BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Condanna a Berlusconi Ecco le mille reazioni Dalla rabbia allo scherno

Vi proponiamo un articolo di Mattia Feltri per "La Stampa" in cui vengono raccolte le molteplici reazioni alla condanna a Silvio Berlusconi: si va dalla rabbia allo scherno, tra parecchi stati d'animo scomposti e pochi assennati.

Più informazioni su

Di Mattia Feltri per “La Stampa

Questa piccola antologia (quasi una hit parade) dei commenti alla condanna di Silvio Berlusconi non è stata compilata in base all’importanza di chi li ha pronunciati. Si è cercato di raccogliere frasi che coprissero tutti gli stati d’animo che hanno percorso la serata di ieri (giovedì 1 agosto ndr). Quelli di rabbia, di sconforto, di amore, persino quelli di esultanza o di scherno. Nel mucchio ce n’è qualcuno assennato e ce ne sono parecchi più scomposti e, comprensibilmente, visto il momento, più bislacchi.

NICHI VENDOLA (SEL) – «Dalla Cassazione il sigillo alla caduta di autorevolezza della classe dirigente. La questione morale riesplode in modo dirompente».

ANTONIO INGROIA (RIVOLUZIONE CIVILE) – «Da oggi c’è un motivo in più perché la nefasta esperienza di questo governo giunga a termine».

GIANFRANCO ROTONDI (PDL) – «È un giorno di grandissima amarezza e di non verità».

VITO CRIMI (M5S) – «È vergognoso che Berlusconi possa sedere in Parlamento».

ANTONIO DI PIETRO (IDV) – «Berlusconi è un evasore e non è degno di governare l’Italia, è entrato in politica solo per sfuggire alla giustizia».

SAVERIO ROMANO (PDL) – «Non si può immaginare che un elettorato ampio come quello moderato possa essere messo fuori gioco da una sentenza».

PAOLO FERRERO (RIFONDAZIONE COMUNISTA) – «Ora se ne vadano tutti a casa».

FRANCESCO STORACE (LA DESTRA) – «I quattro anni di carcere servono a non far candidare più Berlusconi».

ROCCO GIRLANDA (PDL) – «Per qualsiasi altro cittadino italiano non sarebbe esistito nemmeno il procedimento penale. Altro che la condanna».

VINCENZO GIBIINO (PDL) – «Sentenza dall’amaro sapore di una squallida politica che ha avuto, sin dal ’94, un unico obiettivo: abbattere Silvio Berlusconi, distruggere il sogno di libertà che il presidente ha rappresentato».

BEPPE GRILLO (M5S) – «Berlusconi è morto, viva Berlusconi. La sua condanna è come la caduta del Muro di Berlino».

IL GIORNALE.IT – «Hanno condannato il Cav e dieci milioni di italiani».

GIULIANO FERRARA (IL FOGLIO) – «Sentenza vile e cazzona».

SANDRO BONDI (PDL) – «Sono sicuro che il presidente Berlusconi saprà, nonostante questa ulteriore e immotivata sofferenza che gli hanno inflitto, perseverare nel rappresentare le ragioni e le speranze di quegli italiani che vogliono vivere in un paese civile, giusto e democratico».

LIBEROQUOTIDIANO.IT – «Ingiustizia è fatta».

MARCO RIZZO (COMUNISTI SINISTRA POPOLARE) – «Berlusconi è stato finalmente condannato. Adesso i tifosi della pseudosinistra si accorgeranno che il capitalismo globalizzato ci affama?».

LUCA D’ALESSANDRO (PDL) – «Questo paese era famoso per essere la culla del diritto. Oggi ne è diventato la tomba, gestita da una corporazione di becchini in toga che hanno consumato il delitto perfetto».

LEOLUCA ORLANDO (SINDACO DI PALERMO) – «Oggi è un giorno importante per la democrazia».

STEFANIA PRESITIGIACOMO (PDL) – «Sentenza agghiacciante. Giustizia non è fatta. Berlusconi nostro unico leader. Reagire».

SANDRO GOZI (PD) – «La sentenza della Cassazione di oggi segna un passaggio storico nella vita politica italiana e ora entreremo in una terra incognita».

EMILIO FEDE – «Berlusconi è una vittima come me».

MANUELA REPETTI (PDL) – «Questa sentenza disonora il senso di giustizia».

FLAVIO BRIATORE – «Berlusconi è stato braccato per diciotto anni e finalmente l’hanno preso».

MATTEO SALVINI (LEGA) – «Nessuna fiducia in una magistratura faziosa. Spero solo che adesso cada questo governo infame».

GIANNI ALEMANNO (PDL) – «È per noi la prova più dura di questi ultimi venti anni».

LICIA RONZULLI (PDL) – «È codardo tentare di demolire l’onore di un uomo che ha contribuito a realizzare imprese e buona politica».

MARIO ADINOLFI (PD) – «Berlusconi può incassare questa sentenza».

EMIDDIO NOVI (EX PARLAMENTARE DI FORZA ITALIA) – «La guerra civile italiana continua. Berlusconi si era illuso di una possibile pacificazione. Ne paga le conseguenze».

IGNAZIO LA RUSSA (F.LLI D’ITALIA) – «Dalla Cassazione ci saremmo aspettati una sentenza meno equilibrista».

PAOLO GENTILONI (PD) – «Se il Pdl esiste da oggi non può più avere Berlusconi come leader». MICAELA BIANCOFIORE (PDL): «È l’apocalisse d’Italia».

GIANFRANCO MICCICHÉ (PDL) – «Berlusconi, adesso, ha il dovere morale, nei confronti dei 10 milioni di italiani che lo hanno voluto e votato, di non mollare».

ALESSANDRA MORETTI (PD) – «Le leggi si applicano, le sentenze si rispettano e il Pd si comporterà di conseguenza. Il paese non sarà ostaggio delle vicende di Berlusconi».

MARA CARFAGNA (PDL) – «Sentenza non democratica».

GIUSEPPE MOLES (PDL) – «Adesso vediamo chi saranno i Giuliano Amato di Berlusconi».

GENNARO MIGLIORE (SEL) – «Senza Berlusconi il Pdl non esiste».

DEBORAH BERGAMINI (PDL) – «Non c’è condanna che tenga rispetto all’affetto, al sostegno, alla fiducia e alla vicinanza che milioni di italiani provano per il presidente Berlusconi. Berlusconi è l’unico, insostituibile leader di tutti noi».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nina

    solo tre parole: quando non c’è ne etica ne morale c’è la legge!!!!!!! punto!!!!!!!!!!

    1. Scritto da Pietro Barabaschi

      nina!, si riferisce a se stessa?

    2. Scritto da Pietro Barabaschi

      nina!, si riferisce a se stessa?

    3. Scritto da Pietro Barabaschi

      nina!, si riferisce a se stessa?

  2. Scritto da pd forever

    niente scuse per il pregiudicato!!

    1. Scritto da Pietro Barabaschi

      pd forever!!!,
      quando si condanna lo si deve fare unicamente su prove inequivocabili AL DI LA’ DI OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO!!! altrimenti si PRE-GIUDICA su pre-giudizi o sull’INTIMO CONVINCIMENTO DEL GIUDICE (?!)

    2. Scritto da Luciano

      non dimenticamioci che x 6 volte la prescrizione l’ha salvato e poi il bello deve ancora venire con gli altri processi che deve subire

  3. Scritto da Giambattista Baldanza

    Dopo Aldo Moro le brigate rosse in toga si sono di nuovo fatte vive con la terribile condanna a Silvio Berluscon! Giambattista Baldanza

    1. Scritto da ChePena

      Immagino sia una macabra battuta di spirito . Molto poco divertente, direi indecente . Moro è stato ucciso , non mi risulta abbia mai fatto frodi fiscali e tutta una serie di amenità che non le sto ad elencare. Non ha neppure portato la nazione sull’orlo del fallimento.

      1. Scritto da Che ripena

        Quante scemenze, veramente che pena per il sig. Che pena.
        Dimentica che il frodatore fiscale è il primo contribuente italiano.
        Si, veramente che pena a sentire questi giudizi.

        1. Scritto da billyilbugiardo

          primo non risulta da nessuna parte che il Sig Berlusconi sia il primo contribuente in Italia, ne’ come persona fisica ne in quanto titolare di quote azionarie. Per dirne una la Ferrero versa molte piu’ tasse di mediaset & compagnia bella. Quindi lei o e’ disinformato (come sembra accada a tanti tifosi di silvietto…) o un emerito bugiardo. Secondo se anche fosse il primo contribuente italiano, il piu’ alto, il piu’ bello, il piu’ simpatico, se ha violato la legge e’ giusto che venga condannato

    2. Scritto da roberto

      Penso che il profumo delle canne dei fucili delle br certi infami avrebbero dovuto annusarlo anni fa evitando al popolo italiano la vergogna di vedersi umiliare dal mondo intero

  4. Scritto da il polemico

    vedendo che molti fanno distinzione tra evasione e il reato contestato al berlusca di frode,che pare molto piu grave,c’è qualcuno che sa spiegare la differenza tra evasione e frode?

    1. Scritto da ninanoce

      SOLO TRE PAROLE: QUANDO non c’è ne etica ne morale c’è
      la legge!!!!! e nient’altro punto

    2. Scritto da riccardo

      La frode è una condotta penalmente rilevante atta a trarre in inganno. Nella frode importante è la condotta, intesa come comportamento fraudolento capace di ingannare l’Amministrazione.
      Fare fatture false in modo metodico ad esempio è una frode.
      L’evasione può essere una semplice sottrazione di imposta per omissione nella dichiarazione dei reddito o errore.
      Negli USA si parla sempre di reato di evasione in Svizzera si distingue in Italia si parla di frode oltre i 100.000 euro

      1. Scritto da Frode?

        E che, berlusconi è stato beccato a fare fatture false?
        Ma va a scopare il mare, riccardo. E poi li hanno trovati i compensi per la frode? Ma rivá a scopare il mare, riccardo

        1. Scritto da riccardo

          Gradirei che la redazione oltre a fare opera di censura sapesse anche riconoscere i post dei troll ed evitasse di pubblicarli, grazie.

    3. Scritto da Gerry

      Per quel poco che ne so , ti faccio un esempio : Fare fatture false o gonfiate è frode , non denunciare un reddito (nero) è evasione. Tu quale bazzichi ? :)

      1. Scritto da il polemico

        quindi sarebbe piu grave frodare qualche milione,o evadere che sò, 100 milioni?quindi il signor rossi,che non faceva nero,ma non aveva denunciato dei compensi regolarmente fatturati,era frode o evasione?prendo rossi,perchè è andato sorridente in tv a giustificarsi e a gridare all’accordo che allo stato è costato oltre 70 milioni..e a me personalmente non era andata giù..

    4. Scritto da ridicolo

      fai una ricerca con google

  5. Scritto da Pietro Barabaschi

    Penso, come Alessandro Sallusti, che le sentenze si debbano applicare e si debbano accettare “nella accezione di subirle”. Sono inoltre d’accordo in toto con ciò che hanno detto, dicono e diranno gli Avvocati del Presidente Berlusconi.
    Pietro Barabaschi

    1. Scritto da Giulio

      Addirittura per quanto diranno in futuro gli avvocati di berlusconi, accordo preventivo ? Ma mi faccia il piacere !

      1. Scritto da Emanuele More

        Certo, gli elettori di Berlusconi non hanno pensieri propri, semplicemente seguono il Verbo.

  6. Scritto da Bertoldo

    I commenti degli esponenti del PDL sono ovvii. Cosa volete che dicano dei cortigiani, quando viene condannato la “fonte” del loro benessere. Poco importa se non si dice che l’evasione, per cui è stato riconosciuto colpevole, è servita per rimpinguare i fondi neri su cui si basa la corruzione operata da anni. Ha comprato il PSI, AN, la Lega e adesso sta incastrando il PD. Il suo modo di fare politica è corrompere. Della magistratura ha detto che è “incontrollabile”. Per fortuna!!!

  7. Scritto da Luca Lazzaretti

    Certe affermazione sono veramente bislacche..tipo: sentenza non democratica. Qualcuno mi spiega che significa? Una sentenza può essere giusta o ingiusta a seconda di chi la subisce, ma democratica che vuol dire? Mi spiace solo per gli elettori in buona fede del centrodestra,che dopo dieci fette ancora non han capito anocora se è polenta o meno..

    1. Scritto da Sveglia!

      Sveglia Lazzaretto! Vuol dire che è un palese attentato alla democrazia far fuori il più votato politico italiano da 20 anni a questa parte con sentenza chiaramente forzata.
      Smettiamola di fingere di non capire. E comunque lo scopo non si raggiunge lo stesso. Berlusconi ne esce più forte di prima: vedrai alle prossime elezioni

      1. Scritto da Luca Lazzaretti

        Mi scusi sig.Sveglia ma lei non risponde nel merito della questione…io capisco che i dipendenti e fans debbano difenderlo di fronte a tutto, ma la questione però rimane. La giustizia è uguale per tutti o qualcuno ne è sopra o al difuori? Ci pensi bene..

      2. Scritto da Ol Claudì

        Far fuori il politico più votato?
        Sentenza chiaramente forzata?
        Berlusconi ne esce più forte di prima?
        Guarda che questo non è il paese delle meraviglie e tu non sei Alice, forse è meglio se ti svegli tu!!!

        1. Scritto da Paese delle meraviglie

          Dopo le prossime elezioni il risveglio per qualcuno sará tragico, come nelle passate. Questo è si il paese delle meraviglie

  8. Scritto da il polemico

    a me fa piu rabbia il picconatore di milano che è ai domiciliari…non c’è piu rispetto per le vittime,tutti gli occhi puntati sul berlusca e nulla sugli altri..notizia di ieri,3 albanesi presi poco dopo un furto nella bassa,liberati perchè non sono stati colti in flagrante.per quale motivo un delinquente non dovrebbe venire in italia.vabbè,importante è che il belrusca venga condananto a metà..

    1. Scritto da dura-lex

      solo lei non ha capito granchè della sentenza, berlusca è stato riconosciuto colpevole, non è stato condannato a metà, a molti processi è scapmpato solo perchè lui, le sue reti televisive, i giornalisti e i polictici che ha comprato gli hanno fatto leggi ad personam e avrà altri processi per i quali è colpevole come ruby/prostituzione minorile (pedofilia ) compravendita di senatori e poi è inutile perder tempo con lei

      1. Scritto da il polemico

        intendevo a meta,perchè la condanna per interdizione non è stata ancora emessa,che pare quella piu importante per il governo,e poi personam e meno personam,spiega tu ai famigliari delle vittime di milano che per gli italiani è piu importante il berlusca rispetto all’assassino con piccone…come avresti reagito tu se tra le vittime cera un tuo parente?’lasciavi correre perchè ti interessava di piu la sorte del berlusca?solo quello ho voluto ribadire,null’altro

        1. Scritto da riccardo

          tu e i tupi sodali irresponsabili, spiegate ai tanti disoccupati tra giovani e meno giovani, tra gli esodati che è più importante difendere l’indifendibile Berlusconi invece di occuparsi dei problemi di lavoro e povertà in aumento degli italiani…ma ce l’avete ancora un po’ di vergogna o cosa?

          1. Scritto da il polemico

            come hai detto tu,si perde tempo con il berlusca,tralasciando il resto che succede in italia,e che è poi quello che hanno sempre ripeuto il berlusca e la sua corte…sei sulla stessa sintonia del berlusca,ma lo attacchi??,se la magistratura si occupava piu di stalking e meno o olgettine,forse 70 donne sarebbero ancora vive,ma poi come si avanza di carriera se non si fa il colpaccio?se poi è vero che lo stato per condannare ha speso piu soldi di quelli contestati…fai tu

      2. Scritto da Democrazia

        Hai dimenticato i voti democraticamente presi dagli italiani in libere elezioni.
        Non è con questa sentenza farlocca che li cancelli

        1. Scritto da Demenza

          Cosa c’entrano i voti con i reati ? Chi prende tanti voti può sgozzarti la mamma ? Per poi spiegarti che è stata colpa del coltello e che in italia c’è così poca democrazia e ci sono così tanti giudici rossi che non non si possono sgozzare le mamme che si vogliono ? Con tutti i voti presi ? Che brutto paese antidemocratico.

        2. Scritto da Ol Claudì

          Se gli italiani non fossero pecore avrebbe preso meno voti di Ingroia

        3. Scritto da sergio

          chissenefrega dei voti che ha preso….se uno è condannato perchè ha commesso un reato deve andare in galera.. fosse pure il papa. purtroppo in italia ci sono ancora tanti imbecilli, evasori, mafiosi che continueranno a votarlo

    2. Scritto da giorgio

      Mi spiega perchè lei come tanti altri, porta il discorso sulla condanna ad un leader politico a dir poco ambiguo in fatto di pendenze giudiziarie.. sugli extracomunitari colpevolid di reati?.. Non capisco il termine di paragone e perchè mai ci deve essere!!

      1. Scritto da il polemico

        se ci deve essere giustizia,la si deve usare con tutti.è una cosa cosi banale?gli assassini e stalker liberi,berlusca condannato,condannare tutti no?non si parla mai degli altri processi,non fanno audiance,ho sempre ripetuto di usare il pugno duro con tutti,beh,sicuramente non sei daccordo,poi però ci troviamo il primo ministro rumeno che dice:se in italia uno è libero di rubare o ammazzare rimanendo quasi impunito,non è colpa della romania…se questa è la giutizia che ti piace,teniamocela

        1. Scritto da giorgio

          A me pare che qua si salta di palo in frasca.. Allora la giustizia applica la legge : i reati degli immigrati e i processi contro una carica politica e dello stato sono due reati e fatti differenti : due questioni su cui si può discutere ma separatamente, cosa c’entrano?? Mi fermo qua; mi permetto solo di aggiungere che ho letto di quei commenti pro Berlusconi da far accapponare la pelle per ragionamenti anche a uno psicopatico. (e parlo da neutrale in questo momento)

          1. Scritto da il polemico

            come hai detto tu,2 giustizie e 2 sentenze…l’immigrato assolto,il berlusca condannato…se poi il primo uccide o violenta,è solo un dettaglio…ma ogni giorno si legge di rapinatori scarcerati e uno come te si interessa solo al belrusca,ma fino a quando non ti capita,perchè poi sarei curioso di sapere ocme ti comporteresti…che il berlusca sia imprigionato,ma imprigioniamo pure i pericolosi…e ti rammento che io non ho mai detto che il berlusca sia innocente

          2. Scritto da giorgio

            ribadisco : non ho detto due giustizie due sentenze nel senso che vuol far intendere lei, MA due reati differenti per delle persone imputate differenti per posizione e ruolo nell’imputazione; e che LA GIUSTIZIA APPLICA LA LEGGE.
            Non mi interessa se pensa che Berlusconi sia innocente o meno, mi premeva sottolineare che dunque il paragone con il reato degli immigrati è secondo me fuorviante, forzato, per non dire altro.

    3. Scritto da Valtesse

      Il picconatore ai domiciliari?

    4. Scritto da Sconsolato

      A me tu non fai più nemmeno rabbia , mi cadono le braccia. Ma prova a rileggerti per amor del cielo : ma cosa diavolo c’entra un malato di mente e 3 albanesi fermati per strada con un cacciavite in macchina ? Magari sono loro ma …… se non sono in fragranza di reato questa è la legge , la stessa che c’era con al governo berlusconi e la lega. Che diavolo di cavolo c’entra con il processo berlusconi ?

      1. Scritto da il polemico

        se un malato di mente assassina per strada un tuo parente stretto,sicuramente sarai sollevato che non è sano di mente e lo perdoni.e sconsolato farai le spallucce dicendo:capita….vabbe,io non sono del tuo parere,per gli albanesi dimenticato di scrivere che hanno trovato addosso un cacciavite compatibile con i segni di effrazione,ma poverini pure loro,tanto se venivano beccati e fermati dal proprietario,a questa ora cera una dneuncia verso il derubato per sequestro di persona..

  9. Scritto da nino cortesi

    Il fatto che sia decrepito non gli permette di andare in prigione. Moralmente ha le manette ed il pigiamino a strisce da usare stando dietro le sbarre. I 41 processi che ha avuto non sono medaglie. Ora gli hanno dato il trofeo che gli spettava da 20 anni.

  10. Scritto da nino cortesi

    Farà il chaffeur a Grillo.

    1. Scritto da Delio

      Ma anche Grillo è un delinquente conclamato da una condanna che non gli pernette di candidarsi, o sbaglio. E per un fatto un poco più antipatico di una presunta evasione fiscale del berludca, ridiocla rispetto alle tasse che ha sempre pagato

      1. Scritto da Emanuele More

        Veramente Grillo si potrebbe candidare, ha scelto di non farlo per coerenza (qualità rara). E non penso proprio si possa mettere sullo stesso piano politico un reato colposo (anche se è omicidio in questo caso, per guida pericolosa) ed un reato doloso e perpretrato per più anni al fine di coprirne altri…

  11. Scritto da aldo

    Antonio Ingroia dopo il clamoroso successo delle ultime politiche ( …a casa ) ha cambiato il nome del suo movimento, non e’ piu’ Rivoluzione Civile ma Azione Civile, piu’ soft…

  12. Scritto da gigi

    Paolo Ferrero ” e adesso tutti a casa”, lui ne sa qualcosa, e’ stato trombato alle ultime politiche di febbraio con Ingroia. Non contento in seguito e’ salito sul carro vincitori del M5S ( o perlomeno all’ indomani delle elezioni quando sembrava spaccassero il mondo )

  13. Scritto da silvio

    IN QUALSIASI ALTRO PAESE DEMOCRATICO NON SI SAREBBE ARRIVATI AD UNA SENTENZA…PERCHE’ UN POLITICO SI SAREBBE DIMESSO SUBITO ANCHE SE SOLO INDAGATO, SOPRATTUTTO PER EVASIONE FISCALE

  14. Scritto da cosi' e'

    Neanche con i giudici riusciranno a farlo fuori,per la sinistra sara’ un effetto boomerang.Vedremo alle prossime elezioni.

    1. Scritto da cosi' e'

      Bla bla bla,,ma se lo sanno tutti che quasi tutti i giudici sono di sx,non lo sa’ solo chi non vuol vedere,ribadisco vedremo alle elezioni,anche la volta scorsa smacchiavate e siete rimasti smacchiati.

      1. Scritto da Sì, cos'è ?

        Invece di sparare le scemenze con cui ti hanno indottrinato vai a vedere i FATTI del processo svoltosi in tre gradi di giudizio con giudici sempre diversi . Raccontami la tua versione sui FATTI . Se non lo fai cosa devo pensare , che sei un pregiudicato anche tu o un cadreghista che spara palle sui forum per difendere …. cosa ? Dicci.

    2. Scritto da riccardo

      E’ il caso di ricordare all’esercito di Silvio, che la legge Severino approvata lo scorso anno con i voti del Pdl impedisce di entrare in parlamento a condannati passati in giudicato con condanne superiori ai 2 anni. E’ ora di voltare pagina velocemente e cambiare leader se non volete sparire. Questo è il vero boomerang….

    3. Scritto da silvio

      certo certo candidiamo i pregiudicati

    4. Scritto da Gastrologo

      Ma tu sai almeno per cosa è stato condannato in tre diversi gradi di giudizio e con giudici diversi ? Evidentemente no, diversamente non saresti qui a far perdere tempo con i tuoi problemi di pancia. Informati , non poteva essere assolto , nè qui nè altrove.

  15. Scritto da incompreso

    il caso di valentino rossi ha seguito un iter, questo caso il suo: per confrontare i casi, dovremmo studiarli nei minimi dettagli. a valutare i dettagli hanno provveduto tre diverse corti giudicanti, che hanno emesso tre sentenze, ciascuna in nome del popolo italiano. e in nome del popolo italiano il signor berlusconi silvio è stato condannato. questi i fatti, dentro e fuori i salotti di qualsiasi tipo.

    1. Scritto da il polemico

      beh,con il vale non mi sembra ci sia stato un processo,è stata accertata ua evasione e si è provveduto ad un accordo,molto redditizio per il vale stesso,e stessa cosa pure per altri sportivi e pure pavarotti.con il berlusca viene contestata una evasione,e lo si è processato,niente accordo o cose simili.se dobbiamo condannare,condanniamoli almeno tutti,altrimenti che giustizia sarebbe?’uno si,l’altro no,quell’altro forse…altro che condoni o indulti

      1. Scritto da riccardo

        ma ci fai o ci sei? Guarda che Berlusconi è stato condannato per FRODE FISCALE che è ben diversa e molto più grave della semplice evasione. Tutti laureati in giurisprudenza nell’esercito di Silvio? E vorreste riformare cosa? Quel che non conoscete? Per voi basterebbe tornare al Far West con Sceriffo Berlusconi a dettar legge…

        1. Scritto da Frode?

          Che sia stato condannato per frode è un fatto, come è un fatto palese che si siano inventati il reato per tentare di liquidarlo dalla scena politica.
          SIETE TUTTI DEI POVERI ILLUSI. quello rimane più forte di prima. Il popolo lo vuole. Io lo voglio con il mio piccolo voto.
          Aspettate solo che il buon Dio ve lo tolga dai piedi, vista l’età

          1. Scritto da Si !!

            Ma invece di scrivere corbellerie per difendere la cadreghetta e le briciole che raccogli sotto il tavolo della politica, informati sui FATTI , ignorante (nel senso che ignori o fai finta) . Non ci vuole niente . Non poteva assolverlo neppure san Gennaro

          2. Scritto da riccardo

            le tue sono opinioni più che da illusi da sprovveduti, prive di un qualsiasi fondamento. La condanna in Cassazione è un FATTO accertato e farà giurisdizione anche in futuro che ti piaccia o no.
            Per il resto “ll popolo” di cui parli tra elettori che vanno a votare e quelli che non votano è sino ad ora una chiara minoranza degli italiani, quindi evitiamo generalzzazioni non suffragate dai fatti.

          3. Scritto da il polemico

            beh,quando uno come il belrusca si torva come principale avversario politico,epifani………sai che difficoltà vincere . vincerei pure io contro quelle grandi menti che di volta in volta il pd nomina…..gente che non ha mai lavorato,ma che si può permettere barche da 300milioni di lire…..mahh

  16. Scritto da il controllore

    Sentenza boomerang, quando si andrà al voto vedrete i consensi di Berlusconi salire a dismisura, basta fare un giro per le piazze dove c’è la gente comune e non nei salotti chic dei benpensanti della sinistra. Berlusconi come l’araba fenice……

    1. Scritto da scanzio

      Senza amnistie, prescrizioni, depenalizzazioni e quintali di leggi ad personam, Berlusconi sarebbe già stato condannato per falsa testimonianza, corruzione giudiziaria, maxi-tangenti, falso in bilancio, appropriazione indebita, eccetera (le amicizie coi vecchi boss della mafia fingo di dimenticarle. In fondo son buono)

    2. Scritto da riposati!

      Guarda che a forza di girare per le piazze mi sa che ti sei preso un insolazione e vedi cose che non esistono … stai a riposo.

      1. Scritto da Pino

        Ma perchè continuate a parlare a vanvera. Aspettiamo le prossime elezioni e vediamo come va a finire.

        1. Scritto da Ciufolo

          Non potrà candidarsi. Giustamente.

  17. Scritto da andrea

    mi sta bene la condanna di Berlusconi , ma mi fanno arrabbiare quelle persone che esultano perché è stato messo in galera un evasore e poi si comportano diversamente con valentino rossi.

    1. Scritto da Emanuele

      Rossi ha nicchiato e pagato il dovuto e son contento

      Quando Berlusconi avrà pagato il dovuto (un miserrimo anno di domiciliari) sarò più contento ma non soddisfatto visto tutti i reati per cui l’ha fatta franca.

      A proposito, la sera dopo la condanna su Sky han dato Gli Intoccabili: un caso od era già programmato?

    2. Scritto da riccardo

      frode fiscale, non evasione…è quell’attimo diverso e più serio del caso Rossi.

      1. Scritto da il polemico

        e quindi tu sei tra quelli che si esaltano vedendo il vale in tv?se poi non è cosa seria una evasione da 100 milioni,sarà piu serie una frode di qualche milione

    3. Scritto da poeraITALIA

      Concordo Pavarotti Zanardi Biagi ecc ecc CONFALONIERI?? assolto??
      mistero