può innalzare la competitività: infrastrutture, ricerca, scuola.
          Dobbiamo farlo tenendo d’occhio il bilancio statale: 100 punti di spread equivalgono in 3 anni a 50 miliardi di euro risparmiati.
          L’ultima domanda che fai è ridicola……secondo te?

          1. Scritto da il polemico

            investiamo in infrastrutture,poi però nasce il comitato contro questa autostrada,contro questo canale,contro aumento dei trasporti aerei,contro treni veloci,contro lo sfruttamento del traino animale,e poi per ogni miliardo che l’italia dona alla bce come cassa,per farselo ridare sottoforma di titoli,deve spendere 60 milioni in piu di interessi…o si riforma l’eruropa,o affondiamo pure se triplicano l’imu

          2. Scritto da mario59

            L’ultima domanda voleva essere solo provocatoria.
            Per il resto il problema dell’Italia lo conoscono anche i sassi…si chiama evasione fiscale, dove chi può evade, e chi non può soccombe e spesso deve pagare anche per chi evade, poichè i governanti incapaci o accondiscendenti, non fanno nulla per fermare veramente la grande evasione, se poi arrivano quelli che minacciano di scappare all’estero se obbligati a pagare il dovuto, tutti i discorsi in merito diventano completamente inutili.

  3. Scritto da ellekappa

    Prima casa no tax,l’ha detto berlusca che ha creato la tassa!!!

  4. Scritto da gigi

    fermo restando che a nessuno piace pagare le imu e-o ici vorrei capire come il pregiudicato berlusconi creda che 100-200 euro in più in tasca agli italiani cambi la vita. Precisiamo che chi possiede un’aèppartamento normale molte volte non paga nulla o poco. Sicuramente la banda del pregiudicato non abitano in appartamneti…………

    1. Scritto da rachele

      concordo in pieno.ma spiegaglielo te agli schiavi del berlusconismo coatto

      1. Scritto da il polemico

        se ad entrambi vi danno fastidio 200 euro in piu,dateli a me che li spendo per cose mie,e non per la mps.aspetto vostro riscontro positivobello fare sentenze quando ci sono di mezzo i soldi degli altri,e mai i propri

        1. Scritto da gigi

          li dò volentieri e lai se si fa curare da un bravo psichiatra

        2. Scritto da Beppe

          I 200 Euro servono per detassare il lavoro o darli alle casse Comunali che sono vuote e non possono garantire i sevizi minimi: quindi paga l’Imu pidocchio, i soldi non ti mancano!!

        3. Scritto da Kurt Erdam

          Guardi che i soldi di cui si parla si guadagnano lavorando,lei ha dei modelli diversi ma se non è una bella olgettina o non ha uno zio che si chiama mubarak lo zio silvio non le dà niente.Mi dia retta cominci a fare qualcosa e lasci perdere i modelli che ha in testa,non è mai troppo tardi per cominciare a lavorare.

        4. Scritto da mario59

          Quando si parla di fisco e speciamente di evasione fiscale, non si tratta dei soldi degli altri… ma di tutti… pertanto anche dei suoi e dei miei..quindi credo che si possa anche avere il diritto di commentare l’argomento, anche se a qualcuno può dare noia…chissà mai perchè!

  5. Scritto da Beppe

    Mantenere IMU, con esenzione per le rendite catastali basse e ABBASSARE IL COSTO DEL LAVORO.
    Ci sarà un motivo per cui in Italia la casa è la meno tassata in Europa e invece il costo del lavoro LORDO è tra i più alti??

    Tutti imbecilli gli altri?

    1. Scritto da mario59

      Certo che c’è il motivo…te lo spiego subito, in Italia su 57.000.000 di abitanti, quelli che lavorano e cioè che producono ricchezza, sono in proporzione troppo pochi…solo che a mezzogiorno e a cena mangiano anche quelli che non producono nulla e in molti casi non è per scelta loro.. inoltre capita spesso che questi “sfortunati” non abbiano solo esigenze alimentari..di conseguenza lo stato giusto o sbagliato che sia, fa in modo che tutti o quasi, abbiano un sostegno economico.

      1. Scritto da Beppe

        Questo ragionamento contorto…..non l’ho capito. Mi fai esempi pratici di chi non produce ma mangia a mezzogiorno?

        1. Scritto da mario59

          Non è un ragionamento contorto… ho usato la metafora del pranzo e la cena solo per farti capire che sono pochi gli Italiani che hanno un reddito ma sono tutti quelli che hanno le esigenze principali, tali esigenze hanno dei costi…pertanto è ovvio che lo stato da qualche parte deve reperire ricchezza per garantire almeno un minimo a tutti…l’elevato costo del lavoro è causato anche da quanto ho appena scritto.

          1. Scritto da Beppe

            Non è così…..o almeno solo in parte il tuo ragionamento funziona.

            L’elevata tassazione del lavoro è dovuta al fatto che in Italia ci sono tra i 255 e i 275 miliardi/anno di imponibile sottratti all’erario-
            Purtroppo per bilanciare questi ammanchi il modo più semplice è prelevare denaro facile dal lavoro dipendente.

      2. Scritto da Ein Audi

        Questa è bella! “.. quelli che lavorano e che producono ricchezza, sono in proporzione troppo pochi….” Guarda che gli individui, da oltre un secolo, generano solo un minimo della produzione mondiale. Ciò in agricoltura, estrattivo, industria pesante e manifatturiera, chimica, trasporti, comunicazioni… Sono le macchine, mosse da energia non muscolare, a produrre. Gli uomini sono a servizio delle macchine o stanno nel terziario. E’ chi ha le macchine che ha il business!

  6. Scritto da il polemico

    572 euro pro capite,calcolando che chi è in affitto non paga nulla,per chi paga la cifra cresce notevolmente,si capisce il salasso che molti devono pagare,e per cosa poi??per sapere che il 20% dell’incassato viene “prestato”alla mps lasciando le pensioni o gli ammortizzatori scoperti,che benefici ha portato??il debito aumenta come prima,chi non la paga pretende che rimanga e se la prende con chi la vorrebbe togliere,mentre tale kurt erdam dice che l’imu in verità è bassa e irrisoria..mahh

    1. Scritto da VomitoErgoSum

      Dai Polè , ogni tanto fai uno sforzo e non raccontare le solite stupidate . Che c’entrano gli affitti ? Poi quel dato è relativo a TUTTA l’imu (inclusi uffici, capannoni , seconde case, immobiliari) . La massima imu sulla prima casa è sempre di siena con 239 euro e tieni presente che con la detrazione dei 200 euro già OGGI il 30% delle prime case non la paga. Su mps non ti rispondo più perchè ormai per te sul tema ci vorrebbe uno psichiatra votato alla disperazione.

    2. Scritto da Kurt Erdam

      Chi è in affitto non paga l’IMU?ma venga giù dalla pianta(di cachi),l’IMU la pagano nell’affitto.Il problema non sono nè l’euro nè l’IMU,sono quelli come lei che vogliono i servizi ma fanno tutto quello che possono per non pagare le tasse(che servono per i servizi)e li scroccano da quelli che le tasse le devono pagare tutte(lavoratori dipendenti e pensionati).Ci sono nazioni europee che non si sentono mai nominare.Sono quelle dove di gente come lei non ce n’è e tutti pagano le giuste tasse.

      1. Scritto da il polemico

        tu pensa a regalare la tua casa al rom ladruncolo,cosi risolvi tutti i tuoi problemi e puoi continuare a farti mantenere.paga l’affittuario??allora è chi affitta che viene escluso,sempre che poi l’inquilino paghi regolarmente,mentre chi non ha subito aumento,la pagherà ugualmente??e poi smettila di coprirti di ridicolo,il 20% di imu è finito alla mps,togliendolo dagli ammortizzatori,tutto il resto avanza,tu compreso.senza offesa ovviamente

        1. Scritto da Kurt Erdam

          I suoi interventi sono come sempre sconclusionati e senza senso.Allora glielo spiego io il proprietario che affitta l’appartamento nel prezzo di affitto inserisce il valore dell’IMU o ICI o qualunque altra tassa.In tal modo la tassa sull’immobile finisce comunque ad essere pagata dall’utilizzatore finale(l’inquilino).Per il resto lasci perdere l’MPS che al momento non è costata niente.Lasci le palle per la prossima campagna elettorale tanto ci sarà meno gente disposta a credervi.

    3. Scritto da mario59

      E’ vero chi è in affitto non paga l’IMU o meglio i proprietari gliela fanno pagare indirettamente, in molti casi aumentandogli l’affitto ben oltre la cifra che pagano come proprietari di una casa in regime di locazione.
      Ma come ho già scritto altre volte, la vera pesante stangata per tutti non è l’IMU ma la pesantissima riforma delle pensioni, di cui nessuno ormai parla più.
      La balla dell’IMU è solo un modo per distogliere l’attenzione degli Italiani, dalla grande fregatura delle pensioni

      1. Scritto da senefelder

        concordo in pieno.tra l altro imu,iva,riforma pensioni è tutta roba votata da coloro che adesso la vogliono togliere l imu per farne campagna elettorale

        1. Scritto da mario59

          Aggiungo inoltre che se abolissero l’IMU gli affitti non si abbasserebbero di un solo centesimo, semmai il contrario…anche se come scrive qualcuno, la casa è un bene primario.

    4. Scritto da pa pa gal

      bla bla bla mps….ti tu te ta mps……squaraqua qua mps……ma lei sa dire sempre le stesse cose????sembra un disco incantato……o forse è normale cadere nella ripetizione quando si deve difendere l indifendibile

      1. Scritto da il polemico

        alliora diamogliene 20 di miliardi,tanto se a te va bene cosi,poi però si scopre che mancano 4 miliardi tra pensioni e cassa integrazione.machissenefrega,si arrangiano…….dai,hai ragione tu….ciochetù e barlafus

  7. Scritto da Mosè

    Venezia e Bergamo! Ma che paragone è? Venezia ha un limitato numero di strade, circonvallazioni, parcheggi, illuminazione notturna, attrezzature sportive, parchi ecc. Inoltre sui trasporti applica tariffe differenziate tra residenti e turisti, ha forti entrate dalla tassa di soggiorno, ha consistenti contributi dallo Stato che tra l’altro si fa carico delle opere strutturali lagunari. Quindi Venezia ha meno carichi ma costi finali ben più alti di Bergamo, in percentuale!

  8. Scritto da Carlo Pezzotta

    I furbetti non la vogliono proprio pagare sta tassa. Sanno bene che è l’unica tassa difficile da evadere. Certo, deve essere più equa e x equità intendo per es.,non farla pagare alle piccole abitazioni che contengono una fam. numerosa e stangare le varie ville s. martino. Ce ne sono tante, sapete? Un’altra mossa del caimano x far cadere letta.

    1. Scritto da gutembergem

      Difficile da evadere da noi….a Ischia per esempio dove l’80% delle abitazioni sono abusive…sai quanto gli frega del’IMU!!!

    2. Scritto da il polemico

      e tu furbetto inverce la paghi?sei hai sempre fatto la cicale e non hai nulla,ti scagli su chi ha rinunciato a qualcosa per avere qualcosa…io la metterei per gente come te,non hai nulla??1000 euro di imu,cosi impari a risparmiare…bello fare la voce grossa sempre con gli altri,e mai con se stesso perchè ci si crede migliori,anche se non lo si è……….ma va laaaaaaa

      1. Scritto da Carlo Pezzotta

        Difatti ho una seconda casa, un piccolo appartamento e pago tranquillamente l’imu e se mi lamento è perchè quelli come te, non la vogliono pagare. Ecco perchè penso di essere il “migliore”.

        1. Scritto da il polemico

          pago tanquillamentel ‘imu.anzi,vorresti pegare molto di più……….ma ci credi almeno a quello che scrivi?sempre che non sei un baby pensionato a 2000 euro mensili

      2. Scritto da mario59

        Non è una questione di furbetti, onesti o incapaci, ma di come è strutturato il meccanismo fiscale Italiano.
        Premesso che in linea di massima, siamo un popolo di “furbi” che si fregano con le proprie mani, in Italia ci sono due categorie di cittadini, quelli che vengono tassati alla fonte e non possono scappare al fisco, e quelli che con l’aiuto del commercialista denunciano dei redditi inferiori a quello di un loro dipendente, pertanto possono indirettamente aggirare anche l’IMU.

        1. Scritto da il polemico

          iperm io parere,il problema è che quqando uno è sommerso di tasse,ogni occasione per tenersi qualche soldo è buona.purtroppo l’euro,per come è stato impostato,è una macchina mangia soldi che sta prosciugando i paesi,chi prima e chi dopo.se poi in italia ci sono 4 milioni di doppie pensioni,aggiunte ai 14 milioni di pensionati,a fronte di forse 25milioni di lavoratori,come potranno mai essere essere coperte?’facendo prestiti e debiti che si sa gia che non potranno mai essere coperti

          1. Scritto da mario59

            L’euro a suo tempo era stato impostato bene…il problema è nato quando molti furbini hanno capito il giochetto psicologico un euro uguale a mille lire…chiaramente tale gioco ha favorito chi poteva modificare i prezzi, non certo i dipendenti, ai quali nei loro stioendi. il giochetto delle mille lire = un euro non è mai stato applicato.
            Tutto ciò ha causato un pesante squilibrio nella redistribuzione della ricchezza, causandone una frenata dei consumi.
            E il governo è rimasto a guardare

          2. Scritto da il polemico

            bastava impostare 1 euro=1000lire,come era più logico per tutti,tranne per prodi….se un prodotto costava 2mila lire,per quale motivo il venditore doveva rimetterci 77lire e venderlo ad 1 euro?pure bossi lo aveva capito a suo tempo,ma l’illustro professore invece non ha voluto vedere o sentire….questo è il risultato,frenata dei ocnsumi non saprei,perchè cè stato un autentico boom dell’elettronica,unico settore dove la ocncorrenza ha funzionato e funziona tuttora

          3. Scritto da Ossignùr !

            Certo, certo , mica per niente Prodi è un economista professore universitario e quell’altro ha fatto la scuola radioelettra per corrispondenza ……. Polemico, lascia stare le cose troppo grosse per te.