BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Regione Lombardia: un miliardo di euro a sostegno delle imprese

Da settembre sarà operativo il progetto “Creditoincassa – smobilizza i crediti – libera l’impresa” che ha l’obiettivo di far respirare le imprese lombarde. L’assessore Claudia Terzi: aiutando le aziende avremo effetti positivi anche per i cittadini, i lavoratori e le famiglie.

Un miliardo di euro per dare fiato alle imprese lombarde. Si può illustrare così “Credito InCassa – smobilizza i crediti, libera l’impresa”, l’ultimo progetto in ordine di tempo messo in campo da regione Lombardia presentato venerdì 2 agosto dall’assessore regionale ad ambiente, energia e sviluppo sostenibile Claudia Terzi e direttore generale di Finlombarda Giorgio Papa.

Il direttore Papa spiega: “Il progetto prevede che regione Lombardia si faccia garante dei debiti scaduti delle province e dei comuni, strozzati dal patto di stabilità, e alleggerisca il peso della stretta creditizia a causa del quale molte aziende sono costrette a rinunciare a ordini e a investimenti e, quindi, vedono pregiudicate le loro possibilità di sviluppo. Il meccanismo di funzionamento della proposta è molto semplice: le società di factoring convenzionate acquisteranno i crediti vantati dalle imprese nei confronti degli enti locali. In tal modo, l’impresa sarà liberata dal rapporto debito-credito, mentre la società di factoring diventerà il nuovo titolare del credito verso l’ente locale. Attraverso Finlombarda, quindi, la regione garantirà i pagamenti e ridurrà gli oneri finanziari connessi alla compravendita del credito nella misura dello 0,75%”.

Papa evidenzia: “L’iniziativa si rivolge a tutte le imprese lombarde, alle aziende di ogni dimensione: micro, piccole, medie e grandi, che abbiano crediti superiori a 10 mila euro scaduti o che saranno scaduti alla data di presentazione della domanda, nei confronti degli enti locali”.

In un periodo di crisi economica come quello attuale, l’iniziativa assume un particolare significato strategico. L’assessore Terzi afferma: “Dare respiro alle imprese significa anche e soprattutto aiutare i cittadini: il tessuto produttivo della Lombardia è costituito da imprese di diverse dimensioni ma non va dimenticato che le piccole attività e l’artigianato hanno un’importanza fondamentale. Sostenere le imprese ha sicuramente ricadute positive anche sui lavoratori e le famiglie, perché il titolare avrà maggiori risorse a disposizone e, quindi, non dovrà licenziare i propri dipendenti. È un progetto molto importante, per il quale la regione ha stanziato 1 miliardo di euro, un importo storico. Per rendersi conto della rilevanza dell’iniziativa, basta pensare che, per raggiungere lo stesso scopo, il governo nazionale ha messo a disposizione 4 miliardi riferiti, però, a tutta l’Italia”.

Terzi sottolinea: “Nei suoi primi 100 giorni di mandato, l’operato della giunta Maroni è stato guidato da 2 principi: la concretezza e la volontà di lavorare per il proprio territorio, per la Lombardia e per i lombardi. L’attenzione si è concentrata, in modo particolare, su aspetti quali la riduzione dei costi della politica, lo sblocco di 3 mila cantieri, l’anticipo dei contributi europei per l’agricoltura, dare ossigeno alla sanità, l’eccellenza lombarda, sospendendo il ticket per alcune prestazioni mediche fino alla fine del 2013, la diffusione della banda larga, cultura e sport”.

Infine, sono state approvate due moratorie: una per la tutela dei negozi di vicinato e dei centri storici e l’altra sui termovalorizzatori. L’assessore dichiara: "La prima prevede la sospensione, fino al 31 dicembre 2013, di nuove autorizzazioni all’apertura di nuovi centri commerciali e all’ampliamento di quelli già esistenti. La seconda, invece, riguarda gli impianti di recupero e di smaltimento dei rifiuti urbani indifferenziati e resterà in vigore fino all’approvazione del nuovo piano regionale di gestione dei rifiuti. Grazie all’impegno e alla sensiblità dei cittadini lombardi, la quantità di rifiuti prodotta si è ridotta notevolmente negli ultimi anni, quindi, i 13 impianti a oggi esistenti sul territorio lombardo sono più che sufficienti per far fronte al fabbisogno dei prossimi 10 anni, senza bisogno di ulteriori strutture o ampliamenti. Tra gli altri, la delibera riguarda l’impianto di Dalmine. Non vogliamo nemmeno rischiare di far lavorare i nostri termovalorizzatori per rifiuti provenienti da altre regioni, magari meno attente e meno impegnate sulla loro riduzione e sul loro smaltimento, perché la Lombardia non è la pattumiera dell’Italia”.

Paolo Ghisleni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gio

    Un miliardo in moneta padana? Fatti, non propaganda..

  2. Scritto da La verità fa male

    La Regione Lombardia con 10 milioni di abitanti ha 5.000 dipendenti e poco più di 300 dirigenti, la Regione Sicilia con la metà degli abitanti della Lombardia ha quasi 30.000 dipendenti e quasi 2.000 dirigenti. Nonostante ciò la Regione Lombardia cerca di intervenire a favore delle piccole imprese mentre in Sicilia, invece di pensare a tagliare, fanno ricorsi alla magistratura per sforare dal patto di stabilità e fare altri debiti. Questi sono fatti anche per gli antileghisti

    1. Scritto da Ein Audi

      Se la verità fa male, soffriamo! Dì a noi cittadini lombardi, da dove arrivano nel Bilancio di previsione 2013 o del triennale questi mille milioni di euro da dare alle factoring societies per saldare i debiti che i Comuni lombardi, impediti dal patto di stabilità, hanno con ditte e imprese. A chi li toglie? E’ un presentino fatto dalla Lega Lombarda allo Stato centrale il quale così non svincolerebbe più i soldi dei Comuni lombardi che ha in cassa a Roma? Brào el mì ragiunàtt!

  3. Scritto da pieri

    Un Miliardo a sostegno delle imprese? Ben venga, mi sembra la strada giusta…
    Quando c’è di mezzo la Lega, qualsiasi cosa faccia, partono in automatico una serie di critiche a prescindere…

    1. Scritto da Ma Dai !

      Ma tu sai quanto è un MILIARDO ? Prova ad esprimerlo in vecchie lirette e capisci subito , a meno che non vuoi capire !

      1. Scritto da pieri

        Un MILIARDO è quasi quello che costano le 30000 guardie forestali della Sicilia in un anno, a meno che non vuoi capire…

        1. Scritto da Julie

          Nell’intervento appena sopra questo, il difensore della LL che si firma – La verità fa male – scrive: “la Regione Sicilia con la metà degli abitanti della Lombardia ha quasi 30.000 dipendenti”. Tu che ti firmi – pieri – scrivi che la Sicilia ha quasi 30.000 guardie forestali. Fatemi capire dov’è la giungla? In Sicilia o nei vostri numeri?

          1. Scritto da La verità fa male

            Il numero ufficiale di dipendenti nel 2011 (Corte dei Conti) della Regione Sicilia era quasi 18.000 ai quali devono essere aggiunti i circa 7.000 dipendenti degli Enti controllati direttamente dalla Regione stessa, quelli assunti con contratto a tempo determinato, i dirigenti e i forestali: si arriva vicino ai 30.000. La sproporzione tra Lombardia e Sicilia non è uno scandalo qualsiasi, ma LO SCANDALO per eccellenza. Se si minimizza questo, si può minimizzare qualsiasi cosa

          2. Scritto da pieri

            Semplice, i forestali assunti a tempo indeterminato sono solo circa 800, il resto no, ma vengono riassunti di continuo, quindi ai 30.000 dipendenti fissi vanno sommati i quasi 30.000 a tempo determinato.

          3. Scritto da Jolly

            Calcolo: | per “La verità fa male: | per “pieri”
            Dipendenti fissi | n° 18.000 | n° 30.000
            Dipendenti a td | n° 7.000 | n° 30.000
            Totale | n° 25.000 | n° 60.000
            C’è una differenza del 240%. Non male come concordanza dei dati!

  4. Scritto da Ein Audi

    Ma se nella Legge regionale 19 dicembre 2012 – n. 19 per il Bilancio di Previsione 2013 della Regione Lombardia, si legge all’art 2 – c 8 .” Il disavanzo di bilancio, da finanziare mediante la contrazione di indebitamento ai sensi dell’articolo 38 della l .r . 34/1978, è determinato per l’anno 2013 in euro 2 .573 .954 .713,88, ” da dove salta fuori la copertura per questo nuovo miliardo di debito assunto a favore di terzi, come dice Terzi?

    1. Scritto da Tanzanier

      Ein Audi, troppo difficile , il computo non è in scudi padani o diamanti . Un casino. Che sia un miliardo di salamelle ?

  5. Scritto da Question Time

    Ghisleni, non ho capito, faccia una bella intervista alla Terzi e le chieda 1) dove la Lombardia ha trovato il miliardo (2.000 miliardi delle vecchie lire ….. ) , diversamente forse è meglio dire nel titolo che la lombardia fa da garante (di soldi a rischio nullo, se salta lo stato salta tutto) e paga i costi finanziari alle soc di factoring, mentre gli Enti gli interessi(giusto ?) 2) Una stima di quanto guadagneranno le soc. di factoring a ulteriore carico dei costi pubblici.

  6. Scritto da NonCiPossoCredere

    Pazzesco !!!! Lo stato fa il patto di stabilità (anche ovviamente PDL-Lega) per contenere la spesa ed ottenere il bilancio voluto , poi la regione (sempre soldi pubblici, nostri) butta soldi , che finiscono nelle tasche delle soc. di factoring. aggiungendo costi a costi . Da l’Eco leggo che “basta sventolare la fattura” : da pelle d’oca.

  7. Scritto da Oggi le Comiche

    Ormai va bene tutto , quasi quasi stanzio un paio di miliardi anch’io .

  8. Scritto da il polemico

    se il governo monti,piuttosto che prestare 4 miliardi agli amici della mps con il consenso degli elettori del pd che lo giudicano un proficuo investimento,li avesse elargiti subito per le imprese,forse si sarebbe respirato un pò di più,ma si sa,prima si da gli amici incapaci banchieri,poi le ditte sane e serie.fortuna che dove può,ci arriva almeno la regione

    1. Scritto da Mavalà

      Quanta malafede. Una delle prime affermazioni di Passera (gov. Monti appena insediato) era relativa al fatto che lo stato aveva 90-100 miliardi di debiti con le imprese e che non era in grado di pagare per via delle casse vuote. Le imprese già avevano cominciato a saltare. Non faccia casino come al solito con un prestito oneroso a mps sottoscritto da investitori istituzionali, se proprio le scappa pensi ad alitalia ,quote latte e alla devastazione fallimentare dello stato fatta da PDL-LEGA.

      1. Scritto da il polemico

        le rammento che il signor passera,quando era al vertice di una primissima banca italiana,in collaborazione con altre banche,ha provveduto a truffare migliaia di risparmiatori con le obligazioni cirio,parmalat e bond argentini che le banche avevano anticipato e quando capirono che non sarebbero piu rientrati dai prestiti,li hanno girato sui risparmiatori.se poi tu mi dici che allo stato mancavano 100 miliardi,ma si è provveduto comunque a darne ugualmente 4 ad una banca,qualcosa non torna

        1. Scritto da Mavalà

          Ma la pianti con le sciocchezze , il tema sono i 90-100 miliardi che lega e pdl hanno lasciato da pagare con le casse vuote, punto . Il resto è aria fritta

          1. Scritto da il polemico

            ok dai,ho capito,mancavano 94 miliardi,perchè 4 cerano.contento?’aria fritta chi ha perso tutto in raggiri bancari……sarai uno del loro giro….ciaooooooooo

  9. Scritto da giulio

    sempre chiacchiere e null’altro da questi poltici……da aprile sono in cassa integrazione E NON HO ANCORA RICEVUTO 1 EURO ……….VERGOGNATEVI !!! DIMIETTETEVI !!!! E NON VAPITE COME MAI I CITTADINI VI ODIANO !!?????

    1. Scritto da il polemico

      e pensa te che lo stato ha dato invece 4 miliardi alla mps togliendoli dagli ammortizzatori sociali che ora sono senza liquidità,e che pure molti sostenitori antiberlusca hanno ripetutamente affermato che è stato un prestito molto conveniente e che porterà fiumi di denaro di interessi allo stato.se nel frattempo i cassintegrati rimangono senza nulla.è solo un dettaglio

      1. Scritto da Gastrologo

        Vorrei darti un consiglio attinente alla mia professione, ma in pubblico non posso .

        1. Scritto da giulio

          anch’io vorrei darti un consiglio……………..ma il buongusto me lo impedisce

        2. Scritto da il polemico

          sei dipendente della mps??sei giustificato,hai stipendio ancora garantito per molto tempo grazie a monti…perchè se fosse stato per i tuoi capi,a quest’ora chissa dove eri.cassintegrato senza soldi immagino,ma la fortuna per te,è che monti c’è:)))

          1. Scritto da Stöff

            No son solo stufo di sentire le tue incredibili bugie

          2. Scritto da il polemico

            se sono bugie,prima senti chi è stato truffato dalla ex banca di passera,poi puoi parlare…..una coppia di anziani si è vista sfilare 236mila euro,però sono bugiardi perchè passera è stato un bravuomo.la cosa più assurda è che difendi gente che ha realmente truffato.vabbe,ti saluto..ritorna nel tuo mondo di sogni.ciaooooooooo

      2. Scritto da Va_A_Scòndes

        Ma di fronte l fallimento dell’intero stato (salvato dall’europa e da Monti) , a nefandezze e corruzioni di ogni genere , ad alitalie e quote latte che sono realmente soldi PERSI di entità molto superiore, tu insisti a rompere i maroni per il prestito (con resa di alti interessi) fatto ad una banca (ne son stati fatti anche ad altre) dove è stato ACCERTATO che NON esistono mazzette o politici indagati (unico problema l’acquisizione di antonveneta appena prima della crisi). Di che parli?

        1. Scritto da il polemico

          aggiungo:chiessenefrega se ci sono o meno mazzette,se lo stato deve avere i soldi per gli ammortizzatori,con che scrupolo li toglie per prestarli ad una banca?e i risultati sono i cassintegrati che non ricevono sostegno mensile,mentre una banca con i soldi ricevuti dallo stato,può prestarli allo stesso stato sottoforma di titoli al 6% di interesse,e tu lo trovi normale…..mahhhh

        2. Scritto da il polemico

          monti ha salvato lo stato aumentando il debito di 100 miliardi e aumentando la dissocupazione di 500mila unita.chissa se faceva diminuire il debito cosa sarebbe successo.superavamo gli usa sicuramente.purtroppo l’europa è stata concepita male,non sta portando benefici a nessuno,perchè chi sta peggio,sta sempre peggio,chi sta meglio deve sopportare chi sta peggio,stando meno meglio..se poi una nazione dona soldi alla bce e che poi se li rifà prestare con interessi alti..fai tu

          1. Scritto da pipot

            monti ha aumentato il debito e disoccupazione……..pensa se c era ancora il berlusca……………….

          2. Scritto da Pepo

            Ta se prope ‘n pipot . Stai confondendo il medico con la malattia . Ti aspettavi che per uscire dal disastro accumulato in anni Monti avesse la bacchetta magica ? Bacia dove cammina se hai ancora due lire in banca e gli italiani non sono in piazza a sbattere le padelle , se ha ottenuto (con tanti nostri sacrifici) l’ombrello protettivo UE che ci sta salvando dal fallimento . Meno salamelle e un po’ più di serietà

          3. Scritto da il polemico

            giusto perchè ti piace baciare dove passa monti,ricordati che monti,prima di diventare primo ministro,curava gli investimetni che la goldman sachs aveva nella lemhan brothers.chissa che fine avranno fatto con il fallimento ,ma la domanda è:se è cosi illuminato,non sapeva la reale situazione finanziaria della lemahn .brothers?quanto avrà fatto perdere alal sua banca’.ai posteri l’ardua verità,io ho da fare.ri ciao pipot baciacul:)))

          4. Scritto da il polemico

            quando uno immette l’imu,ma esclude dal pagamento gli immobili dei partiti a all’inizio,e forse anche dopo, le fondazioni bancarie.assomiglia a gente come te…….come sei?se poi per ombrello,la bce ha usato soldi avuti pure dall’italia….ma ti rendfi conto che giri fanno tutti sti soldi??ed è chiaro che per ogni passaggio qualcuno ci deve pur guadagnare…..dove prende la bce i soldi per fare gli ombrelli salvastati?’dagli stati stessi,noi aiutiamo la grecia e la grecia aiuta noi.ciao pipot

          5. Scritto da il polemico

            non cambiava nulla,il debito ogni anno aumenta di 100miliardi ,indipendentemente da chi c’è o ci sarà……inutile girarci attorno,l’europa è stata concepita male e finche staremo a galla,galleggeremo,poi si vedrà….ovvio che se invece si eliminano le pensioni e gli ammortizzatori sociali,il debito cala,ma poi che succede?’si mangia aria?

          6. Scritto da Mavalà

            Eh sì, buonanotte . Pdl e lega sono caduti per disperazione di fronte al dissesto che hanno creato . Le conseguenze di quell’immane dissesto le ha gestite Monti e ringrazia il cielo che ti hanno salvato i risparmi , purtroppo attraverso quei sacrifici che tutti sapevano che ci sarebbero stati e per altro sottoscritti dai suoi amici.

          7. Scritto da il polemico

            a me sembrava fossero caduti dopo ennesima fiducia di governo chiesta dal pd e dai suoi alleati ,e se non hai i numeri,sei obbligato a cadere…però sicuramente non è andata cosi

          8. Scritto da Smemorato

            L’italia ormai nel panico per lo spread non ti dice niente ? L’italia che guardava con terrore al pagamento di stipendi e pensioni di lì a 3 mesi non ti dice niente ? L’italia che ormai non pagava più da tempo nessuna azienda per i lavori fatti non ti dice niente ? Mmhh

          9. Scritto da il polemico

            dello spread si è sentito parlare dopo ultimo voto di fiducia a favore del berlusca,prima non si sapeva quasi nemeno cosa fosse,sembra la bomba atomica del futuro per governare i paesi.esempre a dire che l’italia non ha soldi,però 4 miliardi per una banca si sono trovati e stanziati subito.usarli per pagare qualche ditta no?si può andare avanti all’infinito,però una nazione al verde ha salvato una banca scialaquona prendendo i soldi dagli ammortizzatori,che ora sono al verde

  10. Scritto da JIm

    I titolo induce a pensare che la regione lombardia darebbe un miliardo di euro a sostegno delle imprese . Ma voi sapete quant’è un miliardo ?

  11. Scritto da Ein Audi

    Un guazzabuglio. La stretta alle spese degli enti minori, imposto dalla Stato mediante il Patto di stabilità, viene raggirato dall’ente Regione. Questi garantisce i crediti che dei privati vantano dai Comuni e che società finanziarie sostitutive, salderebbero ai privati creditori, con un 0,75 di guadagno. Ma i Comuni, come salderanno i debiti alle factoring e Regione? E la Regione da dove prende questi soldi? Svende il Pirellone, taglia gli ordinativi, aumenta i prelievi?

    1. Scritto da Ma Roni

      Fanno il gioco delle tre carte, sperando nella moltiplicazione miracolosa dei soldi… Guarda un po’ in che mani siamo… E non sono pagati poco, per partorire certe contorsioni mentali. Pensare che una brava massaia, avrebbe saputo far quadrare meglio i conti! Tutti i loro movimenti, tutti i loro provvedimenti, sono sempre finalizzati al mantenimento della poltrona, dei privilegi, dello status loro e dei loro amici, non alla quadratura elementare dei conti!

  12. Scritto da Boh !?

    Da quali altre spese cancellate viene ricavato questo MILIARDO ?

  13. Scritto da Giulio

    C’è qualcosa che non mi torna , le società di Factoring acquistano il credito dai “clienti”, debito che comunque resta a carico degli enti , il miliardo della regione dove entra in gioco ? perchè si parla di un miliardo ?Gli oneri finanziari relativi alla compravendita del credito vengono ridotti allo 0,75% ma quanto sono in tutto ? Quali pagamenti (di che anzianità e in quali condizioni) vengono coperti da questo sistema ?

    1. Scritto da il polemico

      il miliardo verrà rimborsato in 3 anni con gli interessi che lo stato avrà dall’investimento della mps.mi sembra logica la cosa,altrimenti con il piffero che prestava 4 miliardi:-)))

  14. Scritto da Marco G Daz

    P A Z Z E S C O !!!
    Dovremmo ringraziare perché danno alle aziende la possibilità di cedere onerosamente i crediti che regioni e provincie a guida perlopiù Lega + PDL non hanno pagato in base al patto di stabilità introdotto da governo Lega + PDL?????
    Ma ci prendono per PIR*****?

    1. Scritto da Certo

      Sì ! Stanno veramente oltrepassando i limiti