BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Clusone e San Pellegrino La Regione finanzia i piani per le politiche giovanili

La Regione Lombardia finanza i piani per le politiche giovanili dei Distretti che fanno capo a Clusone e a San Pellegrino Terme. All’Alta Valle Seriana vanno 21.784 euro, mentre nei comuni brembani arrivano 30.800 euro.

La Regione Lombardia finanza i piani per le politiche giovanili dei Distretti che fanno capo a Clusone e a San Pellegrino Terme. All’Alta Valle Seriana vanno 21.784 euro, mentre nei comuni brembani arrivano 30.800 euro. I due contributi – che corrispondono all’80% del valore delle azioni intraprese dai singoli piani – sono stati consegnati martedì mattina dall’Assessore Regionale allo sport e alle politiche giovanili, Antonio Rossi, a Paolo Olini, Sindaco di Clusone, e a Vittorio Milesi, Sindaco di San Pellegrino Terme.

“Questo finanziamento di Regione Lombardia è la riprova che la capacità di fare rete tra le diverse realtà del territorio è una necessità che permette non solo di ottenere finanziamenti e giusti riconoscimenti ma che aiuta anche a far risaltare le competenze e professionalità del luogo con l’obiettivo di valorizzare le attività imprenditoriali – afferma Roberto Ghidotti, responsabile dei Distretti del commercio di Ascom Bergamo -. Fa piacere constatare che attraverso i distretti, commercianti, giovani, enti territoriali collaborano tra di loro per far in modo che l’economia locale possa avere dei benefici. Questo è il senso compiuto dei distretti: collaborazione tra pubblico e privato per impostare un nuovo modello di sviluppo delle nostre comunità”.

Dei due progetti, quello della Val Seriana è il più ampio per portata: vede protagonisti infatti 3 Distretti del Commercio (Alta Val Seriana – Clusone, Asta del Serio e Quota Scalve) e 23 comuni, insieme a Provincia di Bergamo, Ascom Bergamo, Confesercenti Bergamo, Promoserio, MAT Club, Gruppo Artelier e la Cooperativa Sociale Verde. Il progetto vuole dare lavoro a un gruppo di giovani che hanno scommesso non solo sulla propria formazione artistica e culturale, ma anche sul proprio territorio. Grazie all’intervento dei tre Distretti del Commercio si è creato un Tavolo di Lavoro per coordinare la realizzazione di itinerari artistici, visite guidate e laboratori artistici, con un taglio innovativo all’illustrazione delle meraviglie delle due Valli. Tutto con un vantaggio non da poco: fornire un servizio di animazione a prezzi contenuti ai numerosi turisti (utile anche per le strutture ricettive del territorio) e portare frequentatori nei centri delle Valli, con shopping programmato alla fine di ogni visita e buoni sconto dei negozi ed esercizi dei paesi dove di volta in volta si svolgono le attività culturali. I laboratori artistici, invece, possono fungere non solo da momento educativo, ma anche da comodo baby parking per consentire ai genitori di fare qualche spesa in paese.

Il progetto del Distretto Fontium et Mercatorum riguarda invece la Val Brembana e la Val Serina. Anche grazie ai fondi regionali, il Distretto sta creando una serie di iniziative a sostegno dei giovani: la prima per rilevanza è una Carta Giovani con sconti da esibirsi negli oltre 100 esercizi commerciali che hanno aderito, a questa si aggiungono iniziative a sostegno dell’imprenditorialità giovanile, alla creazione di pacchetti turistici e alla diffusione e comunicazione di tutto ciò riguarda i giovani in Valle. Sono partner dell’iniziativa, oltre ai sei Comuni del Distretto, Ascom e Confesercenti, anche Bergamo Sviluppo, due Istituti di formazione (l’Alberghiero di San Pellegrino e il Turoldo di Zogno), il Consorzio Operatori Turistici di San Pellegrino, la Cooperativa Sociale “In Cammino” e l’associazione KM 28.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.