BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Metti una sera a Colognola con il rombo dei voli Guarda il video

Metti una sera a cena a Colognola. L’invito arriva da un cittadino che vuole condividere qualche ora della sua costante lotta contro i rumori provocati dagli aerei in fase di decollo. Guarda il video.

Più informazioni su

Metti una sera a cena a Colognola. L’invito arriva da un cittadino che vuole condividere qualche ora della sua costante lotta contro i rumori provocati dagli aerei in fase di decollo. Lì è nato e lì sono nati i suoi genitori, che abitano nel palazzo di fronte e hanno assistito inermi al boom dell’aeroporto.
Nelle vie si respira aria di paese, anche se il quartiere è parte integrante della città. La cruda verità? E’ un posto infame. Subisce tutti i disagi di Bergamo, pochissimi vantaggi. L’autostrada “regala” un sottofondo costante, l’asse interurbano non è da meno, le auto sulla statale non si fermano mai.
Il disagio più fastidioso per i tanti residenti però è il rombo degli aerei che decollano da Orio al Serio. Non si può dare loro torto.
Anche mangiare una margherita sul terrazzo diventa un’impresa: la voce viene sovrastata dal rumore che scandisce le serate fino a tarda ora. Dopo la mezzanotte si consuma la battaglia quotidiana con i colossi del trasporto merci. Il dormiveglia è un inferno e la già odiata sveglia diventa ancor più insopportabile.
Dare la colpa a qualcuno, ora, serve a poco.
Lo sviluppo dell’aeroporto ha portato una crescita esponenziale dei voli, tante ricchezze e tanti disagi. Ora non se ne può fare a meno per una serie di motivi che tutti i bergamaschi conoscono.
Anche lo sviluppo è inevitabile, perché Sacbo non è un ente benefico e l’aeroporto non fa lavorare migliaia di persone per regredire.
Per alleviare le sofferenze dei cittadini servono tanti accorgimenti e compromessi. Ad esempio una rotta studiata al millimetro e rispettata dai piloti (ora vanno un po’ troppo a spanne, lo dimostrano anche le immagini del video) sarebbe già un grande passo in avanti.
Con lo sguardo rivolto a una nuova sfida imprenditoriale: qualche volo in meno e compensazione dei ricavi con altre voci come parcheggi, pubblicità, turismo, strategie con altri aeroporti.
I cittadini non hanno mai chiesto a Sacbo di guadagnare meno, chiedono solo rispetto della salute e della tranquillità.

Guarda il video

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da franco

    Qualcuno vuole venire a Cassinone dove solo non atterrano ma anche decollano.

  2. Scritto da gigi1223

    Cari Signori, fossi in Colognola mi preoccuperei molto di più per l’aria CONTINUAMENTE inquinata da autostrada ed asse interurbano. Una città non è un essere immobile: muta, si sviluppa con aspetti positivi e negativi. E che piaccia o no, coinvolgono ciò che sta attorno a casa. Nei limiti delle possibilità di ciascuno, anche il singolo può decidere che l’ambiente dove abita non gli vada più bene e spostarsi. Oppure farsi un bel weekend a Londra a 10 min da casa.

    1. Scritto da El loco

      Perchè gli aerei invece “disinfettano” l’aria? Posto che è vero che l’autostrada e l’asse inquinano, ogni aereo contribuisce all’inquinamento come 500 automobili non catalizzate(Euro 0)…fate voi i calcoli….

  3. Scritto da mario

    abito a bergamo da 30 anni e vivo in diretta il massacro di una citta’ che vantava una vivibilita’ invidiabile.le forze politiche locali hanno assistito e contribuiito allo sfacelo , ma la magistratura dov’e’ , non esiste l’obbligatorieta’ dell’azione penale?e il prefetto cosa ha fatto in questi 6 anni di permanenza a bergamo per tutelare i cittadini? siamo nelle mani di nessuno , dovremmo farci imprestare la Merkel….

  4. Scritto da Roberto

    All’indirizzo seguente potete vedere l’elenco degli aerei in transito sopra Bergamo.
    La stazione si trova a Brignano Gera d’Adda
    http://www.pw2.it/iapps/avio/

    1. Scritto da bob

      Giochi con le persone? Vai a vedere il sito. Ci sono anche le destinazione e gli aeroporti di partenza: una decina o più di aerei che partono da Linate, Orio, Malpensa, Palma di Maiorca…
      Ma chi credi di prendere in giro?
      Dovete smetterla di pararvi dietro all’inganno e alla menzogna per difendere le vostre paranoie maniacali.

  5. Scritto da dark

    Ottimo servizio. Così chi suol capire, se vuole naturalmente, capisce. La qualità della vita ha un suo costo: e ognuno di noi di vita ne ha 1 sola.

  6. Scritto da Stefi

    Concordo con Sig, Enzo Victorio, come in Germania ..Inoltre a Bergamo servirebbe un Parco Naturale .
    Stanno rovinando una città , era una città cosi vivibile , ora sporca , caotica, tanto cemento , traffico , malattie respiratorie ……ma scusate la vita è unica !!!!!!!!!!

    1. Scritto da poeraITALIA

      Antiaerei sui tetti giù gli aerei spazio a Mongolfiere via auto moto
      autobus inquinano vai con biciclette pattini
      fuori tutti i barboni e extracomunitari di qualsiasi razza
      dentro solo BERGAMASCHI con Pedigree
      ma per cortesia siamo seri alla sostanza non va mai bene nulla

    2. Scritto da andrea

      siiii!! tiriamo giù tutte le case e via tutte le strade!!!!! torniamo a muoverci con gli asini e a scaldarci col fuoco!!!!

      1. Scritto da monkey

        a proposito di asini, commenti piu’ intelligenti no?

        1. Scritto da andrea

          bè ogni volta che si parla di aeroporto ne leggo di tutti i colori…

  7. Scritto da enzo victorio bellia

    Inutile girarci attorno ed aspettare che la Procura di Bergamo si svegli. Per risolvere tutti i problemi senza crearne di nuovi l’aeroporto va spostato dall’attuale sedime e realizzato con criteri ecocompatibili a ridosso della Brebemi, della ferrovia ad alta velocità e capacità. Al suo posto va realizzato un Parco Urbano Naturale con eventuali impianti sportivi progettati sempre con criteri ecologici. Il resto sono baruffe chioggiotte fra Bergamo e Brescia.

    1. Scritto da Certo, Certo

      Dietro al santuario di caravaggio è rimasto un po’ di terreno, l’ultimo della bassa occidentale , ci nascono le risorgive cremasche ma non stiamo a sottilizzare , tanto nella bassa ci stanno mettendo di tutto, che vuoi che faccia un aereporto in più o in meno ? Però fai in fretta , oggi c’è …..ma domani… Per il Parco Urbano (maiuscolo) non dimenticare le cascatelle con acqua importata dalla norvegia e stormi di colombe bianche , già che ci siamo.

    2. Scritto da boing 737

      MITICO !!!!!!!! Vedo che tu il problema lo sposti , non lo risolvi.Quasi quasi l’aereoporto lo farei a Montisola

      1. Scritto da Lucia

        Mai sentito parlare di “piano di zona” presente a Montichiari che garantisce uno sviluppo dell’aeroporto e fornisce garanzie ai cittadini. Tutto il territorio che unisce Ghedi a Montichiari è bloccato dal “piano di zona” costituito proprio per garantire uno sviluppo del trasporto aereo nel rispetto del territorio e dei cittadini. Non parliamo di Malpensa costato 5 miliardi di euro dalla LegaNord per favorire Varese e Como, con risultati disastrosi, avessero investito invece a Montichiari …

        1. Scritto da Pota

          Probabilmente non hai letto le carte .
          Non è come dici tu

          1. Scritto da Lucia

            06.12.2011 il ConsiglioRegionale ha approvato il Piano Territoriale Regionale d’Area dell’Aeroporto di Montichiari, che promuove lo sviluppo equilibrato dell’aeroporto e del territorio dei Comuni interessati. Il Piano di Zona si configura nel PianoTerritorialeRegionale quale strumento di governance e di programmazione territoriale ed è ritenuto prioritario proprio per la complessità delle azioni che concorrono allo sviluppo del sistema aeroportuale lombardo e al riequilibrio dei territori

    3. Scritto da Lorenzo Sorisole

      E perché non gli aerei elettrici visto che siamo sognatori?

  8. Scritto da Leonardo

    Basta lagnarsi per cortesia. Chi ha acquistato la casa in quelle zone lo ha fatto quando l’aeroporto esisteva già e grazie a questo ha pagato la casa a prezzi di mercato decisamente più bassi. E’ vero che il traffico è aumentato ma è troppo comoda così ragazzi….senza contare che a spese della SACBO e quindi anche della collettività, verranno effettuate delle opere su queste case, di isolamento acustico!!! E dai!!!

    1. Scritto da aris

      purtroppo siamo in mano agli ignoranti. Quelli che governano e quelli che in mala fede li supportano. Colognola aveva più o meno gli stessi abitanti di ora nelgi ’80 già quando l’ aeroporto era militare e non era per niente sviluppato. Provate voi a comprare casa ora a Colognola e ditemi se si compra a prezzi inferiori ripsetto ad atre zone. Non bisogna sparare a vanvera.

    2. Scritto da andrea

      verissimo :( e per i loro comodi ora si rischia di stoppare una delle poche cose che funzionano veramente…

      1. Scritto da Andrea V.

        Che funziona veramente…a parte la droga che passa dall’aeroporto oppure delle battone che vanno in svizzera… dire che l’aeroporto produce guadagno a noi bergamaschi è ridicolo, turisti tocca e fuggi che vanno in città alta e basta. Avete forse visto qualche turista in altre zone di BG città? forse perché si erano persi a causa del disservizio del nostro Comune…

    3. Scritto da w colognola

      quanta ignoranza io la casa l’ho comprata nel 1987 e l’aeroporto non aveva il traffico di questi ultimi anni ,sicuramente se rimaneva come 20 anni fa nessuno si lamentava, ed i costi immobiliari di acquisto non erano sicuramente bassi

      1. Scritto da uno qualunque

        verissimo, ma se ha comprato casa a colognola nell’87 ricorderà anche che la gran parte di colognola vecchia era composta da cascine abbandonate o semi. La stessa vecchia chiesa di S.Sisto era abbandonata. Ed il valore immobiliare era sicuramente più basso rispetto ad altre zone di periferia di bergamo. L’aeroporto si è sicuramente sviluppato, ma anche colognola lo ha fatto. E se c’è chi lucra con l’aeroporto, sicuramente c’è chi lo ha fatto con colognola.

        1. Scritto da w colognola

          come gia’ detto quanta ignoranza!!! nell’1987 colognola era gia’ ben abitata cascine vecchie ma abitate condomini costruiti negli anni “60-“70 chiesa San Sisto chiusa ma quella nuova c’era gia’ e piu’ grande l’asilo c’era scuola elementare c’era scola media c’era scuola superiore c’era, prezzi delle case uguale ai vari quartieri di Bergamo

          1. Scritto da uno qualunque

            Gentile Signore\a, non ho scritto che non esisteva. Ma buona parte delle cascine in via Mameli, in via Mentana, in via Carlo Alberto, in via Rampinelli e vicino alle poste sono stati riconvertite in condomini successivamente (anni ’90, primi 2000). Così come alcuni condomini in via azzanella. E quella non era certamente una zona di “pregio” immobiliare. Anzi..Favorito da prezzi migliori il quartiere è cresciuto, così come l’aeroporto.Non è l’unica persona che ricorda com’era colognola…

          2. Scritto da w colognola

            probabilmente a Lei come ad altri che commentano contro Colognola non importa nulla perché non ci abitate ,magari fra 20 anni vi costruiscono l’inceneritore o un viadotto dell’autostrada o passa il treno ma chissa !!! comunque si chiede di spostare le rotte con virata sulla linea autostrada e non chiudere l’aeroporto e meno voli notturni

          3. Scritto da uno qualunque

            Spiacente, ma sbaglia praticamente su tutto. A parte il fatto che non commento contro qualcosa o qualcuno, abito a colognola dai primi anni 90 e sapevo dell’esistenza dell’aeroporto. Ritenti…

          4. Scritto da w colognola

            allora se ne sara accorto che la situazione è peggiorata , ripeto non voglio che si chiuda l’aeroporto ma si spostino le rotte sulla linea autostrada e vengano rispettate e basta voli notturni

      2. Scritto da Pota

        però ti piace partire da Bergamo per le ferie vero? Sicuramnte tu sei la cklassica persona che guarda nel proprio orticello. Non dici nulla per gli abitanti di Grumello che convivono con l’impianto di smaltimento rifiuti? E non dici nulla per i cittadini di Borgo santa Caterina che convivono con lo stadio ?

        1. Scritto da Daniele

          Ma che discorsi sono? Io l’areoporto di Orio lo uso sì e no due volte l’anno, non c’è bisogno di fare i puristi per contestarne l’ampliamento selvaggio, come non c’è bisogno di cinquanta partenze al giorno per portare in ferie qualche bergamasco…!

    4. Scritto da diletta

      Tu scrivi senza fare lo sforzo di leggere poche righe? E’ difficile o non sei capace? Perchè se non sei capace capisco le stupidate che butti giù pur di dire la tua. C’è una frasettina che smonta le tue parole in libertà: “Lì è nato e lì sono nati i suoi genitori”. Complicata per te?

  9. Scritto da uno qualunque

    A parte l’esilarante parte sulle virate a spanne (come se pilotare un aereo fosse come guidare l’auto o un treno su dei binari),vorrei far notare che la “quotidiana battaglia con i colossi del trasporto merci” si svolge (con poche eccezioni) verso cassinone.La stragrande maggioranza degli aerei che sorvolano colognola sono aerei passeggeri (per ragioni di orario).Inoltre vorrei sapere come si prevede di compensare voli in meno con “parcheggi, pubblicità, turismo, strategie con altri aeroporti”.

    1. Scritto da Danilo

      Niente di più falso detto proprio da uno qualunque: gli aerei commerciali volano anche sopra e vicino le case degli azzanesi, guardare in cielo per credere. Inoltre a causa dell’anticipo della virata direzione Ovest proposta e pretesa dall’assessore bandera, gli aerei sorvolano a 120 metri di quota le case degli azzanesi, creando per un tempo interminabile un fortissimo rumore disturbante su buona parte del paese di Azzano SP e di Stezzano. Altrettanto schifoso!

      1. Scritto da uno qualunque

        Identico commento a quello di “Andrea”… strano… Stesso modo di scrivere, stessi dati, diverso nick. Comunque rilegga, ho scritto per la maggior parte. Sulla virata le do perfettamente ragione, è una cosa modificata recentemente per favorire altri interessi…sanitari.

  10. Scritto da Robademacc

    Traffico Cargo e Interporto (attualmente previsto a treviglio-caravaggio) a Montichiari . Lì ci sono le distanze necessarie , da noi è pura follia. Eliminare la progettata autostrada treviglio bergamo , altra follia, serve solo a collegare A4 e Brebemi quando 5 minuti dopo treviglio la stessa funzione può esssere svolta dalla progettata TEM (tang. est. milanese) senza la quale la brebemi NON SERVE A UN TUBO. Basta gozzovigliare con gli appalti , usate il cervello.

  11. Scritto da giobatta

    “E l’aviazione nostra sorella dopo di noi è la più bella,
    E gira gira l’elica romba il motor…”
    (citazione tratta da una canzone popolare dei soldati paracadutisti, un tempo assai nota)

  12. Scritto da w colognola

    30/07/2013 ore 23,30 circa un bel aereo sui tetti di colognola con rumore assordante !!!!! SACBO non è un’ente di beneficenza i lavoratori sono pagati all’osso e chi si arricchisce ???????????? gli abitanti di Colognola chiedono di migliorare le rotte per non disturbare il quartiere e regolamentare i voli notturni non di chiudere l’aeroporto capito !!!!!!!! a tutti gli ignoranti che scrivono commenti tipo ” si arrangi chi a comprato casa a Colognola ecc. ecc. ecc.”

  13. Scritto da roby_bg

    Ma nel quartiere di Campagnola ci siete mai stati?!?!? Li’ non si lamenta nessuno e gli aerei passano molto piu’ vicini alle abitazioni.Basta lamentarsi!

  14. Scritto da andrea

    1) video privo di senso, in estate è logico che c’è più traffico
    2) la margherita sul terrazzo penso che non la possa mangiare neanche chi abita in città (l’aria non è pulita in città ;) )
    3) noto una lamentela anche su autostrada e asse interurbano, suggerisco di chiudere anche quelli la notte
    4)”ora vanno un po’ troppo a spanne”…voi si che ne sapete di trasporto aereo

    1. Scritto da Andrea

      5) l’aria non è pulita in città?!?,….il tuo commento con italiano sgrammaticato…dimostra che sei giovane, torna a scuola! Chiudi il tuo parking e ritorna sui banchi di scuola, fallo per tutti noi…abbi pietà!

  15. Scritto da Aiuto

    La mia casa dista circa 15 mt dalla ferrovia se escludiamo i pochi treni del mattino e della sera per il resto della giornata viaggiano vuoti aggiungo anche che pur essendo una linea elettrificata passano treni a gasolio e ogni tanto quello che chiamano treno blu dove dal fumaiolo esce una cosa che non ha niente a che fare con il blu. Per favore datemi una mano per far chiudere questa linea.

  16. Scritto da Enrico

    La mia fidanzata abita a Colognola. Sono stupito di quanti aerei decollano nel giro di una giornata. La sera persino guardare un film è impossibile: il rombo degli aerei supera di gran lunga il volume del televisore. Credo sia inammissibile una cosa del genere. Dovrebbero far fronte a tutte queste problematiche perchè se si fa musica fino a mezzanotte, si prende una multa per disturbo della quiete pubblica; se invece il rumore lo fanno gli aerei, tutto va bene.

  17. Scritto da lotito

    Quel balcone mi sembra di conoscerlo .. buone ferie ! Forza lupacchiotti !!

  18. Scritto da Dario

    Mi verrebbe da chiedere….Sono state costruite prima le case o prima l’aeroporto?

    1. Scritto da Narno Pinotti

      Ci sarebbe anche un’altra domanda: sono state prima costruite le case o spostate le rotte di decollo?

  19. Scritto da Pota

    Domanda: visto che l’aereoporto esiste da anni, perchè chi si lamenta sono quelli che hanno comprato li la casa negli ultimi 10 anni ??? A Bergamo non va bene lo stadio, a Bergamo non va bene l’aereoporto, a Bergamo non va bene la BREBEMI, ma allora cosa vogliamo ???

    1. Scritto da Daniele

      rispetto per l’ambiente e per la salute dei cittadini?

      1. Scritto da Pota

        allora lo stesso discorsa vale per L’impianto di incenerimento di Via Goltara a Grumello del Piano dove arrivano camion anche da fuori regione. Giusto ? O loro sono cittadini di serie B

        1. Scritto da Daniele

          Mi sa che non ci siamo capiti. Io non sono di Colognola.

          Non conosco abbastanza il caso dell’inceneritore di Grumello per poter esprimere un parere, io non sono mai contrario alle opere per partito preso. Qui si sta parlando di areoporto, se non l’avevi capito.

  20. Scritto da Luciano

    Ho l’impressione che non ci sia una soluzione al problema. L’aeroporto c’è! Cambiare rotte e altre idee non farebbero altro che deviare il problema altrove e presto o tardi si ripresenterebbero gli stessi disagi. Purtroppo la crescita economica di un territorio paga sempre dazio da qualche parte.

  21. Scritto da mario

    che Dio non voglia che succeda un incidente in decollo o atterraggio! saprei da chi andare a chiedere conto……

  22. Scritto da Carlo

    c’è anche da dire che è estate e si aggiungono i charter ai voli di linea…io mi sentirei di dire che non è il caso di fermare l’unica cosa che funziona a Bergamo perchè quattro cittadini sentono rumore…e due se ne lamentano…quindi, francamente, basta con sta polemica!in tutto il mondo ci sono aeroporti e in tutto il mondo ci abitano vicino le persone…amen!

    1. Scritto da Daniele

      Sul fatto che siano in due ci sarebbe molto da ridire… inoltre su questa faccenda si considera sempre e solo l’inquinamento acustico senza prestare attenzione all’inquinamento ambientale e alle conseguenze che uno sviluppo incontrollato di questa piattaforma può avere…

  23. Scritto da M73

    Mi dispiace dirlo,ma mettetevi il cuore in pace.L’aereoporto ci sara’ sempre.E per daniele…Ma qualche volta sei uscito dall’italia? senza offesa :-) ma non puoi dirmi che nordeuropei vengo x l’oriocenter :-)) Ciao

    1. Scritto da Daniele

      Eccoti una listarella dei paesi che ho visitato negli ultimi cinque anni (per lo più in auto, in aereo solo in Europa occidentale):
      Francia, Germania, GB, Spagna, Portogallo, Belgio, Olanda, Ucraina, Polonia, Slovenia, Croazia, Bosnia Erzegovina, Serbia, Montenegro, Kosovo, Macedonia, Grecia, Russia caucasica, Kazakistan, Uzbekistan, Kirghizistan, Mongolia. Mi sa che presumevi male….

      1. Scritto da M73

        Ok ho presupposto male :-) nessuno e’ perfetto.Ciao

      2. Scritto da willer

        Danele…in auto ? 150 gr di CO2 x Km….e parli di inquinamento ???

        1. Scritto da Daniele

          Sì caro, in auto, e come minimo in tre, secondo i tuoi calcoli fanno 50g di CO2/km a testa. Mi pare che un aereo inquini come 500 veicoli ordinari… secondo i tuoi calcoli astrusi il viaggiatore aereo medio produce quasi tre volte la CO2 prodotta da un auto senza passeggeri. In altri termini, sempre secondo il tuo personalissimo punto di vista, ho inquinato sei volte meno che viaggiando in aereo… altro?

  24. Scritto da al

    Il punto fondamentale da sempre è:il Rispetto delle Regole- voli notturni- rispetto dell’ Ordinanza n°7/07 ” su decolli e atterraggi e relative sanzioni, voli notturni, numero dei movimenti,per garantire la sicurezza e la salute dei Cittadini, al business si può porre del limiti alla salute e alla sicurezza NO

  25. Scritto da franco

    Vergogna vergogna vergogna!!! Per i soldi si sono resi invivibili interi quartieri di una città che era a misura d’uomo prima di questo scempio!!! Mai una cosa simile nella storia di bergamo…altro che muro dell’autostrada. Tante proteste per una vista seminascosta e qui invece migliaia di famiglie non vivono più….

  26. Scritto da Daniele

    Senza contare che ai danni ambientali ed acustici provocati dall’areoporto andrebbero giustamente aggiunti quelli indiretti provocati all’ambiente agreste (che va scomparendo) devastato dalle autostrade costruite per portare fiumi di persone avanti e indietro dal nodo areoporto-oriocenter. A conti fatti i soldi girano, sì, ma solo nei portafogli di una manciata di grosse (enormi) aziende le quali non fanno di certo la fame.

    1. Scritto da uno qualunque

      Mi scusi, nell’ambiente agreste che va scomparendo a causa dell’aeroporto lei conta anche le nuove villette dietro via rampinelli? O la bretella Stezzano-Villaggio degli sposi? O il condominio (finito non più di due anni fa) all’azzanella? O il nuovo megacomplesso che sta sorgendo sulle ceneri degli ex molini? O forse l’area industruale tra azzano-stezzano-colognola? Suvvia, non è solo tutta colpa dell’aeroporto….

      1. Scritto da Daniele

        Più in generale, direi che è colpa di un modello di sviluppo sfrenato, avallato tacitamente da uno spirito di sacrificio tutto bergamasco in cui per il lavoro, i soldi e il lusso si è disposti a sacrificare il benessere della società e il diritto delle persone a vivere una vita priva di stress. Senza contare che per molti l’unica ricompensa è il lavoro, mentre soldi e lusso restano a pochi. Lo sviluppo dell’areoporto, oriocenter e autostrade si possono tutti comprendere in questo modello.

        1. Scritto da uno qualunque

          E le villette, i condomini, i capannoni (tra l’altro in gran parte vuoti…) in che modello di sviluppo si comprendono? Quelli fanno bene alla natura? L’edificazione selvaggia nell’intera provincia, è buona e bella?

          1. Scritto da Daniele

            Ma l’hai letto il mio commento o no? Ho appena scritto che l’areoporto, oriocenter etc. fanno tutte parte di quel modello deprecabile, in cui sì, rientrano anche le tue villette condomini e capannoni costruiti senza alcuna necessità solo per far girare soldi, commesse e lavoro. Solo che qui si sta parlando di areoporto, non di edilizia!

          2. Scritto da uno qualunque

            Si, ho letto il suo commento. “Lo sviluppo dell’areoporto, oriocenter e autostrade si possono tutti comprendere in questo modello”. Nessun “etc”.. Lei sbaglia grandemente quando dice che l’ediliza non c’entra. Il vero problema è proprio lo sviluppo delle urbanizzazioni intorno all’aeroporto e lo sviluppo dello stesso. Chi comprò casa negli anni 90 non credeva nello sviluppo di orio, chi lo fa ora pensa che che possa solo diminuire. Intanto si costruisce ancora..E i problemi aumentano.

  27. Scritto da Daniele

    Che ricchezze avrebbe portato l’espansione dell’areoporto? No perché sinceramente stento a vedere tutta questa massa di persone impiegate nel turismo, operatori, guide, albergatori, ristoratori… la verità è che l’areoporto di Orio serve al 50% a portare turisti a Milano, al 40% a portare viaggiatori dello shopping nordeuropei all’Oriocenter e, forse, un 10% fa una visita di Bergamo alta (fra una mezza giornata di shopping e il bus per Milano, s’intende).

    1. Scritto da uno qualunque

      Ci sono circa 500 persone impiegate direttamente da DHL e UPS (oltre alle cooperative), poi ci sono tutti i dipendenti di sacbo (oltre alle cooperative), gli impiegati dei negozi e bar dell’aeroporto, gli addetti della mensa, la società del servizio catering, i dipendenti dei rifornimenti aerei, i dipendenti dei parcheggi e degli autonoleggi. Ci sono poi le aziende appaltatrici (manutenzioni varie, impiantistiche, forniture, pulizie ecc). Solo parlando di lavoratori e non di indotto..

      1. Scritto da Fede

        Vogliamo contare gli abitanti di Colognola, di Azzano San Paolo, del Cassinone, di Campagnola, di Seriate, di Stezzano, di Orio, di Grassobbio, di Levate, di Bagnatica… che vengono disturbati gravemente da tantissimi aerei che con il loro continuo fortissimo rumore ed inquinamento producono un disagio non più tollerabile? Prima di pensare ad assumere i lavoratori, prima di ampliare l’aeroporto si potevano verificare tutte le valutazioni ambientali necessarie? Solo soldi per i già ricchi!

      2. Scritto da Daniele

        Guarda che nessuno ha mai parlato di chiudere l’aeroporto e licenziare in tronco tutte queste persone… gli ultimi dibattiti riguardo l’aeroporto riguardano i voli notturni ad esempio, mica tutto il traffico!

        1. Scritto da uno qualunque

          Inoltre lei chiedeva quali masse impiegatizie portasse l’aeroporto. La risposta mi sembrava abbastanza in argomento, anche se sgradita.

        2. Scritto da uno qualunque

          L’attività dei voli DHL e UPS è quasi totalmente notturna (fermarla è chiusura). Inoltre la chiusura dalle 23 alle 7 impatta almeno 12 voli (basta guardare la tabella arrivi dell’aeroporto) di linea e un buon numero di voli charter verso le località turistiche. Toglierli non significa chiuderle, ma lavorare in perdita. L’attività notturna, tra l’altro, si svolge per la stragrande maggioranza verso Cassinone, e quindi c’entra poco col sorvolo di colognola (argomento dell’articolo…)

          1. Scritto da andrea

            Il rumore di coda degli aerei che decollano direzione Est produce un fortissimo disturbo anche su buona parte del territorio di Azzano San Paolo, quindi i voli notturni non coinvolgono soltanto Colognola, Orio, Cassinone, … Inoltre i voli verso Ovest, a causa della nuova rotta, portano gli aerei sopra le case degli azzanesi a circa 120 metri di quota, producendo un fortissimo rumore disturbante per buona parte del paese di Azzano Sp e Stezzano Adesso basta, il troppo stroppia ovunque!

          2. Scritto da uno qualunque

            Caro Danilo, ops Andrea…legga l’altro commento….

          3. Scritto da Lucia

            Essere un gruppo con idee condivise, non vuole dire …ops, mentre invece il qualunquismo che ti contraddistingue è proprio simile ad un movimento di opinione pubblica sorto in Italia all’inizio del secondo dopoguerra, che rifiutava ogni ideologia e ogni sistema politico diverso dal proprio. Ti ricordo che riportare le proprie idee, portando rispetto anche per le opinioni diverse, è un grande segno di civiltà! Confermo e condivido pienamente anche io il commento di andrea h21.02

    2. Scritto da Simone St.

      Eh sì caro Daniele è proprio necessario elaborare uno studio per dimostrarti quanti lavorano in aeroporto, quante ditte bergamasca girano dentro l’aeroporto e nell’indotto, quante nei parcheggi e nelle navette, quanti bergamaschi all’Orio center e quanti nelle infrastrutture turistiche: dal bad e breckfast di Seriate a quello di Cornello di Tasso, dal Ristorante di Piazza vecchia al bar della stazione!

      1. Scritto da Daniele

        Prepara questo studio, però includi anche la qualità dei contratti intrattenuti da Oriocenter coi suoi dipendenti, i parcheggiatori etc. etc., metti bene in evidenza il rapporto fra turisti che usufruiscono dei servizi cittadini e traffico dell’areoporto, offerta e potenziale domanda insomma, poi fammi un fischio. Sorprese assicurate.

        1. Scritto da Luisa

          Turisti mordi e fuggi soltanto in Città alta e quanti? 100.000 i un anno in confronto con oltre 8 milioni di passeggeri, ridicolo… guadagna soltanto la banca UBI sulle spalle e sul portafoglio di migliaia di onesti cittadini

          1. Scritto da Arturo Alkod

            sono proprio questi discrsi che dimostrano che i bergamaschi hanno il cervello piccolo piccolo…

          2. Scritto da Daniele

            E’ proprio questo il punto, brava!

  28. Scritto da biss

    anche da me passano gli aerei sopra. ma non mi danno fastidio, anzi sono fiero di avere a Bergamo un aereoporto di fama internazionale. e spero possa essere utile alla nostra economia e stimolo a nuove infrastrutture. e quando ho preso la casa, gli aerei ci passavano già sopra. quindi se non mi stava bene potevo andare ad abitare sui monti. che ne abbiamo molti noi.

    1. Scritto da El loco

      Davvero? Eh ma che abitante modello di colognola devi essere…forse però di colognola ai colli!

    2. Scritto da Etta

      si ma se prima di scrivere commenti tu leggessi attentamente l’articolo parla del fatto che lui ha sempre abitato a colognola e che anche i suoi genitori abitano lì… quindi non hanno comprato casa come te solo qualche anno fa; il quartire di colognola esiste da molti più anni di quando si è sviluppato l’aeroporto e il tuo ragionamento di andare a vivere sui monti non sta affatto in piedi.

      1. Scritto da Ennio

        Che importanza ha? Lui ha detto che abita a colognola.
        Ah! uno che abita a colognola la deve pensare per forza come voi.
        Non ha diritto ad un’opinione diversa. Abbiamo la dittatura.
        Meno male che voi elargite i diritti umani.
        Io invece elargisco manrovesci disumani!

    3. Scritto da gino

      Potevi firmarti con il cognome, caro Tafazzi. Per i benefici all’economia bergamasca, leggiti il commento sopra.

    4. Scritto da 1949

      …io sono nato prima dell’ aereoporto…

      1. Scritto da bob

        non è colpa mia!

  29. Scritto da Lorenzo

    Bergamo insieme agli assessori che lo permettono si deve vergognare per questa violenza gratuita.
    VERGOGNA