BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rievocazione storica e cibi della tradizione per tre giorni nei cortili

“Cortili aperti” a Cerete Alto da venerdì 9 agosto a domenica 11 dove è possibile provare i cibi poveri ma ricchi di sapore dei contadini, vedere i quadri viventi nei cortili e scoprire gli antichi mulini.

Più informazioni su

“Cerete, scrigno d’arte e cultura”. Itinerario artistico guidato da Cerete Basso a Cerete Alto in occasione di “Cortili aperti” e cena alla Locanda dei cortili.

Sabato 10 agosto dalle 16 a Cerete Basso (ValSeriana) un piccolo paese che stupisce, conosciuto per i tradizionali mulini ancora funzionanti, ma che conserva altri numerosi affreschi ed opere d’arte poco note.

A Cerete basso una misteriosa cripta, con una commistione di cristiano e pagano, è legata a un delitto mai risolto; splendide tele di Antonio Cifrondi e del veneziano Guardi decorano la parrocchiale.

Tutto questo si potrà scoprire sabato 10 agosto con la camminata culturale-gastronomica con partenza alle 16 dalla chiesa parrocchiale di Cerete Basso, passeggiando poi lungo la mulattiera, l’antica “via Mulina”, che conduce alla parte alta del paese (costo visita guidata 5 euro).

Qui sarà possibile cenare a menu fisso (20 euro) alla “Locanda dei cortili”, per gustare i piatti della tradizione serviti da camerieri in costume, in occasione della rievocazione storica “Cortili aperti”. Il menu prevede tagliere di salumi, casoncelli, tagliata di manzo, patate al forno, formaggio, dolce, caffè, acqua e vino. Sarà possibile partecipare alla visita o alla cena anche separatamente. Si consiglia la prenotazione al numero 342.3897672.

Da venerdì 9 a domenica 11 agosto infatti si potranno rivivere momenti di vita dei tempi passati, curiosando tra i cortili che la popolazione di Cerete Alto mette a disposizione.

L’Unione Sportiva Turistica Culturale Cerete vuole regalare così alle persone che ne faranno visita l’emozione di un tuffo nel passato, con una riflessione sui tempi presenti e futuri, mostrando l’allegria e la semplicità nel vivere tutti insieme, la libertà dei cortili, la povertà e l’ orgoglio della vita contadina che rappresenta le origini di Cerete. Vuole rendere omaggio al mondo dei contadini, semplici nei gusti, ma ricchi di buon senso, tenacemente attaccati alla terra e fedeli alle tradizioni. Vuole promuovere la conservazione e la valorizzazione dei beni culturali di Cerete con particolare riferimento alla popolazione, alla sua caratteristica, al suo stile di vita, alla sua civiltà, alle sue tradizioni, alle arti, alle tradizioni orali e ai costumi.

Programma della manifestazione “Cortili aperti” a Cerete Alto prende il via venerdì 9 agosto con l’apertura delle cucine con polenta e capù alle 18.45 e dalle 21 apertura dei cortili; sabato 10 agosto visita guidata alle 16 da Cerete Basso e cena a Cerete Alto dalle 19.30; domenica 11 agosto apertura dei cortili dalle 17 alle 24 e servizio ristoro dalle 18.30 con la musica di Germano Melotti.

Per informazioni www.ustccerete.it – info@ustccerete.it – 0346.72220

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.