BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Yepes, il combattente “Ho scelto l’Atalanta per il suo progetto” fotogallery

Il difensore colombiano è stato presentato alla stampa e ha parlato dei motivi che l'hanno spinto ad accettare la proposta di Marino: "Volevo restare in serie A e l'offerta dell'Atalanta mi ha attirato da subito".

Più informazioni su

Potenza ed esperienza a servizio della retroguardia di Colantuono: è quello che i dirigenti nerazzurri hanno chiesto a Mario Yepes quando hanno deciso di ingaggiarlo una volta terminata la sua avventura milanese con la casacca rossonera. Con il difensore colombiano Marino e Percassi sono certi di aver consegnato al tecnico di Anzio un ottimo elemento da affiancare a Stendardo, l’altro centrale titolare. E il colombiano, che si è già aggregato alla truppa bergamasca da tre settimane, sta lavorando sodo per trovare la miglior condizione in vista dell’imminente inizio di stagione: "Sto sudando parecchio e mi sto accorgendo, giorno dopo giorno, di stare sempre meglio. Quando sono arrivato a Rovetta – ha raccontato giovedì durante la conferenza stampa di presentazione – i miei compagni stavano lavorando da un po’ e io, soprattutto nelle primissime amichevoli, sentivo di non essere pronto. Ma ora è tutto diverso. Ho deciso di accettare la proposta dell’Atalanta perché mi è piaciuto sin da subito il progetto che mi hanno illustrato, che non si ferma a questa singola stagione. E poi quello di restare in serie A – ha spiegato ancora Yepes – era un mio grande desiderio".

L’ex difensore del Milan ha parlato anche dei prossimi Mondiali: "Spero di giocarli – ha commentato -, ma prima di tutto ora viene l’Atalanta. Alla Colombia e al Brasile penserò dalla prossima primavera. Stendardo? Per me è il compagno di reparto ideale. Ho trovato una squadra forte e ricca di personalità: quest’anno, senza nessuna penalizzazione, ho l’impressione che potremo andare lontano".

Pierpaolo Marino ha infine fatto il punto sul mercato atalantino: "Oggi non possiamo anticipare nulla – ha spiegato il diggì -, rischieremmo di parlare di trattative che poi potrebbero non andare in porto. Aspettiamo l’ultima settimana, quella che porterà i verdetti definitivi".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da makio

    faremo sicuramente un buon campionato, lo stadio è il dramma,o sistemarlo o farlo nuovo ?

  2. Scritto da pino

    da umile tifoso mi chiedo quale sia il progetto della societa` menzionato da Yepes, non sara` mica la solita “salvezza tranquilla” ?

    1. Scritto da bergamasc

      da umile non-tifoso e non-amante del calcio secondo me ha scelto l’atalanta in base a criteri assolutamente economici…