BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Trescore nasce il centro commerciale naturale

Il neopresidente dell’associazione dei commercianti Giovanni Pina: “Il centro commerciale naturale nasce in netta contrapposizione ai spesso caotici e sovraffollati centri commerciali moderni e può rappresentare la perfetta sinergia tra l’utilità dello shopping e la piacevolezza del centro urbano”

Più informazioni su

Tra gli obiettivi su cui punta la nuova associazione commercianti di Trescore Balneario c’è la promozione del commercio e delle altre attività imprenditoriali nel centro urbano della città. L’associazione riunisce attività con specifiche peculiarità ed esigenze, ma è disponibile a collaborare anche con altre simili organizzazioni di enti ed associazioni locali, per farsi carico di iniziative destinate a rendere sempre più viva l’attività di vendita ed a promuovere le espressioni del territorio. Attraverso lo svolgimento di attività integrate, oltre a rappresentare, tutelare, valorizzare e incentivare le imprese associate, punterà a valorizzare, riqualificare e promuovere il commercio e le altre attività imprenditoriali nell’area urbana, in armonia con il contesto culturale, sociale e architettonico, con particolare riferimento al progetto strategico di rilancio economico-sociale della città previsto dal piano di governo del territorio e finalizzato al riconoscimento e alla valorizzazione di un centro commerciale naturale.

Il neopresidente Giovanni Pina, dell’omonima pasticceria, eletto per acclamazione, afferma: “Il centro commerciale naturale di Trescore nasce in netta contrapposizione ai spesso caotici e sovraffollati centri commerciali moderni e può rappresentare la perfetta sinergia tra l’utilità dello shopping e la piacevolezza del centro urbano, nasce per salvaguardare l’identità storico-culturale della nostra città, recuperando volori ed abitudini che rischiamo di perdere”. Nel consiglio direttivo dell’associazione, oltre a Giovanni Pina, siedono Marco Parimbelli, Elisabetta Magri, Raffaella Cortesi, Elisabetta Algisi, Sara Suardi, Mary Campana, Vincenzo Grassi e Antonio Bassi, tutti commercianti di Trescore. Nei prossimi giorni verrà pubblicato il bando per un concorso di idee per il logo e il nome della nuova struttura che verrà inaugurata in autunno.

Il vicesindaco Loredana Vaghi che, con l’estensore del PGT Cosimo Caputo, ha supportato i commercianti in tutta la fase di sturt-up dell’associazione, commenta: “Si tratta del coronamento di un’idea a cui l’amministrazione comunale ha dato l’impulso sin dalle prime fasi di nascita del piano di governo del territorio per il rilancio del centro urbano cittadino. Siamo seriamente convinti che la nuova costituenda associazione possa davvero rappresentare un elemento prezioso per il rilancio economico, turistico e culturale della nostra città. In un momento di crisi economica come quello che oggi anche il nostro territorio sta attraversando, fare sistema in una politica unitaria e condivisa di sviluppo e promozione del terriotrio ci vede ampiamente favorevoli anche perchè oltre a rendere l’offerta più forte, renderà la citta di Trescore più attraente per i visitatori con altrettanti benefici per gli abitanti. Ne abbiamo avuto prova sabato sera con “Shopping sotto le stelle” negozi aperti, commercianti con i propri stand per la via, animazione, un gelato a passeggio o un drink comodamente seduti rigorosamente all’aperto, un cocktail esplosivo per un paese vivo, partecipato, attivo e ricettivo”.

È possibile contattare l’associazione vinaidno un’email all’indirizzo di posta elettronica commercianti.trescore@gmail.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marcello

    Va benissimo rilanciare i centri dei paesi ma vi ricordo che una volta la domenica le vetrine erano chiuse!!! Sarei felicissimo altrimenti diventerà un doppione dei centri comm. Rispetto per chi deve lavorare nei giorni festivi

  2. Scritto da Fabio Facchinetti

    Complimenti a chi ha avuto l’idea!