BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Scuderia Norelli continua a volare: il Major è a un passo

Il team bergamasco va davvero forte, quest'anno. Se i risultati nel Gruppo 5, riservato alle moto d’epoca, sono ormai una certezza, tante soddisfazioni arrivano dai campi di gara dove ad affrontarsi sono le moderne moto da Enduro.

Più informazioni su

La Norelli va davvero forte, quest’anno. Se i risultati nel Gruppo 5, riservato alle moto d’epoca, sono ormai una certezza, tante soddisfazioni arrivano dai campi di gara dove ad affrontarsi sono le moderne moto da Enduro. Nel Campionato Major la testa della classifica è tutta gialla: con una zampata dei propri piloti alla più recente gara di Italiano (a Mansuè, Treviso), la squadra Norelli ha recuperato il gap sul Sebino e lo ha addirittura superato, ponendo tra sé e il moto club bresciano ben 5 punti di distacco. Un’eccellente caparra che potrebbe valere il titolo italiano a squadre. Ma si deciderà tutto all’ultimo appuntamento della stagione, il prossimo 8 settembre a Fabbrica Curone (Alessandria). Brioschi, Fattori, Maggi e Mazzoleni ce la metteranno tutta, come al solito.

Intanto nella sfida di domenica 21 luglio 2013, Angelo Maggi, classe 1975, si è aggiudicato la classe Master2 in sella alla sua HM Honda 450, dopo prove speciali molto combattute. Con il gradino più alto del podio, il pilota Norelli ha messo anche il sigillo sul titolo di Campione Italiano 2013 con una gara d’anticipo.

Dovrà gestire invece il proprio vantaggio Remo Fattori, campione in carica, se vorrà mantenere il numero uno della classe Ultraveteran. Fattori conduce la classifica con quattro vittorie su quattro gare e un distacco di 16 punti lo piazza davanti al suo primo inseguitore in classifica.

Ottimi risultati arrivano anche dai piloti del Campionato Junior-Under 23, che a fronte di risultati altalenanti nell’Italiano, sono invece padroni del Campionato regionale, dove i colori Norelli svettano sempre sul più alto gradino del podio. Armanni, Giudici, Piccinini, Tagliaferri e Zanni (in rigoroso ordine alfabetico) tengono alto l’onore della squadra a tutte le gare, supportati dal direttore sportivo Graziano Cervi e da Alex Mora, che non si perde neppure un controllo orario.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.