BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sala scrive a Trenord “Gente stufa e nauseata La situazione è indecente”

Il consigliere regionale Alessandro Sala, del gruppo Maroni, ha scritto al presidente di Trenord per invitarlo a riflettere sulla situazione nelle stazioni: “Serve rispetto per le persone che salgono sui treni, ormai stufe e nauseate. Situazione indecente e squallida”.

Il consigliere regionale Alessandro Sala, del gruppo Maroni, ha scritto al presidente di Trenord per invitarlo a riflettere sulla situazione nelle stazioni: “Troppi disagi e troppe parole vuote e senza verità in merito ai problemi quotidiani che le persone devono vivere causati dal mal servizio delle linee ferroviarie. Provo disgusto e rammarico, oltre che vergogna, davanti ad una situazione indecente e squallida”.

“Ci scusiamo per l’attesa”, poche parole, sono quelle che ripetutamente, giornalmente, vengono scandite nelle stazioni dei treni. La risposta all’annuncio: “Grazie per l’attesa, ho perso il posto di lavoro”.

Trovo davvero indecente che la risposta alla crisi sia questo modo irresponsabile e disgustoso rivolto a chi deve recarsi al lavoro e non per colpa sua arriva troppe volte in ritardo. Sebbene Regione Lombardia si sia interessata alla questione disagi delle linee ferroviarie continuano i disservizi.

Alla faccia di tanti discorsi e prediche sul turismo, questo è quello che offriamo ai turisti: maleducazione e poca serietà. Peggio ancora questa è la risposta agli sforzi che sia le aziende sia gli amministratori cercano di compiere per salvare posti di lavoro e creare occupazione.

Dove è finita la responsabilità e la serietà? Si e’ continuamente parlato dei tagli alla politica ma chi sa quanto guadagnano i dirigenti delle società ferroviarie? Chi sa quante sono le società?

Questi cari signori dovrebbero ricordare che le persone che salgono sui treni pagano subito il biglietto, queste persone devono avere rispetto e devono ricevere il giusto servizio. A grande voce chiedo che si cambi rotta e che si passi dalle parole ai fatti.

Invito il Presidente di Trenord a farsi un bel giro nelle stazioni e giusto per iniziare a risparmiare che li faccia lui con la sua voce gli annunci alle migliaia di persone che senza colpe pagano per la mala gestione e il malaffare di altri. La invito pertanto a rispondere di persona quando le vengono chieste spiegazioni e non attenda le vengano inviate lettere mascherate dalle solite parole finte e di comodo ben concordate per una recita che oggi non trova però più spazio.

La gente è stufa e nauseata!

Alessandro Sala

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da makio

    dov’è finito il nuovo treno messo per Vip mesi fà ? BOOOOOOOOOO

    1. Scritto da bassaiolo

      il nuovo amministratore di Trenord che conosce il mondo dei treni ha deciso di mandarlo in soffitta perchè costi e ricavi di questo treno vip non tornavano affatto. Era un treno solo d’immagine voluto dall’ex amministratore di Trenord in compagnia dei due che lo avevano messo a quel posto : Formigoni e Cattaneo

  2. Scritto da personalità

    Scusatemi ma avete qualche problema di sdoppiamento della personalità:
    governate da circa 20 anni la Lombardia
    i treni sono sotto il controllo (?) regionale
    quelli che non hanno fatto niente, SIETE VOI!!!!
    Non ci siamo, chiedete scusa e datevi da fare, SUBITO!!!

  3. Scritto da makio

    treni sporchi senza aria condizionata, tutti si lamentano, nulla cambia, questa situazione dura da sempre, ora vogliamo risposte….BASTA PRENDERCI IN GIRO

  4. Scritto da albe

    Da Vigevano (provincia di Pavia) a Milano Bicocca 1ora e 20minuti per 40 kilometri. Treni sporchi rotti e ogni 40 minuti. Penso sia sufficiente per descrivere lo stato dell’arte! Peró gli amministratori comunali, provinciali e nemmeno regionali si vogliono preoccupare dei disagi dei pendolari della Lombardia. Ottimo lavoro ecco perché meritate la disaffezione verso la politica. Complimenti e avanti ancora così!

  5. Scritto da berry

    ma scusate , ma da vent’anni a questa parte non governavano ancora loro? scoprono adesso i disagi dei pendolari? scoprono adesso le stazioni fatiscenti? è una presa in giro bella e buona .

  6. Scritto da implacabile

    Ma non c’è proprio nessun ritegno! Sig. Sala, quando avrebbe sentito quell’annuncio? Ma lei, sig. Consigliere regionale, ha mai preso un treno locale, pardon, un “regioexpress” di Trenord? Dov’era il suo Partito quando la Regione ha fuso in un unica società due carrozzoni malconci? (mettendoci alla testa un pregiudicato!). Abbia un pò di rispetto per i pendolari Lombardi e si rimbocchi davvero le maniche!!

  7. Scritto da svegliarsi no?

    Uè, cari lombardi avete votato a maggioranza in continuità con la precedente amministrazione di centro destra in Regione? Non ci resta che usare i carri bestiame.
    Madre imbufalita di pendolare esausta

  8. Scritto da John Locke

    Come sempre al Lega fa opposizione a sè stessa…. Bello così!

  9. Scritto da maria

    Ilproblema non riguarda solo i ritardi e le stazioni, i treni sono dei “carri bestiame”, con finestrini bloccati, ovviamente senza aria condizionata, le persone sono trattate peggio degli animali, almeno quelli viaggiano su camion “aperti”.

  10. Scritto da sergio

    forse il consigliere regionale SALA non sa che tenord è una società di trasporto pubblico locale controllata da regione lombardia!!!

  11. Scritto da gio

    anni di gestione leghista delle ferrovie “padane” ci hanno finalmente portati al pareggio dei servizi africani..viva la Tanzania, seppur quel faccia di tolla di Maroni mi ha appena mandato un opuscolo costoso per vantarsi dei suoi primi 100 giorni e dei successi conseguiti, ferrovie comprese, oltre ad eliminare Equitalia, ma non le tasse, che sono aumentate, introdotta dal suo ventennale governo..

    1. Scritto da DuMarù

      Il bello è quello: tutti trionfanti per aver cambiato l’esattore, non l’importo dell’esazione… Ci pigliano proprio per imbecilli…

  12. Scritto da BB

    Meglio tardi che mai!! Il signor Sala non so se apparteneva anche alla Lega Nord a cui appartiene Maroni; però forse sfugge che Trenord è amministrata anche dalla Regione, e la Lega è stata ai comandi della Regione da oltre un decennio, insieme al celeste; fa specie che le critiche arrivino da coloro che sono i principali responsabili del disastro.

  13. Scritto da Consigliere

    Il consigliere Sala evidentemente però il treno non lo prende mai, altrimenti saprebbe che “Ci scusiamo per l’attesa” è un’espressione che non si è mai sentita… Ennesima, inutile, lettera elettoral-propagandistica.

  14. Scritto da gigi

    c’è poco da dire, bisogna licenziare i dirigenti e tutti coloro che non hanno le capacità per porre rimedio a queste situazioni che quotidianamente si varificano. Hanno stipendi d’oro a fronte di inettitudie e incompetenza.

    1. Scritto da Salvi

      Sì, la costante è questa, in tutti i gangli vitali dello Stato: incapaci superpagati!!!

  15. Scritto da Luca Nicoli

    Vediamo se qualcuno risponderà almeno questa volta.