BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Paolo Agnelli “re” dell’alluminio e presidente di Confimi

Paolo Agnelli, 62 anni, è industriale bergamasco di terza generazione, coniugato, con due figli entrambi impegnati nel Gruppo Agnelli.

Più informazioni su

Paolo Agnelli, 62 anni, è industriale bergamasco di terza generazione, coniugato, con due figli entrambi impegnati nel Gruppo Agnelli. Insieme al fratello Baldassare guida l’omonimo Gruppo, che comprende 13 aziende ed è leader nel settore dell’estrusione dell’alluminio, delle pentole professionali e ha interessi nel campo dell’editoria, della finanza e dello sport professionistico e dilettantistico.

Complessivamente il Gruppo Agnelli occupa oltre 300 persone con un fatturato nell’anno 2011 di circa 130 milioni di euro. La famiglia Agnelli è una delle più vecchie famiglie di imprenditori bergamaschi. La prima azienda del Gruppo, la Baldassarre Agnelli Spa, data la sua fondazione nel 1907.

Nel 2007 il Gruppo Agnelli ha festeggiato il Centenario dell’attività.

Insignito dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica da parte del Capo dello Stato e dell’onorificenza di Ufficiale della Repubblica, Paolo Agnelli sul versante Associativo/istituzionale è dal 2000 Presidente di Apindustria Bergamo (Associazione Industriali delle Piccole e Medie Imprese della provincia di Bergamo), è stato Presidente di Confapindustria Lombardia (già Apilombarda) dall’estate del 2006 sino a marzo del 2012, è componente della Giunta della Camera di commercio di Bergamo e Presidente della società Tecnodal Spa società partecipata dalla Provincia di Bergamo e dalla Camera di commercio di Bergamo. Siede inoltre nel Consiglio di Amministrazione della Banca Popolare di Bergamo – Gruppo Ubi Banca.

Dal 2012 è Presidente di Confimi, la Confederazione delle industrie manifatturiere italiane.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.