BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Capelli e Marilungo pronti per il campo Sono loro i veri colpi

Uniti da un destino beffardo, i due atalantini possono essere considerati dei nuovi acquisti per la rosa di Colantuono che, dopo mesi di terapie e riabilitazione, può tornare a puntare su di loro. E l'ex doriano potrebbe trovare nel nuovo 4-3-3 nerazzurro un modulo in cui esaltarsi.

Più informazioni su

Daniele Capelli e Guido Marilungo, gli ex lungodegenti sono pronti a tornare. Saranno loro le armi in più che Colantuono potrà avere a disposizione nella stagione che si sta per aprire; proprio loro, uniti da un destino bastardo e beffardo che, prima di riconsegnarli alla causa atalantina, li ha messi alla prova due volte.

La loro storia è più simile che mai. Il primo, Capelli, si è rotto i legamenti crociati del ginocchio destro a Siena il 20 novembre del 2011. Tornato a lavorare con i compagni in tempi record, il 13 marzo del 2012 ha visto la rotula dello stesso ginocchio fare crack durante un contrasto in allenamento. Ora, dopo sedici mesi, è pronto per tornare sul campo di battaglia. Non partirà da titolare, almeno sulla carta, ma alla causa nerazzurra il Muro di Grumello potrebbe essere molto prezioso.

Marilungo, invece, si è infortunato per la prima volta al ginocchio destro il 18 marzo 2012, a San Siro contro l’Inter. Tirato a lucido, è tornato in campo il successivo 7 ottobre nel match perso dai nerazzurri all’Olimpico con la Roma di Zeman, prima di tornare sotto i ferri per via della nuova rottura dei legamenti crociati rimediata in Coppa Italia contro il Cesena il 28 novembre. Da quel drammatico pomeriggio, in cui il Comunale ha assistito senza parole al dolore e alla rabbia del ragazzo classe 1989, sono passati otto mesi, otto lunghissimi mesi in cui il buon Guido ha lavorato sodo. Potrebbe essere lui l’arma nemmeno troppo segreta del tecnico di Anzio in quel 4-3-3 che esalterebbe – e non poco – le qualità dell’attaccante di Montegranaro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    E’ vero che Capelli e Marilungo sono i veri colpi ma ci sono quest’anno anche tantissimi altri molto buoni. Molti di più dell’anno scorso. Speriamo che sappiano gestirli bene perché per l’allenatore sarà molto più difficile far coesistere tanti galli.