BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fiorella Rubino Il fast fashion curvy che non copre ma valorizza fotogallery

Fiorella Rubino è il brand italiano che si rivolge alle donne curvy: vietato coprire, qui si esalta e si valorizza. E anche il prezzo è contenuto ma non a spese della qualità dei prodotti.

Sono sicuri, quasi perentori, quelli di Fiorella Rubino: dimenticatevi colori scuri e maglie oversize. Le donne curvy, a cui si rivolge il brand, sono avvisate: qui non si copre, ma si esalta e si valorizza. Troppo spesso infatti, le signore plus size si rassegnano all’accoppiata di felpona informe e pantaloni nonsense. Questo porta inevitabilmente a non sentirsi belle davanti allo specchio, e l’autostima ne risente. Gli stilisti di Fiorella Rubino fanno sì che le ragazze formose si sentano sicure nel loro corpo e nei loro panni, che in questo caso sono le proposte del fast fashion italiano più originali del mondo curvy. Il tutto dalla taglia 46 (It) e oltre.Con nuove proposte ogni settimana. Buono a sapersi.

Dato poi che stiamo parlando di fast fashion, il non trascurabile fattore economico, quel numero incollato al cartellino che ci affrettiamo a controllare ogni qualvolta pensiamo: “Lo voglio”, insomma il prezzo, mette di buon umore.

Il concept dietro l’idea del brand Fiorella Rubino è l’esaltazione di una donna giovane, grintosa, che abbraccia le proprie curve in tutta la loro femminilità. Sono fondamentali l’attenzione al rispetto delle proporzioni e alla vestibilità. Nel sito fiorellarubino.com, è presente una Guida alle Taglie, con tanto di incroci tra taglie regolari, taglie Fiorella Rubino e misure antropometriche, più misure delle cinture (con specificazione della lunghezza per ogni genere di cintura: fusciacca da annodare, cintura a catena, ecc). Con tanta chirurgica precisione fare shopping online è un gioco da ragazze.

E alle fanciulle curvy piace molto giocare, data la presenza capillare del brand, con 222 punti vendita in Italia e all’estero, di cui 7 nella sola provincia di Bergamo.

Ma vediamo di entrare nel merito, perché merita: la collezione primavera/estate 2013 è studiata per soddisfare i bisogni delle fashioniste più esigenti. I creativi di Fiorella Rubino, si sono ispirati agli stimoli forti di questa stagione. Sono partiti dal Mediterraneo, prendendo le fantasie e i colori degli azulejos portoghesi e riportandoli su tuniche stampate, nei colori dal cobalto al blu intenso. Oppure il black&white, declinato in chiave nuova, con giochi optical e contrasti nelle proporzioni. Per la sera, t-shirt con dettagli in lamé o in paillettes illuminano i punti luce di decolleté e spalle, da abbinare alle graziosissime micro giacche, profilate di pietre preziose. Classy. E poi uno dei trend più forti dell’anno, i mitici anni Settanta. Via libera a jeans scampanati, accessori etno-chic e bluse coloratissime, dal sapore gipsy. E per le ragazze dall’animo curvy-rock? Fiorella Rubino ha pensato anche a loro, con jeans délavé, chiodi in ecopelle nera, ma iperfemminili, e occhiali da sole total black, per non farvi riconoscere dai paparazzi. Se invece amate il jeans, questo è il vostro annus magnificus: è tornato in tutte le sue versioni, e Fiorella Rubino non se l’è fatto sfuggire, utilizzandolo per cinture, shopper, giacche e sciarpe, per un total look denim, da addolcire con dettagli romantici in pizzo e perle.

Piccoli prezzi non vuol dire scarsa qualità, Fiorella Rubino lo sa bene. Infatti è uno dei marchi di punta del gruppo Miroglio, che grazie alla sua attenzione per il mercato e per la qualità dei prodotti, ha fatturato nel 2012 883,2 milioni di Euro. Approfittare della scritta “saldi”, fuori dalle vetrine, non è mai stato così facile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.